Guadagnare Con un Blog

Come diventare un blogger di successo?

Come diventare un blogger di successo? Tutto quello che volevi sapere sui blogger: dal “come diventare un blogger” al “come guadagnare con un blog”, passando chiaramente per la SEO, il mondo delle affiliazioni e di Google AdSense, il Copywriting e molto altro ancora.

La prima domanda, che voglio fare io a te, è sai dirmi il nome di un blogger di successo?

Mi spiego meglio. Per blogger di successo intendi Salvatore Aranzulla, il ragazzo che fattura 1 milione di euro con i suoi tutorial? O forse intendi Robin Good (che ho intervistato nel lontano 2009)?

Ma non sono solo loro i blogger di successo. Per blogger di successo forse potremmo parlare anche di un blogger che fattura fra i 1500 ed i 5000 euro al mese, non trovi? Di certo, praticamente tutti i blogger che riescono a monetizzare il loro sito internet, lo fanno sfruttando la differenziazione delle entrate, e quindi utilizzando più fonti di revenue (entrate). A proposito, hai già letto l’articolo dedicata alle 10 Alternative a Google AdSense?

Per le tematiche legate alla monetizzazione dunque ti consiglio di leggere l’articolo Come guadagnare con un blog, che tratta l’argomento in maniera piuttosto approfondita, ed all’interno del quale trovi numerosi riferimenti ad articoli e approfondimenti assolutamente da leggere.

Le caratteristiche del blogger di successo.

Quali sono le caratteristiche chiave di un blogger di successo? C’è qualcosa che accomuna i migliori blogger?

  • Una Mission chiara: sai perchè stai aprendo il tuo sito internet? Sai qual è il tuo obiettivo? Sai cosa vuoi ottenere? (A quest’ultima domanda non rispondere “voglio guadagnare”). Tutti i blogger di successo partono con una idea ed un obiettivo preciso, un sogno, e sono disposti a non dormire la notte per raggiungere il loro obiettivo.Prendiamo l’esempio di Monetizzando.com, oggi punto di riferimento per il mondo delle affiliazioni, della comunicazione digitale e del guadagno online. Sin da quando ho cominciato, nel lontano 2009, volevo spiegare alle persone che è possibile guadagnare online e dar loro indicazioni su come farlo, su come lavorare con internet (ed il vecchio payoff di Monetizzando, fino al 2013, era “Lavorare e guadagnare online”).Le ore di lavoro che ci sono dietro Monetizzando.com sono tante, ed i frutti di questo lavoro li raccolgo giorno dopo giorno.
  • Mettici la faccia: no ai nickname, no agli avatar, fai vedere chi c’è dietro al tuo progetto, al tuo blog. Che motivo hai di non farti vedere? La gente non visita il tuo sito perchè sei bello/brutto/alto/basso/magro/grasso. La gente visita il tuo blog perchè fornisci informazioni utili ed interessanti e perchè sei “una persona come le altre”, non un robot.E poi metterci la faccia ti permette di lavorare sul tuo Personal branding (se vuoi approfondire questo argomento ti consiglio di leggere anche il libro di Riccardo Scandellari “Fai di te stesso un brand“) e di diventare un punto di riferimento per le persone.
  • Scegli un buon nome dominio: pensaci, riflettici, non essere frettoloso. Se vuoi puoi utilizzare il tuo nomecognome, oppure una parola (massimo due) che siano facili da ricordare agli utenti. Io ad esempio, per i miei progetti online, ho sempre scelto nomi dominio semplici e facilmente memorizzabili: monetizzando.com, applenotizie.it, vacanzesiciliane.net.Evita di utilizzare nomi simili ad altri prodotti/siti, rischieresti di creare solamente confusione nell’utente, e non saresti per niente originale.
  • Crea contenuti di qualità. Il blogger di successo non “scrive post solo perchè ha deciso nel piano editoriale che devono essere pubblicati ogni settimana xxx articoli, scrive perchè ha qualcosa da dire”.Ti ho linkato, ad inizio articolo, una intervista vecchissima a Robin Good, nel quale vengono dati molti consigli interessanti ed ancora attuali. Uno fra tutti? non scrivere un articolo se poi lo lascerai da solo, cerca di scrivere articoli affini, magari con parole chiave differenti, e sfrutta il potere dell’internal linking. Ho potuto notare come i blogger di successo cercano sempre di creare dei percorsi di navigazione per gli utenti, collegando fra loro gli articoli in maniera razionale.
  • Impara a relazionarti con le altre persone del web. Quando ho cominciato io, credimi, Facebook in Italia non c’era (e non c’era nemmeno YouTube e Google Plus). Non c’era la possibilità di stringere relazioni tramite i gruppi Facebook.Oggi hai una grandissima opportunità: puoi fare domande, partecipare alle discussioni, esprimere il tuo parere, prendere spunto, ottenere informazioni. Sfrutta questa opportunità ed impara a creare delle relazioni partecipando agli eventi di settore.Il tuo sito internet non è il web. E’ un puntino nel web. E per farlo conoscere hai bisogno di uscire fuori dal tuo mondo.

Guadagnare con un blog… in breve.

Ok, ti ho già linkato la risorsa giusta per approfondire l’argomento monetizzazione ad inizio articolo, ma riassumendo quali sono i metodi per fare soldi con un blog?

  • Google AdSense: è sicuramente il primo metodo che ti verrà in mente. Penso che ne rimarrai piacevolmente deluso quando ti accorgerai che, per molte nicchie di mercato, pur ottenendo migliaia di visitatori i ricavi saranno piuttosto bassi. Nella peggiore delle ipotesi cercherai di fare il furbo e verrai rapidamente bannato da google. Proprio per questo motivo ho creato l’articolo “Come guadagnare con le affiliazioni“.
  • Post Sponsorizzati: Hai traffico? Sei posizionato per parole chiave “affascinanti”? Verrai sicuramente contattato da qualcuno che ti proporrà di “pubblicare contenuto in cambio di un compenso” (o gratuitamente). Qui sta a te fare la giusta valutazione (a proposito, puoi leggere l’articolo “Quanto farsi pagare per pubblicare un articolo?
  • Consulenze – Eventi – Corsi – …: Se riuscirai ad affermarti nel tuo settore probabilmente verrai invitato ad eventi e corsi, oppure deciderai di realizzare il tuo infoprodotto e venderlo. E’ una forma di monetizzazione che per molti viene considerata primaria (sì, con il blog diversi blogger non riescono a guadagnare direttamente tramite la vendita di banner e la pubblicità, la fonte primaria di guadagno è quella dell’organizzazione di corsi, eventi e l’invito a partecipare come relatori).Un tema spinoso è quello del “giusto compenso orario”, a tal proposito ho scritto un articolo dal titolo “Come stabilire la tariffa oraria per una consulenza?
  • Vendere pubblicità diretta: se sei un blogger “solista” (ovvero se lavori da solo) potresti decidere anche di diventare un blogger che nel tempo libero “fa il commerciale”, ovvero va alla ricerca di clienti. Oppure possono essere i clienti che trovano te e ti chiedono il tuo listino pubblicitario (o Media Kit). Questa è una delle forme tramite le quali un blogger può guadagnare davvero tanto.

Un paio di libri da leggere?

Vuoi approfondire l’argomento blogging? Ti consiglio di leggere il libro di Jacopo Matteuzzi “Inbound Marketing” e “Fare blogging: il mio metodo per scrivere contenuti vincenti“, di Riccardo Esposito.

Se hai trovato utile quest’articolo ricorda di condividerlo sui social network, di farmi qualche domanda oppure di dire la tua!

Buon lavoro e buon blogging,

Valerio

Commenti Facebook

Articoli Correlati

Un Commento

  1. Ottimo articolo, complimenti. Vorrei aggiungere che secondo alcuni un buon blog non si mette online subito, ma prima si curano la grafica e contenuti (diciamo che si mette online un sito che ha già una cinquantina di post pubblicati ed una grafica professionale), altri invece dicono che un blogger può anche cominciare con il template standard e l’hosting più economico, per poi fare degli investimenti una volta che si rende conto che fare il blogger è la sua passione o il suo hobby (meglio ancora se diventa un lavoro!).

    C’è poi chi consiglia di scegliere bene l’argomento di cui parlare, e di evitare le nicchie troppo inflazionate, meglio scegliere delle nicchie più piccole e circoscritte che possono creare un grosso seguito di persone molto interessate e probabilmente più propense ad acquistare e ad ascoltare i tuoi consigli (se sei un esperto).

    Scrivere con costanza è un’altra delle caratteristiche di molti blogger di successo che ho potuto appurare (anche se, a dirla tutta, ci sono molti blogger di successo che “scrivono solo quando hanno l’ispirazione”), io direi invece di creare delle rubriche e degli “appuntamenti fissi con/per i lettori”.

    Ricordati poi di scrivere bene e di controllare gli errori grammaticali, la punteggiatura, … e di usare immagini e titoli accattivanti!

    Infine, un metodo per aumentare il traffico verso il tuo sito internet, sempre più utilizzato online, è quello di organizzare delle interviste!

    Complimenti per il sito internet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close