Content Marketing

Come Creare Titoli (Headline) Efficaci?

Come Creare Titoli (Headline) Efficaci? Prendendo spunto da un articolo di Charles Ngo, oggi voglio consigliarti alcune strategie per creare dei titoli accattivanti per i tuoi articoli, per le tue ads (annunci) e per le tue pagine.

Creare titoli accattivanti è fondamentale per qualsiasi cosa tu faccia: sia che tu abbia un blog e voglia attrarre visitatori, sia che tu voglia ottenere il massimo delle interazioni sui post della tua pagina facebook, sia che tu voglia ottenere più visualizzazioni sul tuo canale YouTube, creare dei titoli accattivanti è di fondamentale importanza.

Charles Ngo, nel suo blog, ha scritto un articolo molto interessante dal titolo 4 Sistemi per creare Headline efficaci, all’interno del quale dà degli interessantissimi consigli pratici per scrivere headline migliori.

Andiamo dunque al nocciolo della questione e scopriamo le Headline Formulas!

1 – Una grande promessa senza nessun dolore!

Chiunque vuole benefici senza pagare per questi. In altre parole tutti vogliamo guadagnare senza soffrire.

Qual è ad esempio la pena/sofferenza per chi vuole perdere peso? Le persone odiano andare in palestra e fare la dieta. Chiunque sa qual è la soluzione, ma metterla in pratica è una storia differente.

Promettere ai tuoi lettori che potranno raggiungere i loro risultati senza soffrire o avere sforzi ti aiuterà a raggiungere i tuoi obiettivi (a patto che poi tu spieghi effettivamente come fare)!

La formula: Come [obiettivo desiderato] senza [comune sofferenza legata all’obiettivo]

Esempi pratici:

  • Come sembrare 7 anni più giovane senza utilizzare il Botox
  • Come perdere peso senza andare in palestra
  • Come guadagnare 400 € al giorno senza vendere nulla

2 – La Headline comparativa

Le persone giudicano in base a ciò che conoscono. Viene chiamato in psicologia “Anchor Effect”.

La formula: [La tua offerta] è migliore di [prodotto conosciuto]

Esempi pratici:

  • Questo gioco è migliore di Angry Birds
  • La nostra crema per l’acne funziona il 250% meglio di ..

In questo scenario noi proponiamo il nostro prodotto pubblicizzandolo come migliore di un prodotto che la nostra audience conosce.

La Apple ha detto di essere migliore di Windows. Le persone cercano di continuo di migliorare ciò che già stanno utilizzando!

3 – Prometti una gratificazione istantanea

Le persone non hanno pazienza, ecco perché è importante dare una gratificazione immediata.

Domino’s Pizza, in America, promette la consegna della pizza in 30 minuti o meno, quando dai un tempo specifico alle persone queste sono più ricettive nei confronti della tua offerta.

La formula: [Il risultato desiderato] in [tempo – time frame]

Esempi:

  • Ricevi il tuo preventivo in meno di 2 minuti
  • Single? Ti troveremo un appuntamento per questo week end
  • Ripara la tua batteria Android in 60 secondi

4 – Ribellati contro gli esperti

Cosa succede se tu scopri un qualcosa che fanno gli esperti e che non dicono alle persone? Pensa ad esempio a titoli con la parola “Segreto“:

La formula: Il Segreto che [gli esperti] non vogliono che tu sappia

Esempi:

  • Lo strumento SEO che Matt Cutts non vuole che tu conosca
  • Il segreto per la perdita peso che i personal trainer nascondono
  • I dentisti odiano le mamme che scoprono questo sistema per sbiancare i denti

Quali sono dunque i passi da compere per scrivere headline accattivanti?

Come prima cosa, chiaramente, bisogna analizzare la psicologia dietro a questi titoli, guardando ai titoli più popolari o a quelli che ricevono più interazioni (anche studiando i competitor e le interazioni sui social), poi bisogna semplicemente fare pratica e cercare di scrivere ogni giorno nuove headline e nuovi titoli, creando magari su Evernote un file con alcune delle formule di headline che preferisci o da cui prendere spunto.

Se quest’articolo ti è piaciuto, o ti è stato utile, ricorda di mettere il tuo mi piace, condividere su facebook, oppure commentare aggiungendo il tuo contributo,

buon lavoro,

Valerio

Commenti Facebook

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close