Design e Usabilità

17 Errori di un Menu: Gli errori più frequenti ritrovati nei menu

17 Errori di un Menu: Gli errori più frequenti ritrovati nei menu

Sai quanto è importante, nel mondo del marketing, il menu di un sito internet? Ciò che dice il tuo menu (o meglio il menu del tuo sito) dà ai visitatori una piccola indicazione di ciò di cui parla il tuo sito internet e permette loro di capire se si trovano o meno nel posto giusto.

Un menu principale studiato o scritto male può portare ad un alto bounce rate (% di rimbalzo degli utenti fuori dal tuo sito), ad una riduzione del tempo speso sul tuo sito, uno scarso posizionamento all’interno dei motori di ricerca. Peggio ancora, un menu errato ha un impatto negativo sui leads e le vendite che dovrebbe generare il tuo sito.

Dopo 10 annidi esperienza, Marvin Russell racconta, su SEOGroup, di aver trovato gli stessi errori su moltissimi siti. E scrive “non c’è un singolo giorno in cui io non visiti almeno dieci siti, dei quali almeno la metà contiene degli errori all’interno del menu”.

Ecco dunque un elenco degli errori più frequenti:

1 – Scrivere “rimaniamo in contatto” anziché “Contattaci”: Quando Steve Jobs scriveva “Be Different” non indicava di certo il menu principale di un sito internet. Sii chiaro, non “ingegnoso” nel menu principale del tuo sito internet. Usare frasi come “chattiamo, rimaniamo in contatto, parliamo” rende il menu confusionario.
Molti visitatori guardano semplicemente il bottone o il link “contatti”, non rendere più difficile contattarti.

2 – Un link che punta al tuo blog è nel tuo menu principale: a meno che il blog non è una parte principale e molto importante di ciò che offri, (o a meno che il tuo sito non sia proprio un blog) sposta la voce “blog” nel footer del sito, dove gli utenti sanno che potranno trovare questo link.

3 – Scrivere servizi anziché “lista dei servizi”: Ricorda che il tuo menu principale aiuta i visitatori a comprendere ed usare il tuo sito internet: se possibile inserisci una lista dei servizi che offri all’interno del tuo menu principale, anziché utilizzare una voce generica “servizi”.
Inserendo un link ad ogni voce puoi informarli subito su ciò che fai e fornire loro un link importante e diretto ai tuoi servizi (ed ai servizi cui potrebbero essere interessati).

4 – Il tuo menu principale è troppo lungo: più possibilità di scelta dai agli altri, più questi impiegheranno tempo per prendere una decisione. Aiuta i tuoi utenti / visitatori a prendere una decisione rapida: rendi il tuo menu breve e facile da comprendere.

5 – Il tuo menu richiede troppa attenzione: molti siti internet hanno un header massiccio con menu giganti che attirano l’occhio intorno alla parte superiore del sito, lontani dai contenuti: rendi il menu principale e l’header semplice e piccolo.

6 – Il tuo menu non è responsive: hai provato ad utilizzare il tuo menu principale su un cellulare che non è responsive? E’ frustrante: devi fare zoom in e zoom out e provare a non cliccare per errore o entrerai in voci del menu che non ti interessano. In un sito responsive invece il menu diventa un “menu a tendina” facile da scorrere e da utilizzare.

7 – Inserire un link alla home page nel menu: per molti anni lo standard è stato “non includere” un link che puntasse alla home page (con testo “Home”) all’interno del menu. Il logo dovrebbe portare indietro alla tua Home Page. Inserire un link “Home” nel menu principale occupa spazio e cattura l’attenzione dei visitatori.

8 – Ci sono pagine con poco traffico nel tuo menu principale: basta inserire nel menu principale pagine inutili come le “FAQ”. Controlla le statistiche del tuo sito internet e guarda quelli pagine nel menu non sono molto importanti.
Se ci sono pagine che non vengono cliccate o che sono cliccate molto poco spostale nel fotter.

9 – Non stai utilizzando aggiornamenti di stato nel tuo menu: un modo per rendere un sito più usabile è ricordare ai tuoi visitatori dove si trovano in ogni momento. Puoi farlo con i “breadcrumbs” (letteralmente briciole di pane), ma è molto importante essere sicuri che il tuo menu principale utilizzi i link attivi: il tuo menu deve evidenziare le pagine dove si trovano gli utenti, questo permette ai visitatori di sapere dove sono in ogni momento sul tuo sito internet.

10 – I link ed i testi del tuo menu sono troppo lunghi: Il tuo menu principale non dovrebbe contenere delle frasi. Al massimo rendi le varie voci di tre parole, è preferibile che contengano solo due parole.

11 – Stai usando dei menu gerarchici molto profondi al posto dei mega menu: non ti piace la frase “Mega Menu”. Rispetto ad un mega menu è molto più utile utilizzare dei menu gerarchici che mostrano le altre voci solo quando passi sopra l’argomento specifico.

12 – Il tuo menu non è al posto giusto. Bene, designers, questo punto è dedicato a voi. Non provate ad incolpare i vostri clienti, ammettetelo. A volte siete annoiati degli stessi vecchi design e volete provare nuove cose.

Bene, non posizionate il menu di un sito internet alla fine della pagina. Tenetelo in alto dove chiunque sa di trovarlo. Cosa succederebbe se andaste a comprare una macchina dove il volante è posizionato sui sedioli posteriori?

13 – Avete inserito le voci al posto sbagliato. Studiate le vostre statistiche per conoscere quali sono le pagine più importanti. Basta mettere pagine nel menu che generano molto traffico nel menu principale .E poi mettetele nell’ordine corretto (Es. Home, Servizi, Prodotti, Chi siamo, Contatti – Esempio scorretto: Contatti, Prodotti, Home, Chi Siamo, Servizi).

14 – Il tuo menu principale cambia a seconda delle pagine in cui ci si trova. Sfortunatamente, su alcuni siti, accade anche questo. E’ uno dei più vecchi errori del menu principale che ho visto per anni. Mai cambiare l’ordine del menu all’interno del sito. La coerenza è usabilità.

15 – Non stai usando analytics (e le statistiche) per aiutarti a migliorare il tuo menu. Non fare semplicemente ciò che fanno i competitor o ciò che ti dicono i web designers: testa continuamente ed applica modifiche strategiche.

Ci sono tre strumenti che possono essere utilizzati per migliorare il menu di navigazione: Crazy Egg, Qualaroo e Google Analytics.

Con Qualaroo potrai chiedere ai tuoi visitatori quale oggetto del menu dovrebbe essere inserito nel menu principale;

Con Crazy Egg potrai visualizzare quali pagine vengono cliccate più spesso fra quelle del menu;

Con Google Analytics avrai dei dati quantitativi sulle pagine cliccate nel tuo menu.

16 – Utilizzare bottoni al posto di link testuali. Usare link testuali ti offre due grandi vantaggi: puoi aggiornare questi link senza bisogno di uno sviluppatore e in più google li può leggere (mentre non può leggere i bottoni), e questo influenza direttamente il tuo posizionamento sui motori di ricerca.

17 – Non c’è una call to action nel menu principale: ogni sito internet ha un obiettivo. Fa in modo che ci sia nel menu principale un bottone che aiuti i tuoi visitatori a raggiungere il tuo obiettivo. Può essere un bottone di contatto, un bottone “free trial” o di registrazione. rendi facile ai tuoi visitatori raggiungere i tuoi obiettivi.

E tu cosa ne pensi di questi consigli? Vuoi dire la tua? Lascia oggi stesso il tuo commento su monetizzando.com.

Buon lavoro e buon guadagno online,

Valerio

Articolo tratto da

Commenti Facebook

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close