Mobidea Affiliazione

Case Study Posizionamento Pubblicità: Consigli Standard

pagamento-google-case study posizionamentoIl mio case study a cui ho dato inizio la settimana scorsa, dedicando il sabato all’esame dei posizionamenti dei migliori blogger (leggi l’articolo della settimana scorsa per approdondimenti), non vuole essere la solita minestra, proprio per questo cercherò di fare con il tuo aiuto ed i tuoi commenti una analisi approfondita di quello che è il guadagno online.

Questa settimana voglio parlare di quelli che sono i “Consigli Standard” che assai spesso si trovano in rete, esaminandoli nel dettaglio.

E dunque la prima informazione che troviamo online sul posizionamento è:

1 – Posiziona i tuoi annunci “Above The Fold”.


Cominciamo con l’inglese, al solito, si, perchè su internet l’inglese la fa da padrone.


Con l’espressione “Above The Fold” si intende la parte superiore del blog, quella che spunta subito all’utente appena apre una qualsiasi pagina, ma state attenti a questo consiglio: se da un lato il rendimento degli annunci (generalmente quadrato 336*280 o 250*250 o 300*250) above the fold rende maggiormente, non deve sminuire il vostro blog: ricordate che più utenti avrete più possibilità di guadagno ci saranno, dunque dovete prima di tutto rispettare il vostro lettore.


Mi è capitato più volte di aprire siti internet che erano dei veri e propri Bazaar di pubblicità: articoli? praticamente inesistenti, solo pubblicità e pubblicità e… pubblicità…


Se io offro un servizio, un buon post o qualcosa di utile, la pubblicità potrebbe anche essere sopportata, ma se io creo un vero e proprio bazaar pieno di pubblicità… avrò ben poche possibilità di guadagnare…


Ecco dunque il secondo “Consiglio Standard”… Non bisogna inserire molta pubblicità alla cieca,


2 - Inserisci Pochi annunci, ben posizionati e mirati

Diffida da chi ti dice “inserisci qua e là”… non devi riempire il blog di pubblicità, pochi annunci ben posizionati ti renderanno bene, molti posizionati dovunque renderanno sicuramente male! Impara a contestualizzare gli annunci, oltre Google esistono altri metodi di guadagno, più riesci a contestualizzare meglio è.


3 – Differenzia le tue entrate senza esagerare

Spesso può capitare un problema qualsiasi, ovviamente non preventivato, che può portarti sull’orlo della disperazione… Ok, sto esagerando, ma può capitare un motivo per il quale la tua unica fonte di guadagno (l’80% dei blogger guadagna solo con un sistema o una azienda) ti seghi, ti sospenda, abbia problemi interni, fallisca, … Non farti mai trovare spiazzato, calcola tutte le cosiddette “variabili”, tutti gli imprevisti.

Personalmente cerco di testare sempre nuovi servizi, anche perchè su monetizzando voglio essere un punto di riferimento per chi vuole guadagnare online, ma… stai attento a non esagerare: conosco anche molte persone che cercano di provare tutte le fonti di guadagno tutte insieme: per i “piccoli” soprattutto, se non hai dei buoni incassi, rischi di non arrivare da nessuna parte al payout, e quindi di abbandonare tutto senza aver guadagnato niente…

Ti ricordo inoltre che io aiuto chi ha un blog a guadagnare indicando il posizionamento e la migliore implementazione, aiuto i miei affiliati per cui, se ti iscrivi a qualche servizio con i miei link, aggiungimi ai contatti di msn o lascia un commento e ti risponderò, oltre a darti assistenza…

Per oggi penso di aver detto molte cose, ci vediamo con l’articolo di domani e… con il Case Study sabato prossimo ;)

Aggiungici alle cerchie su google plus!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati*