Advertising

Pubblicità Online: L’Advertorial Cosa è?

Una delle tecniche maggiormente utilizzate online, per pubblicizzare prodotti e/o servizi, è quella dell’Advertorial. In quest’articolo cerchiamo di capire cosa significa advertorial, quali sono le caratteristiche di un advertorial e chiaramente come gli advertorial vengono utilizzati nel mondo dell’Affiliate Marketing per creare pagine di vendita che hanno come obiettivo quello di vendere prodotti e/o servizi.

Advertorial, Cosa Significa?

La parola Advertorial, di origine americana / inglese, nasce dalla fusione dei due termini Advertising (pubblicità) ed Editorial (editoriale), ed è quello che generalmente viene conosciuto come post sponsorizzato (articolo sponsorizzato).

Diverse aziende oggi si occupano infatti di commissionare articoli sponsorizzati e di acquistare articoli sponsorizzati per conto di aziende che vogliono pubblicizzarsi attraverso la pubblicazione di notizie su siti internet e blog influenti per un determinato settore.

Cosa è l’Advertorial?

L’Advertorial è una forma di comunicazione promozionale che può prendere diverse forme.

I contenuti creati sotto forma di advertorial, infatti, possono:

  • Essere inviati dall’azienda al proprietario del sito internet che li valuterà e deciderà se pubblicarli / modificarli o meno;
  • Essere creati dal proprietario del blog / sito internet che viene “ingaggiato” per parlare di un determinato prodotto / servizio;

Chiaramente questa forma di pubblicità può essere molto impattante e dirompente grazie alla possibilità di inserire immagini, video e testo all’interno di un sito internet che potrebbe essere di riferimento o che colpisce un target d’utenza a cui le aziende sono interessate.

Google non penalizza questo genere di attività pubblicitaria purchè sia specificato negli articoli che si tratta di “Post Sponsorizzati” ovvero di contenuti acquistati dalle aziende.

Spesso infatti si cerca di “oscurare” questa informazione e far passare gli advertorial come dei normali post (articoli) di un sito internet o di un blog, ma questo può andare a scapito del proprietario del sito internet / blog per diversi motivi:

  • Il proprietario dello spazio web potrebbe perdere di credibilità agli occhi dell’utente (scrive e consiglia perchè pagato);
  • Il sito internet potrebbe essere penalizzato da google perchè non indica in maniera chiara che si tratta di post sponsorizzati.

Gli Advertorial nell’Affiliate Marketing

Spesso usato da chi promuove campagne affiliate in modo black, gli advertorial sono quei contenuti che hanno come obiettivo massimizzare le conversioni della campagna, spesso esasperando ed esagerando i risultati o i benefici del prodotto da promuovere.

Quali sono le caratteristiche di un advertorial efficace?

Esistono una serie di elementi che rendono un advertorial più o meno efficace. È evidente che, per massimizzare le conversioni si possono usare varie leve psicologiche, e leggere libri come Le Armi della Persuasione di Robert Cialdini (trovi il box qui di seguito), PowerCopy di Marcello Marchese (eBook) o Cashvertising (leggi Advertising, Persuasione ed Influenza: Appunti da Cashvertising) può sicuramente aiutare ad avere chiaro quali sono gli elementi che possono migliorare le conversioni di una pagina web, di un advertorial o di una landing page (due degli strumenti migliori per creare landing pages sono Instapage e LeadPages).

Sale
Le armi della persuasione. Come e perché si finisce col...
371 Recensioni
Le armi della persuasione. Come e perché si finisce col...
  • Robert B. Cialdini
  • Editore: Giunti Editore
  • Copertina flessibile: 280 pagine

Qui di seguito voglio comunque elencarti alcuni elementi che possono fare la differenza su un Advertorial, anche se, il primo consiglio, è quello di usare la tecnica dello Storytelling, creando una storia che possa far rispecchiare l’utente in ciò che scrivi.

Fatto questo alcuni elementi utili e/o indispensabili sono:

  • Riprova sociale: attraverso commenti e recensioni. C’è chi consiglia di scriverne qualcuna per rendere la pagina più credibile, chi ne compra su siti come Fiverr, chi crea recensioni fake per generare autorevolezza e “credibilità”, sarà la tua etica a guidarti e suggerirti cosa fare;
  • Data e Ora Dinamiche: spesso utilizzate nelle pagine di vendita di prodotti o servizi, danno la percezione all’utente che il contenuto sia recente o che l’offerta/promozione sia attiva per un periodo di tempo limitato, facendo leva sul principio di scarsità ed evidenziando che l’offerta è valida per un periodo di tempo limitato;
  • Pixel di Facebook: utilizzato principalmente da chi fa pubblicità con Facebook (a proposito ti consiglio la mia Guida alla Pubblicità su Facebook: Facebook Ads, Come Funziona?), ti permetterà poi di creare dei pubblici simili intercettando in maniera più semplice altri clienti potenzialmente interessati ai tuoi prodotti/servizi
  • L’Exit Popup è l’ultimo modo che hai per coinvolgere l’utente che è arrivato sulla tua pagina e che magari sta andando via senza compiere l’azione che volevi;

Queste chiaramente sono delle informazioni di base sul mondo degli advertorial, ma con quest’articolo avrai davvero a disposizione tutti gli strumenti per cominciare a crearne di tuoi.

E tu cosa ne pensi dell’advertorial? Vuoi dire la tua? Lascia il tuo commento qui di seguito su Monetizzando.com o, se hai trovato utile quest’articolo, condividilo oggi stesso sui Social Network.

Buon lavoro e buon guadagno online,

Valerio.

Nota: Articolo scritto per la prima volta il 20 Maggio 2013, revisionato il 7 Giugno 2018.

Commenti Facebook

Ultimo aggiornamento 2018-12-16 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close