Come Fare Il Redirect Da Un Dominio Ad Un Altro!

1

Come Fare Il Redirect Da Un Dominio Ad Un Altro! Come migrare un sito o blog su WordPress su un nuovo dominio senza fare danni? In quest’articolo cerco di spiegarti come migrare un sito web senza dover ricominciare da zero e senza fare troppi errori a livello SEO, perdendo così i posizionamenti ottenuti.

Quando si parla di migrazione di WordPress, ovvero della migrazione di un blog o di un sito web, bisogna stare attenti alle operazioni da compiere, per evitare di correre rischi lato SEO.

È infatti possibile fare delle migrazioni “SEO Friendly”, che ci aiuteranno a non perdere il lavoro fatto nel tempo, ma bisogna sapere cosa fare per conservare la visibilità ed i posizionamenti organici del blog o del sito che vogliano trasferire.

Se non si eseguono correttamente le operazioni di redirect e di preparazione al trasferimento, infatti, il rischio è quello di perdere la visibilità organica, cerchiamo di capire quindi quali sono i passi da compiere per un redirect corretto.

Come migrare un dominio / sito su un nuovo dominio?

Un sito andrebbe preparato al suo redirect o al cambio dominio, struttura o template. Per farlo dobbiamo verificare quindi che:

  • Sitemap
  • Robots
  • Link interni

Siano aggiornati e funzionanti. Una buona pratica è quella di verificare anche eventuali rel=”Canonical” e gli errori che ci potrebbe segnalare la Search Console di Google (anche strumenti come SEMRush e SEOZoom possono segnalarci se ci sono errori gravi sul sito).

Fatto questo sarebbe bene fare un crawling del sito e salvare dati, struttura degli URL e quanto serve in un file Excel.

Prima di migrare il dominio, inoltre, è buona pratica quella di correggere tutti gli errori 3xx, 4xx e 5xx rendendo così la navigazione interna corretta. Scarichiamo anche l’elenco dei backlink che puntano al nostro vecchio sito (AhrefsMajesticSEMRush possono aiutarci ad avere un quadro della situazione attuale del nostro sito), quindi possiamo aggiornare la sitemap ed inviarla a Google.

Una volta reperiti tutti questi dati possiamo fare tranquillamente i redirect 301 sul nuovo dominio: questi redirect dovrebbero essere scritti in maniera tale da ridirezionare ogni vecchio URL al nuovo URL (quello che si chiama redirect one to one in gergo), ecco perché la procedura più corretta è quella di scaricare un Excel (vedrai a fine articolo come originariamente avevo fatto io, in maniera abbastanza “artigianale”).

Ricordati di inserire il nuovo sito sulla Search Console di Google per cominciare subito a registrare dati, informazioni e segnalazioni di Google.

Consigli utili: se vuoi puoi contattare le persone che hanno linkato il tuo dominio e chiedere loro gentilmente di modificare l’URL con quello del nuovo dominio (pensa che, una operazione simile, l’ha fatta persino Salvatore Aranzulla quando ha migrato il sito su Aranzulla.it, ti consiglio di leggere anche Mentre prendi in giro Salvatore Aranzulla lui fattura con i Tutorial).

Come migrare un sito da un dominio vecchio ad uno nuovo?

Le righe qui sopra erano un pò più tecniche, ma per chi non vuole creare file excel, utilizzare strumenti SEO eppure si trova costretto a trasferire un dominio?

Ecco un semplice elenco di passi da compiere per migrare il tuo dominio:

Offerta
Da 0 a 30.000 Con Un Blog in 10 Mesi: Come Sono Riuscito a Creare Un Nuovo Blog E Guadagnare Più Di 30.000 in 10 Mesi
27 Recensioni
Da 0 a 30.000 Con Un Blog in 10 Mesi: Come Sono Riuscito a Creare Un Nuovo Blog E Guadagnare Più Di 30.000 in 10 Mesi
  • Valerio Novelli, Viviana Mosca
  • CreateSpace Independent Publishing Platform
  • Copertina flessibile: 226 pagine
  • Fai un backup del tuo sito web: Scarica tutto il contenuto del tuo spazio hosting sul computer;
  • Fai un backup del Database MySQL: Puoi farlo accedendo al Cpanel e poi al PHPMyAdmin per scaricare, ovvero esportare il database in formato sql o zip;
  • Configura il nuovo hosting: compra il nuovo dominio, crea un database quindi accedi al phpmyadmin e carica il tuo vecchio database;
  • Carica il sito sullo spazio FTP: Accedi all’FTP e carica i contenuti del sito che avevi scaricato sul tuo computer

Se il CMS che utilizzi è WordPress ti potrebbero interessare libri come:

Offerta
Webmaster con Wordpress, Seconda Edizione: Creare Rapidamente e facilmente Siti Web Professionali
2 Recensioni
Offerta
Wordpress. La guida completa. Creare blog e siti professionali
73 Recensioni
Wordpress. La guida completa. Creare blog e siti professionali
  • Bonaventura Di Bello
  • Hoepli
  • Copertina flessibile: 336 pagine

4 Tipologie di Redirect differenti

A proposito di redirect, è bene sapere che esistono quattro tipologie differenti di redirect:

  • Il Meta Refresh URL Redirect: non è ben visto dai motori di ricerca, permette di fare un redirect, e quindi portare l’utente su un nuovo sito, tramite il refresh (aggiornamento) della pagina dopo un determinato numero di secondi. Il codice da inserire è <meta http-equiv=”refresh” content=”6;url=http://www.dovevuoifarandareiltuovisitatore” />
  • Il Javascript URL Redirect: ti permette di fare un redirect tramite Javascript, per farlo devi inserire all’interno della pagina questo codice: <script type=”text/javascript”>document.location.href=’www.dovevuoifarandareiltuovisitatore'</script>
  • Il Redirect con Frame è utile quando punta ad una sottocartella che c’è già o per assegnare un dominio ad uno spazio gratuito su un provider che mette a disposizione la sua directory, sconsigliato quando si deve mappare un dominio;
  • L’Shtml URL Redirect permette invece di visualizzare il vecchio dominio con il nuovo contenuto

Articolo originale pubblicato nel 2008:

Come Fare Il Redirect Da Un DominioUno dei problemi in cui si trovano molti blogger, e in cui mi sono imbattuto anche io, è il problema del “redirect”.

Cosa significa redirect? Come funziona il redirect? Come sempre, cercherò di essere semplice, breve ed esaustivo.

Anche io non sapevo cosa fosse di preciso, ma appena si comincia a scegliere un proprio dominio e, conseguentemente, voler trasferire il vecchio blog…. ecco che nasce il problema redirect!

Monetizzando era prima ospitato da netsons gratuitamente, fin quando, il fine settimana scorso, ho comprato il dominio www.monetizzando.com

Dopo mille ed una peripezie, finalmente sono riuscito ad importare articoli, modificare il template, sistemare tutto quel che c’era da sistemare ma sul più bello ecco il problema importante: Il redirect, ovvero, come porto tutti i visitatori del vecchio monetizzando qua?

Dopo varie ricerche ecco i passaggi che ho compiuto:

  • Ho aperto FileZilla (Puoi usare quindi il programma che utilizzi per caricare i file sul tuo FTP);
  • Ho fatto il Download del file Index.php presente nella root principale;
  • Ho rinominato il file presente nella root (dopo aver effettuato il download una seconda volta del file Index.php ed averlo rinominato “Index2.php” per avere una copia di backup);
  • Ho aperto il file scaricato sul Pc;
  • Ho cancellato il suo contenuto ed ho inserito queste righe di codice:

<?PHP
header(“location: http://url nuovo, ovvero dove volete che vada a finire il vostro visitatore, nel mio caso www.monetizzando.com”);
?>

Ho salvato il file e l’ho caricato di nuovo come index.php

Tutto Fatto!!!

Nota: Articolo scritto per la prima volta il 16 Ottobre 2008, revisionato completamente il 14 Aprile 2017.

Offerta
Da 0 a 30.000 Con Un Blog in 10 Mesi: Come Sono Riuscito a Creare Un Nuovo Blog E Guadagnare Più Di 30.000 in 10 Mesi
27 Recensioni
Da 0 a 30.000 Con Un Blog in 10 Mesi: Come Sono Riuscito a Creare Un Nuovo Blog E Guadagnare Più Di 30.000 in 10 Mesi
  • Valerio Novelli, Viviana Mosca
  • CreateSpace Independent Publishing Platform
  • Copertina flessibile: 226 pagine

Ultimo aggiornamento 2017-04-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Lascia un Commento