Mondo Blogging

Come Creare Contenuti di Qualità Per un Blog? Idee e Strategie Efficaci

Content is The King, Context is The Queen. Una frase da sempre utilizzata nel mondo del blogging (hai già letto il mio articolo su Cosa fa un Blogger?), ma quali sono i segreti per creare contenuti di qualità? Come fare per creare contenuti di valore per un blog? In quest’articolo scoprirai idee, strategie, trucchi e suggerimenti per migliorare la qualità dei tuoi contenuti e quindi incrementare il numero di visitatori del tuo sito web o del tuo blog (a proposito leggi anche Come Aumentare Le Visite di Un Sito Web?).

C’è chi dice che alla base del successo di un blog e di un sito web ci sono i contenuti: più i contenuti saranno di qualità e più il sito riceverà traffico e visitatori.

Io non sono d’accordo.

Se da un lato infatti bisogna cercare di creare articoli di qualità che possano dare un valore aggiunto e rispondere alle esigenze dei potenziali lettori, oltre ai contenuti è molto importante lavorare sulla promozione dei contenuti e sul Piano Editoriale del blog (o calendario editoriale).

Diciamoci la verità: quanti sono gli aspiranti blogger (a proposito, se non sai proprio da dove partire ti consiglio la guida Come Creare Blog WordPress: Guida Per Principianti) che creano il primo blog, scrivono articoli di qualità ma poi abbandonano il blog perché non riescono a posizionarsi sui motori di ricerca? (A proposito di posizionamento e SEO ti consiglio l’articolo Guida SEO Base: Ottimizzare un Sito Per i Motori di Ricerca).

Ecco, è proprio per questo motivo che dico che per portare al successo un blog, non basta creare contenuti di qualitàsenza considerare che bisognerebbe capire “cosa significa qualità” e come possiamo stabilire la qualità di un contenuto.

Come Creare Contenuti di Valore?

Basta un testo scritto bene, senza errori di ortografia e ben strutturato per poter definire un contenuto di qualità?

O forse è necessario andare a cercare qualcos’altro?

Si possono stabilire delle “regole” che possono permetterci di “Superare il Controllo Qualità di Google?”

5 Consigli Per Creare Contenuti di Qualità

  • Originalità: no a contenuti copiati, no a contenuti realizzati copiando e incollando frasi da vari contenuti. Google penalizza i siti che creano poor content (contenuti di scarso valore) o che sono realizzati con contenuti duplicati (a proposito di penalizzazioni Google puoi leggere Penalizzazioni di Google: Quali Sono?)
  • Titolo (o Headline) è Fondamentale: 8 persone su 10 visualizzano il titolo di un articolo, mentre solamente 2 persone su 10 continuano a leggere. È questo il motivo per cui bisogna prestare massima attenzione alla headline: ci stiamo giocando la possibilità di attirare l’attenzione dell’utente o di farlo scappare (se vuoi imparare a creare headline perfette ti consiglio Come Creare Titoli (Headline) Efficaci? e Svelato Il Segreto Degli Articoli Virali: Power Copy)
  • Video e Immagini: Sai già che una immagine vale più di 1000 parole vero? E sai che ci sono alcune tipologie di immagini che riescono ad essere più efficaci di altre? Non basta scegliere una immagine per il tuo articolo che sia pertinente (a proposito guarda 10 Siti Dove Puoi Trovare Immagini e Foto Gratis per gli Articoli?), ti serve anche capire quali sono le immagini che coinvolgono di più le persone
  • Contenuti: A questo punto possiamo dunque lavorare sui contenuti. Prima di scrivere i contenuti però dovresti fare una buona Keyword Research, quindi individuare cosa vogliono sapere gli utenti, come lo cercano su Google, quali sono i volumi di traffico i quel determinato argomento e di quelle parole chiave che utilizzerai per creare il tuo contenuto. Una volta completata questa fase potrai creare il tuo contenuto formattandolo ed organizzandolo in maniera strutturata secondo la tecnica della piramide rovesciata (leggi anche Come Posso Scrivere Bene e In Maniera Efficace Sul Blog?)
  • Revisione: Un articolo pubblicato, va periodicamente revisionato. Non pensare che ciò che hai scritto vada bene “per sempre”: utilizzare tool come SEOZoom o SEMRush ti permetterà di capire per quali parole chiave si sta posizionando il tuo articolo e come ottimizzarlo per incrementare il traffico!
  • BONUS – Usabilità del Sito e Velocità di Caricamento: per valutare un articolo è importante che le persone possano leggerlo, no quindi a pubblicità invasive e siti lenti nel caricamento, a volte anche la scelta di un hosting può fare la differenza in termini di prestazioni (se non sai quale hosting scegliere guarda l’articolo dedicato agli Hosting Per WordPress)

L’Importanza delle Citazioni

Citare altri siti, altri blog o fonti autorevoli non è un disonore, anzi! Il web si basa proprio sulle citazioni, e se da un lato i link vengono visti come qualcosa che può mettere il sito/blog a rischio, in realtà i link possono portare numerosi benefici al blog.

Quando si fanno operazioni di acquisto link (ovvero di link building) si fa crescere l’autorevolezza di un dominio, quando in un articolo ci sono citazioni a siti di riferimento o che trattano in maniera approfondita un determinato argomento, vengono presi in considerazione in maniera positiva dai motori di ricerca (o da Google) e possono portare un maggior beneficio al nostro contenuto.

L’idea di fondo dovrebbe essere sempre quella di portare valore e qualità agli utenti, aiutarli a trovare informazioni/soluzioni e se ad esempio vogliamo consigliare un sito dove è possibile acquistare un prodotto o un servizio, o dove è possibile leggere maggiori informazioni, è importante farlo per “semplificargli” la vita!

Ben venga se poi quel link per l’acquisto di un prodotto è un link affiliato (se non sai cosa è l’affiliate marketing leggi Come guadagnare con le affiliazioni?), perché ci permetterà di guadagnare, ma se riusciamo a citare siti o portali autorevoli il contenuto avrà ancora più valore.

Per quanto riguarda la link building, invece, ti consiglio di leggere Alla scoperta della Link Building: si può fare o mi penalizza?

Strategie di Blogging

Come già scritto in quest’articolo, come prima cosa dovresti pensare ad un piano operativo, ovvero ad una strategia: ne parlo anche nel mio libro – case study sul blogging (vedi Guadagnare con un Blog: da 0 a 30.000 € in 10 Mesi di Valerio Novelli) quindi creare un piano editoriale efficace.

Bisogna studiare i competitor, analizzare quelli che possono essere i potenziali lettori ed i potenziali acquirenti, quali domande si fanno, perché dovrebbero leggere il tuo articolo.

Fatto questo dovrai scegliere il tuo tone of voice, ovvero in che modo rivolgerti al tuo pubblico e poi come promuovere i tuoi contenuti per aumentare il traffico e l’autorevolezza del tuo sito: dovrai chiaramente anche posizionarti sulle SERP migliori per il tuo obiettivo ed imparare a diversificare le tipologie di contenuti presenti sul tuo sito:

  • Contenuti Informazionali (persone alla ricerca di informazioni)
  • Contenuti Navigazionali (persone che vogliono andare da qualche parte e magari inseriscono nella chiave di ricerca anche il dominio, ad esempio “Guadagnare online – Monetizzando”)
  • Contenuti Transazionali (persone che vogliono comprare qualcosa o che sono in procinto di acquistare)

Spero che quest’articolo ti sia piaciuto e ti sia stato utile: ti invito a commentare, mettere un like o condividere l’articolo su Facebook: è il tuo modo di ripagarmi per il tempo impiegato nel raccogliere tutte queste informazioni e condividerle gratuitamente con te!

buon lavoro e buon guadagno online,

Valerio

Commenti Facebook

Related Articles

One Comment

  1. Ciao Valerio, grazie per questo articolo. Certamente ci dà un sommario per la creazione di contenuti di qualità per un blog. Vorrei anche aggiungere che il successo dei nostri articoli dipenderà anche dall’autorità del blog per cui scriviamo e dal grado di competizione per quelle determinate keyword per cui ci vogliamo posizionare.
    Detto ciò bisogna puntare su contenuti di qualità e non si sbaglia mai.
    Lorenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close