Video Advertising

Campagna Pubblicitaria Online Gillette YouTube Mobile: Case History?

Campagna Pubblicitaria Online Gillette YouTube Mobile: Case History?

Campagna Pubblicitaria Online Gillette YouTube Mobile: Case History?

2 Giorni fa mi trovavo a fare una serie di ricerche su YouTube per diversi video musicali. Prima di ogni video mi compariva la pubblicità di Gillette Fusion Proglide: un annuncio di 20 secondi (come puoi vedere in alto nell’immagine usata come copertina dell’articolo) che non si poteva saltare.

La pubblicità di Gillette si è ripetuta almeno venti volte. E’ stata una esperienza utente fastidiosa e inevitabile: per guardare il video dovevi di volta in volta aspettare 20 secondi e guardare tutto lo spot Gillette.

Mentre mi comparivano questi video, chiaramente, facevo altro, ma da questa esperienza negativa ho pensato di scrivere due righe con le mie personali considerazioni su questa campagna.YouTube credo si faccia pagare per numero di visualizzazioni. I casi sono due: o YouTube doveva garantire un tot di visualizzazioni entro un determinato orario (ma mi sembra strano che YouTube non riesca ad erogare le impressions richieste) o gillette aveva impostato male la campagna pubblicitaria.

L’altra ipotesi potrebbe essere il Branding: Gillette ha deciso di “stressare” gli utenti di YouTube con una pubblicità che, in un modo o nell’altro, facesse entrare nella testa degli utenti il “Fusion pro glide”.

A mio avviso, per l’esperienza che ho maturato in questi anni, questa non è la modalità migliore per fare un buon branding o per catturare gli utenti, che invece rimangono infastiditi (al punto da scrivere un articolo, nel mio caso) da questo spot troppo intrusivo.

Chiaramente c’è chi può dire: in questo modo però, come vedi, stanno facendo parlare del loro prodoto (“Bene o male purchè se ne parli”).

Altra cosa da notare è stata l’impossibilità di saltare l’annuncio, come di solito permette YouTube (almeno da mobile non era possibile saltare questo annuncio). Secondo te è stata una buona mossa? Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento o racconta la tua esperienza, oggi stesso, su monetizzando.com.

Buon lavoro e buona campagna pubblicitaria online,

Valerio

Commenti Facebook

Articoli Correlati

2 Commenti

  1. Stessa identica esperienza… un audience “forzato” che non deve essere più usato, non siamo più pecore sedute davanti alla tv. Tra l’altro anche il video, ben realizzato, non ha appeal… saranno i dati (che noi non avremo mai) che parleranno, sicuramente uno spot forse efficace per over 40 ma inefficace per gli under 30…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close