Pay Per Click

Campagne Pubblicitarie Pay Per Click e Clic Fraudolenti?

Campagne Pubblicitarie e Click Fraudolenti

Il Click Fraud è uno degli argomenti più interessanti su internet e del quale ancora oggi si parla molto poco. I click fraudolenti sono quei click che vengono fatti per ottenere dei ritorni economici senza dare un reale vantaggio all’inserzionista che ha creato l’annuncio.

Il Click Fraud è una pratica illegale che si è diffusa più o meno contestualmente alla nascita dei sistemi di guadagno pay per clic (il circuito più famoso Pay per Click è Google AdSense). Si parla di clic fraudolenti quando una persona o un software automatizzato clicca sugli annunci pubblicitari presenti all’interno di un sito web con lo scopo di frodare, quindi di truffare, l’inserzionista.

Generalmente le motivazioni dei click fraudolenti possono essere:

– Cercare di guadagnare qualche euro;

– Far spendere soldi ad un inserzionista senza che questo poi abbia un ritorno economico in termini di vendite / contatti / download;

– Piazzare una inserzione in posizioni di primo piano cercando di scavalcare la concorrenza.

Le azioni di click fraudolenti sono perseguibili dalla legge italiana, ed i maggiori network pay per click (oltre ad i network che permettono di creare annunci sponsorizzati) sono molto evoluti, e riescono a riconoscere abbastanza facilmente i click fraudolenti da quelli reali.

Le conseguenze possono essere l’annullamento dei click fraudolenti effettuati e l’esclusione a vita dal sistema. Questi sono due dei motivi per cui consigliamo vivamente di non effettuare click fraudolenti.

Nel corso degli anni sono stati diversi i siti internet e le aziende che si sono occupate del problema, e già dal 2004 è possibile leggere commenti di Google del genere “click fraud is the biggest threat to the internet economy” (i clic fraudolenti sono una grande minaccia per l’economia internet); e ad esempio nel 2004 Google è stato denunciato per presunte attività fraudolente nell’addebbito delle spese per l’advertising su internet.

CNET qualche tempo fa ha tenuto anche una ricerca dettagliata per capire quali sono le responsabilità di questo fenomeno e chi generalmente froda i click, scoprendo che ci sono 3 strumenti / protagonisti principali nel mondo della frode dei click:

Software che vengono sviluppati appositamente per generare click falsi;

Concorrenti di un inserzionista;

– Reti di Partners dei motori di ricerca che sono specializzate nello sviluppare e promuovere siti contenenti solamente link a sistemi di annunci pay per click.

Esiste una soluzione?

Ovviamente, se sei un inserzionista, vuoi tutelare i tuoi interessi, e proprio per questo esistono una serie di sistemi antifrode: oltre quelli messi in campo nel corso degli anni da Google e da tutti gli altri network che si occupano anche di campagne pay per click, pay per lead, pay per sale (quindi network di affiliazione, agenzie, centri media, …), esistono anche dei servizi a pagamento che ti aiutano ad identificare in maniera automatica gli utenti che in maniera sistematica, ripetuta o “anomala” generano click verso la tua campagna pubblicitaria.

Se hai un sito internet e proponi pubblicità all’interno del tuo sito internet quali sono i consigli di Monetizzando.com?

Non cercare un piccolo guadagno o del “guadagno facile” facendo cliccare amici e parenti: prima di te ci è passata tanta gente che oggi non può più usare una serie di network perchè è stata “bannata”, ovvero esclusa a vita dal sistema, di conseguenza cerca sempre di comportanti in maniera etica e corretta, mettiti nei panni di un inserzionista che spende dei soldi e cerca di trattarlo esattamente come vorresti essere trattato tu se quei soldi stessero uscendo dalle tue tasche.

Se vuoi aggiungere qualche informazione, un commento, o vuoi fare una domanda sei il benvenuto su Monetizzando.com,

buon lavoro,

Valerio

Commenti Facebook

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close