Affiliazioni

Guadagnare con le Affiliazioni: Perchè differenziare le entrate?

Guadagnare con le Affiliazioni: Perchè differenziare le entrate? In questo articolo ti spiegherò perchè è fondamentale differenziare le entrate se vuoi lavorare e guadagnare online con le affiliazioni. E’ molto importante che tu afferri questo concetto e continui a sperimentare continuamente, integrando nuove affiliazioni e nuove campagne e cercando quelle che convertono meglio per il tuo business.

Spesso si crede che le affiliazioni funzionino un pò come Google AdSense: una volta implementate sul tuo sito internet o sul tuo gruppo Facebook, una volta creato il contenuto vincente, quello che ti permette di convertire e guadagnare online, la strada “è tutta in discesa” e potrai continuare a vivere di rendita.

In realtà, nel mondo delle affiliazioni online, non funziona così: bisogna sempre differenziare le entrate, e creare un buon piano editoriale che ti permetta di riuscire a creare diverse rendite, da diverse affiliazioni, per evitare di rimanere, a lungo termine, a bocca asciutta.

Mi spiego meglio. Qualche tempo fa ho creato un articolo su Monetizzando.com in cui spiegavo come riesco a guadagnare 100 euro al mese con le affiliazioni ed un solo articolo. Ho trovato una nicchia di mercato che converte, ho risposto ad un problema specifico oppure ho offerto un qualcosa di interessante alle persone e loro hanno utilizzato quel determinato prodotto/servizio permettendomi così di avere delle commissioni e guadagnare più di cento euro al mese.

Bene, pensi che una volta trovato questo sistema ci si possa fermare? Assolutamente no, e ti elenco per punti perchè non puoi focalizzarti su una sola affiliazione (o campagna in affiliazione) e dovresti pensare di differenziare le entrate.

Le campagne in affiliazione, spesso, sono periodiche.

Supponiamo che l’azienda “Pinco Pallino” decida di lanciare il suo business online e vendere delle palline che, una volta lanciate, tornano indietro da sole. Ha bisogno di visibilità per queste palline e crea una sua campagna in affiliazione. Tu cominci a promuovere la sua campagna perchè hai un sito dedicato al mondo dei giochi e cominci a generare vendite.

Ad un certo punto Pinco Pallino ha raggiunto una grande visibilità, ha diversi articoli che parlano dei suoi prodotti e decide di chiudere la campagna in affiliazione. Tu cosa fai? Ti ritrovi a veder crollare i tuoi guadagni e poco potrai fare (certo, potresti rimuovere l’articolo, contattare altre aziende che hanno prodotti simili, ma in ogni caso avrai un periodo di “Perdita”) per recuperare questi guadagni.

Se invece sfrutti contemporaneamente più affiliazioni, potrai sicuramente lavorare con più lucidità sulla sperimentazione di nuove campagne che performano per la tua nicchia.

I prodotti (specialmente quelli tecnologici) evolvono rapidamente.

Supponiamo che tu hai creato la più bella recensione online sull’iPhone 6 e che utilizzi l’affiliazione Apple o l’affiliazione Amazon per vendere iPhone 6: tutto va bene fin quando… non arriva l’iPhone 6S! A questo punto dovrai fare una nuova recensione valida, offrire contenuti utili e competere con tutti gli altri blogger che parlano dello stesso prodotto.

Questo chiaramente vale per l’iPhone 6 ma vale, contemporaneamente, anche per tutti gli altri prodotti che appartengono al settore high tech: smartphone, tablet, computer, tv, …

Anche in questo caso, sarebbe bene affiancare a questo genere di contenuti degli ever green, contenuti che sono validi sempre e che portano traffico al tuo sito, sui quali poi potrai lavorare con l’internal linking per posizionare meglio altri tuoi articoli in affiliazione.

Creo un infoprodotto e lo vendo / Promuovo in affiliazione un infoprodotto

In questo caso tutto dipende dalla tipologia di infoprodotto che vuoi vendere. Supponiamo che tu crei un ottimo infoprodotto dedicato al Facebook Marketing: grandioso, le persone lo amano e lo comprano, e i tuoi guadagni crescono rapidamente. Ma per quanto tempo sarà valido questo infoprodotto?

Una serie di infoprodotti, a mio avviso, sono soggetti a scadenza: ovvero, ciclicamente, questi infoprodotti andrebbero riscritti/aggiornati, se promuovi oggi un infoprodotto che parla di facebook marketing relativo a 3 anni fa, quale pensi possa essere la reazione degli utenti?

Come differenziare le entrate con le affiliazioni online?

Il metodo migliore è quello di sperimentare. La sperimentazione è una parola chiave nel web, e in realtà, anche nelle grosse aziende che lavorano offline esiste un dipartimento che si occupa di ricerca e sviluppo: occorre innovare prodotti e servizi, così come occorre innovare e sviluppare il proprio sito web, e per farlo hai bisogno di esplorare nicchie ed affiliazioni, testare in prima persona (perchè quello che funziona per me non funziona per te e viceversa), e confrontarti, magari su un gruppo dedicato proprio al tema affiliazioni come quello che ho creato un paio di mesi fa: Fatti di affiliazioni, che conta oggi 559 iscritti!

Se poi vuoi approfondire l’argomento delle affiliazioni puoi leggere anche:

Oppure richiedermi una coaching chat / consulenza!

E tu cosa ne pensi? Condividi quest’articolo sui social se l’hai trovato utile e ricorda di iscriverti alla newsletter di Monetizzando.com,

Valerio

Commenti Facebook

Related Articles

One Comment

  1. ciao,volevo fare una domanda,forse è un po’ stupida vabbè comunque volevo sapere quando si arriva al punto di aver ottimizzato tutto lato seo e anche per i visitatori e dopo aver fatto tutte le recensioni di magari 4-5 prodotti elettronici che come hai scritto dovranno essere aggiornate,bisogna comunque dedicare tempo al sito mezz’ora/1h o più ogni giorno ? oppure non devo necessariamente collegarmi sempre?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close