Video Advertising

Campagne Pubblicitarie Online: Kinder Lancia Campagna Pasqua 2013

Campagne Pubblicitarie Online: Kinder Lancia Campagna Pasqua 2013

Campagne Pubblicitarie Online: Kinder Lancia Campagna Pasqua 2013

Kinder ha caricato sul suo canale YouTube “Kinder Italia” il 14 Marzo 2013 un video dedicato alla pasqua e, chiaramente, alle sue uova di Pasqua con sorpresa. Per l’esattezza il titolo del video è “Kinder Gran Sorpresa”.

Mi dispiace vedere però che nel video non è stata inserita nessuna descrizione, un gran peccato per una azienda così importante come la Kinder che non ha gestito al meglio questa iniziativa. Mentre infatti Dolcipreziosi (Di cui abbiamo parlato nell’articolo “Dolci preziosi campagne pubblicitarie online pasqua 2013“) ha sfruttato la descrizione per invitare semplicemente gli utenti a partecipare al concorso e vincere un iPhone o un iPad Kinder non ha voluto comunicare nulla, solo che la descrizione è utile anche per il posizionamento dei video.

Chiaramente al centro del video, come sempre, i bambini che aprono le uova, le mangiano e giocano con i regali e le sorprese presenti dentro le uova. Vediamo il video:

Alla fine del video poi una frase che passa velocemente: tutto il bello della pasqua in un solo uovo, le sorprese continuano su kindergransorpresa.it.

Non capisco perchè questo messaggio non è stato messo più in evidenza, ed andando a vedere i risultati ottenuti dal video suona strano notare oltre quattrocentomila visualizzazioni e solamente cinque mi piace, che, se confrontati con i due non mi piace, simboleggiano un qualcosa che non ha funzionato in questo video.

Da notare anche che, Kinder, ha caricato il video il 14 marzo, ma ha pianificato una campagna pubblicitaria massiccia solo dal 23 Marzo 2013  circa, almeno da quanto ci risulta in base ad alcune segnalazioni ricevute ed anche alla nostra esperienza personale.

E tu cosa ne pensi? Vuoi dire la tua? Lascia il tuo commento oggi stesso su Monetizzando.com.

Buon lavoro e buona campagna pubblicitaria online,

Valerio

Commenti Facebook

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close