News

App Mobile: Opportunità di Lavoro e di Guadagno?

App Mobile: una opportunità di lavoro e di guadagno reale? La rivoluzione degli SmartPhone, poco compresa fino a pochi anni fa, sta cambiando in maniera radicale il modo in cui i clienti e gli utenti interagiscono con il mondo circostante – sempre più digitale – grazie all’introduzione ed alla crescente penetrazione di app (applicazioni pensate per dispositivi mobile), indipendentemente dai dispositivi utilizzati (Android o iOS): ed è così anche nel settore del gioco: in quest’articolo esploriamo questo settore, grazie a PlanetWin che ci ha fornito interessanti spunti sull’argomento.

Ormai c’è davvero una app per ogni cosa: abbiamo visto ad esempio app per il settore medico, app per il settore ludico ed app per il mondo della produttività (incluse app che permettono di gestire la fatturazione e la contabilità di imprese, basti pensare che esiste anche una app dell’agenzia delle Entrate sull’e-Fattura, come riporta anche IlSole24Ore).

Se da un lato abbiamo le app dei social networks che sono ormai scaricate un pò da tutti (Instagram, Facebook, Whatsapp, Messenger), non si fanno intimidire le app di fotografia e le app di produttività (oltre ai giochi): chiaramente a seconda del target di utenti o degli utilizzatori dello SmartPhone/Tablet cambiano le esigenze anche in campo app.

Il Boom delle App Mobile

Il vero e proprio boom, per quanto riguarda lo sviluppo di app pensate per il mobile (o mobile first) si è avuto nel 2016: un dato che continua a crescere di anno in anno, specie se si tiene conto del report realizzato ad esempio da App Annie, che per il 2017 aveva già stimato una crescita del 40% rispetto all’anno precedente.

Durante il 2018 vedremo dunque un nuovo incremento di app, pensate sempre più per l’utilità e per renderci la vita più semplice (tutta la tecnologia, teoricamente, ha come obiettivo quello di permetterci di automatizzare processi e semplificare la vita dandoci più tempo libero).

Lavorare e Creare App: Quante Opportunità?

Ci siamo occupati di recente dell’argomento come creare app (attraverso l’articolo dedicato a xCoding: Corso Per Imparare a Creare App e Giochi da Casa?), ma quali sono effettivamente le opportunità che oggi ci offrono le app?

Cosa si può fare con una app?

Secondo recenti indagini è emerso che ci sono dei settori nei quali si trovano maggiori investimenti e più utilizzatori, ecco perché è importante, per chi vuole fare dello sviluppo di app un lavoro, conoscere le nicchie di mercato sulle quali focalizzarsi.

Sicuramente lo sviluppo di app del proprio sito web, specie quando si tratta di piccoli blog o siti internet, è da valutare attentamente: il ritorno sull’investimento infatti potrebbe essere inferiore alle aspettative ed ai costi di sviluppo dell’app, tenendo anche in considerazione che l’obiettivo di una app è quello di essere usata il più spesso possibile dagli utenti.

Come creare app di successo

Ci sono delle app di successo? Assolutamente sì, ma per realizzarne una che “vende” o che viene utilizzata è necessario conoscerne le caratteristiche: secondo Planet Win esistono delle caratteristiche imprescindibili, che possono essere riassunte in:

  • Facilità d’uso
  • Design
  • Fruibilità
  • Capacità di migliorare / semplificare / velocizzare attività quotidiane

È evidente, come abbiamo anticipato, che il mantenimento nel lungo periodo dell’applicazione da parte degli utenti ed il suo uso costante sono elementi fondamentali per valutare il successo dell’app stessa.

I settori più interessanti

Sicuramente il settore del travel, ovvero dei viaggi, è un settore iper competitivo ma iper remunerativo: grazie alla possibilità di prenotare, pianificare una vacanza o informarsi in tempo reale su spostamenti, mezzi di trasporto, traffico, monumenti sono tantissimi i potenziali utilizzatori di una app.

Non mancano poi altri settori come quello dei servizi (all’interno del quale possiamo indicare tutto il mondo chiamato Home Delivery, che ha da poco investito anche in mercati specifici, come quello del vino – solo per maggiorenni – con la consegna a casa di bevande di qualità, vedi ad esempio Winelivery) fino al mondo dei lavori domestici (dal lavaggio auto direttamente presso la propria abitazione, prenotabile con un click, all’idraulico o l’elettricista).

Secondo alcuni studi il mercato delle app mobile è pronto a raggiungere il proprio apice entro il 2020, non soltanto tenendo conto dei futuri download stimati, ma anche del fatturato complessivo, con grandi aspettative verso paesi come la Cina, fiorente mercato per il settore degli Smartphone.

I settori di più successo, secondo recenti indagini, risultano dunque essere:

  • Viaggi (35%)
  • Retail (24%)
  • Tecnologia (43%)
  • Intrattenimento (28%)

Non mancano poi nicchie di settore da alcuni sottovalutate, come quella del gaming, che ha conquistato una fetta piuttosto rilevante (15%).

molte volte l’invito all’utilizzo di queste app di gaming ad esempio nasce dal sito ufficiale dell’operatore, e le applicazioni sono sempre facili da utilizzare e disponibili per ogni piattaforma (Apple iOS – Android – Windows Phone).

Basti pensare infatti che tutti i Bookmaker oggi permettono ed incentivano l’utilizzo delle app mobile, un esempio fra tutti è proprio quello di Planetwin365 che invita appunto a provare l’app di planetwin365.

Ultimi, ma non meno importanti, sono i servizi di pubblica utilità, da quelli che raccolgono le segnalazioni dei cittadini di un particolare comune in merito a guasti o problematiche varie, fino a quelle ideate per accelerare pagamenti ed altre interazioni fra il cittadino e la pubblica amministrazione, come nel caso del recentissimo progetto “IO”, nato dall’intuizione del team per la Trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio in collaborazione con l’Agenzia per l’Italia Digitale (Agid).

Le app ed il futuro: cosa ci aspetta?

Dunque l’interattività sarà al centro delle nostre vite e delle nostre relazioni: prenotare una cena, pagare una multa, programmare un itinerario di viaggio o comprare un qualsiasi oggetto diventeranno azioni sempre più automatiche, grazie anche alle evoluzioni tecnologiche, impensate fino a pochi anni fa.

E le app possono anche diventare un business, non soltanto per gli sviluppatori, capaci di raggiungere i più svariati spazi ed i più disparati settori: le parole d’ordine sembrano essere oggi inventiva e creatività.

Se quest’articolo ti è stato utile metti mi piace, condividilo su Facebook, oppure lascia il tuo commento qui di seguito!

Commenti Facebook

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close