Affiliazioni

Come guadagnare con l’affiliate marketing? Consigli Pratici

Come guadagnare con l’affiliate marketing? Consigli Pratici è un articolo che raccoglie moltissimi consigli e suggerimenti che ti aiuteranno a guardare al mondo delle affiliazioni e dell’affiliate marketing in maniera completamente diversa, orientando il tuo lavoro verso l’ottimizzazione dei contenuti per monetizzare al massimo il tuo sito internet.

Sii autorevole.

Il mondo delle affiliazioni e dell’affiliate marketing è un mondo che bisogna conoscere e sperimentare. Il primo obiettivo che ti devi porre se vuoi lavorare con le affiliazioni è essere autorevole: crea delle relazioni fort, quando un amico ti consiglia un prodotto tu lo ascolti, ma se a proporti lo stesso prodotto è una persona che incontri per strada e che non ti dà sicurezza, sarai scettico, e non lo ascolterai. Costruire un rapporto di fiducia e di autorevolezza con il tuo lettore è fondamentale per il tuo successo.

Non focalizzarti subito sul traffico.

Avere più traffico significa avere più possibilità di trovare persone che compreranno il prodotto/servizio che offri e quindi incrementare le tue entrate. Ma se prima non lavori sull’affidabilità (o, per dirla con un termine inglese molto utilizzato, trust) e sulla credibilità del tuo sito e della tua reputazione online, potrai anche avere un gran traffico ma non riuscirai a sfruttarlo come si deve!

Scegli prodotti che aiutano i tuoi lettori a risolvere un problema e promuovili in maniera saggia.

Ci sono dei prodotti di cui tu in prima persona senti il bisogno e trovi “indispensabili”. Ci sono prodotti che risolvono problemi o che permettono di risparmiare moltissimo tempo, e questi prodotti sono apprezzati da tutti. Scegli di promuovere solo questo genere di prodotti, magari dopo averli testati ed utilizzati in prima persona: spiega perchè consigli un prodotto e non limitarti a creare articoli che parlano di “qualsiasi prodotto” e lo consigliano sempre.

La gente ama leggere recensioni genuine, ed ama anche conoscere pregi e difetti di un prodotto, quindi sii sincero, e se ci sono prodotti che ti hanno deluso… parlane, magari confrontandoli con altri prodotti che invece ti hanno davvero soddisfatto!

In sintesi:

  • Sii sincero nelle tue recensioni
  • Sii obiettivo nelle tue recensioni
  • Recensisci prodotti/servizi che stai già utilizzando
  • Sfrutta le analisi comparative
Vecchi post e nuove opportunità di affiliazione
Vecchi post e nuove opportunità di affiliazione

Controlla i vecchi post e scopri nuove opportunità di affiliazione.

Dedica un pò di tempo all’analisi delle statistiche del tuo sito: scopri quali sono gli articoli più letti, quelli che hanno un tempo di permanenza maggiore e, se sono vecchi post, valli a rileggere/aggiornare.

Potresti anche scoprire che ci sono delle opportunità da sfruttare, magari inserendo dei link di affiliazione all’interno dei vecchi articoli che sono ancora molto attuali e che non avevi sfruttato!

Individua il tuo target di riferimento, è fondamentale!

Per riuscire a guadagnare online con le affiliazioni e con l’affiliate marketing è fondamentale conoscere le persone che leggono i nostri contenuti: supponiamo che il tuo sito si rivolga ad appassionati di alta moda, è evidente che a questo genere di persona piace avere prodotti personalizzati ed unici, non prodotti di linee low cost!

Fai una previsione del budget dei tuoi utenti e non promuovere prodotti troppo cari!

Chiediti quanto i tuoi utenti tipo sono disposti a spendere. Ti faccio un esempio. Decido di creare un infoprodotto/ebook che spiega come superare gli esami universitari migliorando l’apprendimento e la lettura in poco tempo.

E’ evidente che mi rivolgo ad un target di studenti che ha fra i 16 ed i 26 anni (più o meno), di conseguenza il loro budget non sarà altissimo: se propongo questo corso a 90 euro in pochi lo acquisteranno… Ma se lo proponessi invece a 12 euro?

Promuovi prodotti e servizi con articoli, non con semplici banner e widget in sidebar!

Quando vuoi promuovere un prodotto/servizio o una campagna in affiliazione devi sempre imparare a sfruttare gli articoli.

Non pensare che inserire un banner in sidebar o un widget che mostra un elenco di “corsi e servizi” possa farti guadagnare con le affiliazioni bene come un articolo nel quale magari includi la tua esperienza personale o la tua foto mentre utilizzi un determinato prodotto/servizio.

Utilizza delle call to action (CTA) forti, efficaci, d'impatto
Utilizza delle call to action (CTA) forti, efficaci, d’impatto

Utilizza delle call to action (CTA) forti, efficaci, d’impatto (visibili)

Nel web si dice che gli utenti sono pigri: hanno bisogno di stimoli forti e di imperativi, o, più semplicemente, hanno bisogno di call to action, segnali che li invitano a compiere una azione chiara.

Inserisci una sola call to action per post, altrimenti rischieresti di perdere il focus del tuo utente, rendila evidente non solo verificando che il colore dei link all’interno del tuo sito sia diverso dal colore del testo, ma pensando anche di inserire un bottone che magari ha un colore completamente diverso dal resto del tuo sito internet.

Sfrutta l’imperativo per essere più diretto (Compralo subito ti dice niente?).

Promuovi i prodotti/servizi (e gli articoli) al di fuori del tuo spazio web!

Il tuo sito è un hub verso il quale gli utenti devono transitare. Ma possono arrivare da vari canali. Il tuo sito web non è il web, è solo uno spazio, ed ha bisogno di essere promosso e di visibilità.

Per questo motivo dovrai promuovere i prodotti ed i tuoi articoli ovunque (senza diventare uno spammer): tramite una newsletter, all’interno del tuo feed, tramite social network (Facebook, Twitter, YouTube, Google Plus, Pinterest, Instagram): spazio alla tua fantasia!

Non cercare di fregare i tuoi utenti (sii sincero)

Riprendo di nuovo il primo punto del post, ma questa volta per un motivo diverso. Gli utenti sono sempre più “smart”, ovvero smaliziati: sanno benissimo quando un link riporta ad un prodotto/servizio ed è un link da “affiliato”, e quando si sentono “presi in giro perchè il link è nascosto” possono anche decidere di visitare il sito direttamente senza passare dal tuo link.

Spiega che stai utilizzando un link che ti permetterà di guadagnare una commissione e che se loro acquisteranno da quel link ti permetteranno di continuare a crescere ed offrire un servizio sempre migliore.

Diversifica le affiliazioni.

Non mettere tutte le uova in un un solo paniere (o dentro un solo network di affiliazione): promuovi invece più prodotti, più affiliazioni, differenziando e diversificando le entrate (a tal proposito ti consiglio di leggere l’articolo “Affiliazioni: differenziare le entrate“). Utilizza l’affiliate marketing e sfrutta anche altre formule per incrementare le tue entrate, magari vendendo anche spazi diretti sul tuo sito internet.

Anche i tuoi contenuti che non hanno link di affiliazione devono essere interessanti e di qualità!

Gli utenti perdono interesse verso un sito internet quando trovano solamente post di qualità con link di affiliazione e nessun altro contenuto di qualità: il tuo sito internet deve essere un giusto mix fra contenuti utili e di qualità e post che promuovono prodotti/servizi in affiliazione di qualità e che risolvono un problema all’utente.

Sfrutta anche le immagini per linkare l’affiliazione?

Su questo aspetto l’argomento è un pò dibattuto. Personalmente non amo utilizzare le immagini per linkare prodotti/servizi in affiliazione, ma c’è chi consiglia di utilizzare anche le immagini per inserire link in affiliazione all’interno dei contenuti che creiamo. Mi piacerebbe sentire anche il tuo parere/la tua esperienza su questo aspetto.

Ricordati di inserire il rel=”nofollow” sui link di affiliazione!

Google, come saprai, non vuole che gli utenti acquistino link per influenzare il loro posizionamento all’interno delle SERP. Il consiglio che ti dò, quando lavori con le affiliazioni, è quello di inserire il rel=”nofollow” all’interno dei link di affiliazione che promuovi sul tuo sito.

Ricorda di inserire il rel=”nofollow” anche nelle immagini che prelevi dai network di affiliazione, perchè anche le immagini sono considerate da google come link se riportano a siti esterni! Se lavori da tempo con le affiliazioni ti consiglio di pianificare un intervento per apportare la modifica ai vecchi link inseriti (e, con l’occasione, rimuovere i link rotti / non funzionanti).

E tu cosa ne pensi? Hai trovato utile quest’articolo? Condividilo sui social e dì la tua in un commento.

Ricorda di iscriverti alla newsletter di Monetizzando.com per rimanere sempre aggiornato sul mondo delle affiliazioni e della comunicazione digitale,

Valerio

Commenti Facebook

Related Articles

5 Comments

  1. Per quanto riguarda il no follow non sono d’accordo. O meglio: lo sarei, ma i network dicono sempre di non modificare il codice. Come si fa, allora? Un saluto

    1. Ciao Paolo, grazie per il commento. Vero è che i network spesso non consentono modifiche al codice, ma alcuni network di affiliazione, più lungimiranti, hanno già cominciato ad inserire all’interno dei link il rel=”nofollow”. Ad ogni modo penso che inserendo il rel=”nofollow” e non apportando altre modifiche tutto dovrebbe funzionare tranquillamente, quindi il mio consiglio è: intervieni pure sul codice per inserire il rel=”nofollow” ma non per fare operazioni che possono manipolare i risultati, le performance o le funzionalità delle campagne. Basta operare sempre con lealtà e responsabilità!

      1. Ciao e grazie della risposta. Il problema si pone però lavorando con API o sistemi automatizzati. In quel caso bisognerebbe implementare uno script che lo faccia al posto tuo, ma non so se sia possibile. Il regolamento di Amazon ad esempio dice di lasciare inalterato il tutto

  2. Bellissimo articolo! Potresti togliermi una curiosità? Il widget che aggiunge i pulsanti di condivisione wa Twitter facebook a fine pagina è di WordPress? Sai dirmi mica come si chiama? Grazie mille in anticipo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close