Marketing

Cosa Vogliono Aziende, Siti Internet ed eCommerce Dagli Utenti?

Sale
Le nuove regole delle vendite. Come usare agile selling, engagement in tempo reale, big data, contenuti e storytelling per aumentare il vostro business
4 Recensioni

Se c’è una parola, come dice benissimo David Meerman Scott nel suo libro “Le nuove regole del marketing: Come usare social media, video online, app mobile, blog, comunicati stampa e marketing virale per raggiungere i clientii (Web & marketing 2.0)” (disponibile su Amazon per 18,70 euro, ho scritto già un altro articolo prendendo spunto da questo libro: “Come Amanda Palmer ha guadagnato tramite Twitter 11.000 dollari in due ore“), che racchiude ciò ogni addetto al marketing, sito internet, professionista, inserzionista, personale di vendita, cerca dai suoi utenti, questa parola è sicuramente attenzione.

Tutti i proprietari di siti internet, tutte le aziende, gli ecommerce e gli addetti al marketing, con le loro operazioni, cercano di catturare l’attenzione degli utenti, tutto infatti parte proprio dall’attenzione: se riusciamo a catturare l’attenzione di una persona, se io riesco a catturare la tua attenzione, già questo significa che sto facendo un gran lavoro.

Ma quali sono i metodi principali per catturare l’attenzione di un utente o di una persona?

David Meerman Scott parla di quattro metodi, in realtà penso che si può andare anche un pò più a fondo, ma procediamo con ordine. David dice che:

  • E’ possibile acquistare l’attenzione attraverso l’advertising: spot televisivi, annunci su internet, eMail Marketing, …;
  • E’ possibile attirare l’attenzione dei “gatekeeper” delle redazioni di emittenti radio, tv, magazine, quotidiani, …;
  • E’ possibile avere un team di venditori che cattura l’attenzione di una persona attraverso il porta a porta, attraverso le telefonate;
  • E’ possibile attirare l’attenzione online sfruttando le idee esposte nel suo libro, creando qualcosa di interessante e pubblicandolo gratis sul web.

E proprio su quest’ultimo punto infatti penso che il discorso possa andare ben oltre: quanto è facile catturare l’attenzione se soddisfiamo il bisogno di un utente?

Uno degli articoli più letti di sempre su Monetizzando.com riguarda il Multilevel Marketing: qualche tempo fa mi sono dedicato a quest’argomento cercando di capire se si può lavorare con il multilevel marketing, ne è venuto fuori un articolo con tantissimi commenti di tantissime persone che avevano tutti necessità di capire se effettivamente era possibile posizionarsi con il multi level marketing.

Quell’articolo si è posizionato bene sui motori di ricerca non perchè io ho fatto chissà quale operazione, non perchè l’ho condiviso sui social o perchè l’ho promosso, semplicemente perchè era utile o probabilmente rispondeva (o cerca di rispondere) a delle domande che molte persone si sono poste.

Quest’articolo, a differenza di molti altri, è riuscito da solo a soddisfare un bisogno degli utenti e di conseguenza a catturare la loro attenzione. Ecco perchè ci sono tanti commenti, oggi tante condivisioni sui Social e molti commenti.

Ma come sfruttare l’attenzione una volta che l’abbiamo “catturata”?

A distanza di un bel pò di tempo, resomi conto che questo articolo, nel mio caso, era un “Ever Green”, un articolo che mese dopo mese porta traffico su Monetizzando.com, ho deciso di approfondire l’argomento, di farmi aiutare dai contatti che avevano commentato l’articolo chiedendo ulteriori informazioni ed ho così realizzato una raccolta di articoli dedicati al Multi level marketing (per vedere di cosa sto parlando ti basta leggere l’articolo principale, dove da qualche tempo ho linkato anche gli altri articoli: Cosa sapere sul Multi Level Marketing in Italia“).

E tu invece come cerchi di catturare l’attenzione? Avevi mai riflettuto su questo aspetto? Lascia il tuo commento su Monetizzando.com e se ti è piaciuto l’articolo ricorda di condividerlo sui social network cliccando sui bottoni di condivisione,

buon lavoro e buon guadagno on line,

Valerio

Commenti Facebook

Ultimo aggiornamento 2018-04-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close