Incrementare le Entrate AdSense Con Section Targeting?

2

Incrementare le Entrate AdSense Con Section Targeting? E’ possibile migliorare i guadagni con Google AdSense sfruttando il section targeting? Di cosa si tratta? Facciamo il punto della situazione in questo articolo.

Trovare articoli su siti internet italiani che parlano del section targeting come strategia per migliorare i guadagni con Google AdSense è come trovare un ago in un pagliaio.

Se vuoi saperne di più su Google AdSense puoi visitare la sezione Guadagnare con Google AdSense oppure leggere la Guida a Google AdSense

Io stesso sono venuto a conoscenza di questo sistema tramite alcuni blog e siti americani che parlano di questo argomento. In pratica Google ha capito che su alcuni siti internet (specialmente all’interno di alcuni blog) ci sono volte in cui le informazioni inserite o le parole presenti non corrispondono con il contenuto che l’algoritmo di AdSense mostra automaticamente come pubblicità contestuale all’interno della pagina.

Questo perchè magari all’interno della sidebar del sito o nel footer sono presenti contenuti “fuorvianti” per l’algoritmo e che quindi non dovrebbero essere presi in considerazione. Mostrando dunque annunci non pertinenti cala il CTR degli annunci e di conseguenza i guadagni per i publisher.

Offerta
Da 0 a 30.000 Con Un Blog in 10 Mesi: Come Sono Riuscito a Creare Un Nuovo Blog E Guadagnare Più Di 30.000 in 10 Mesi
23 Recensioni
Da 0 a 30.000 Con Un Blog in 10 Mesi: Come Sono Riuscito a Creare Un Nuovo Blog E Guadagnare Più Di 30.000 in 10 Mesi
  • Valerio Novelli, Viviana Mosca
  • CreateSpace Independent Publishing Platform
  • Copertina flessibile: 226 pagine

Contestualmente cala anche la “credibilità” e la “contestualizzazione” di AdSense, che invece vuole offrire un prodotto unico sul mercato.

Grazie dunque al Section Targeting è possibile assicurarsi che l’algoritmo di AdSense prenda in considerazione solo il contenuto corretto quando sceglie quali annunci mostrare. Per utilizzare il section targeting dunque, il publisher (ovvero il proprietario di un blog/sito internet) dovr semplicemente inserire il section start ed il section end a quella parte di contenuti/codici che deve essere preso in considerazione: si tratta di due semplici tag HTML che possono essere inseriti all’interno del nostro sito internet, più in dettaglio dovremo inserire:

  • <!– google_ad_section_start –>
  • <!– google_ad_section_end –>

Se invece vogliamo escludere una parte di contenuto dalla “contestualizzazione” possiamo sfruttare un altro codice, ovvero:

  • <!– google_ad_section_start weight=ignore –>
  • <!– google_ad_section_end –>

Utilizzare questi codici, secondo blogger americani, può aiutare i publisher ad incrementare il CPC AdSense ed il CPM, non ho testato direttamente questa funzionalità ma se vuoi, come sempre, puoi lasciare il tuo commento e raccontare la tua esperienza in un commento.

Se questo articolo ti è stato utile ricorda di condividerlo sui social, e di iscriverti gratuitamente alla newsletter di Monetizzando.com!

Offerta
Da 0 a 30.000 Con Un Blog in 10 Mesi: Come Sono Riuscito a Creare Un Nuovo Blog E Guadagnare Più Di 30.000 in 10 Mesi
23 Recensioni
Da 0 a 30.000 Con Un Blog in 10 Mesi: Come Sono Riuscito a Creare Un Nuovo Blog E Guadagnare Più Di 30.000 in 10 Mesi
  • Valerio Novelli, Viviana Mosca
  • CreateSpace Independent Publishing Platform
  • Copertina flessibile: 226 pagine

Discussione2 commenti

  1. Michele Martinelli

    ottimo suggerimento, ora lo testo per i miei siti per vedere di aumentare ulteriormente i guadagni con Adsense!

Lascia un Commento