Consigli e DomandeGuadagnare Online

Banner Pubblicità Nei Post: Rendono di più? Scopriamolo

Banner Pubblicità Nei Post: Rendono di più? Scopriamolo – Inserire i banner pubblicitari all’interno degli articoli permette di incrementare i guadagni? È possibile aumentare il rendimento degli annunci inserendo i banner nei post? Ne parliamo in quest’articolo.

Quando ho scritto per la prima volta quest’articolo, nel 2008, davo alcune informazioni molto interessanti da guardare oggi, perché quello che nel 2008 non veniva ancora preso in considerazione da molti, negli anni invece è diventato sempre più un fattore determinante.

Nell’articolo originale (che puoi leggere alla fine di questo post) parlavo infatti della velocità di caricamento di un sito e di come fosse importante sfruttare i link testuali evitando di riempire un sito o un blog di banner pubblicitari.

Chi non vorrebbe sfruttare al massimo il proprio blog e monetizzare al meglio gli spazi disponibili?

Certo, su internet esistono decine e decine di articoli dedicati all’argomento, e molti si professano come “guru” pur non riuscendo poi effettivamente a guadagnare cifre interessanti.

I Banner dentro gli articoli rendono di più?

Il primo parametro che in realtà bisognerebbe andare ad analizzare è la struttura del template: in base infatti alla struttura del template il primo banner potrebbe essere quello nell’header o quello in sidebar e, di conseguenza, se utilizzi Google AdSense, i click che arrivano dal box presente all’interno degli articoli potrebbero essere pagati meno dei click che magari arrivano sul banner nell’header del sito.

Fatta questa premessa bisogna però considerare anche che spesso il banner nell’header non viene cliccato e, probabilmente, è quello che mostra l’inserzionista disposto a pagare di più per singolo click, quindi forse sarebbe meglio non mettere AdSense nell’header e sfruttare quello spazio per mostrare altra pubblicità.

Dentro gli articoli inoltre potresti sfruttare i link testuali per guadagnare con le affiliazioni, andando così a massimizzare effettivamente i guadagni che arrivano dal tuo blog.

Come ottenere il rendimento maggiore da ogni unità pubblicitaria?

Se utilizzi Google AdSense, i primi due suggerimenti che ti dò sono:

  • Mostra annunci sia di testo che immagini (ovvero rich media), in questo modo concorreranno all’asta più inserzionisti e tu potrai avere un CPC maggiore;
  • Sfrutta i canali personalizzati per valutare quali sono i banner che vengono cliccati di più e cerca di rimuovere o riposizionare i banner che invece non portano rendimenti/click (se ad esempio avevi un banner nell’header che non viene cliccato, meglio eliminarlo);
  • Usa i formati standard: annunci reattivi, 300×250, 336×280 sono i formati di banner da sempre più cliccati
  • Non dimenticare gli insiemi di link: questi ti permettono di sfruttare anche gli spazi più piccoli del tuo blog, anche se io non li inserisco perché spesso fanno “confondere” l’utente che in realtà cliccherà pensando di essere all’interno di una delle voci del menu.

Detto questo, sembrano convertire bene i banner posizionati subito sotto il titolo dell’articolo e quelli posizionati in mezzo agli articoli.

Se vuoi ottenere comunque il massimo rendimento dagli annunci mostrati all’interno del tuo sito dovrai lavorare al piano editoriale, cercando di scrivere contenuti che sono monetizzabili e che quindi hanno parecchi inserzionisti, è questo il metodo utilizzato dai più grandi blogger per avere ottime revenue (ovvero guadagni).

Spero che in quest’articolo hai trovato qualche spunto e suggerimento utile, per non perdere i prossimi aggiornamenti o per ricevere tips esclusivi iscriviti alla newsletter di Monetizzando.com®,

buon lavoro e buon guadagno online,

Valerio

Nota: Articolo scritto per la prima volta il 20 Novembre 2008, completamente revisionato il 22 Maggio 2017, qui di seguito trovi la versione originale dell’articolo.

Pubblicità Nel Blog o SitoRiprendo il discorso iniziato con l’articolo di ieri, ovvero “Posizionare Bene La Pubblicità: Riflessioni” e comincio con una metafora che spiegherà bene un concetto fondamentale.

Quanto tu crei un blog, subito averlo creato, lo tratti come una casa. E’ normale, anche se ancora non hai capito cosa voglio dire.

Mi spiego meglio. Quando compri una casa o vai a stare in una casa o ancora vivi nella tua stanza, man mano che cresci la vai arredando secondo i tuoi gusti, aggiungendo oggetti, poster, disegni.

Spessissimo metti tanti di quegli oggetti che quando si entra nella tua stanza trovi una gran confusione, e ti perdi degli oggetti che magari potrebbero essere interessanti.

Nella stessa identica maniera, quando ti crei un blog cominci a scegliere il tuo blog, dove crearlo, che template inserire, come gestirlo, quali plugin o widget inserire, quali banner mettere.

Se riempi il blog o sito di banner dunque l’effetto che ottieni è

  • Caricamento lento delle pagine
  • Confusione e disturbo per il lettore.

Dunque, riprendendo i suggerimenti di ieri, in cui consiglio di fare delle prove, consiglio sicuramente di provare per un pò di tempo dei banner esclusivamente nelle sidebar. Probabilmente questi riceveranno poco riscontro (pochi click, poco guadagno), questo perchè sono “al di fuori” di quello che generalmente si guarda.

Se è così, se non riescono a portare un buon guadagno, usali poco, ed inserisci più link testuali, solitamente un buon link testuale converte più di un banner. Troppe immagini confondono e spesso molti lettori automaticamente li escludono.

L’occhio umano è infatti capace di escludere le cose che non interessano, lo sapevi?

Ecco il mio consiglio di oggi, inserisci meno banner e più link testuali, fai degli esperimenti sulle sidebar e se non funzionano o rendono poco comincia ad implementare negli articoli senza essere troppo invadente

Commenti Facebook
Tags

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close