Copywriting

Come Diventare Copywriter

Come diventare Copywriter? Come si diventa dei professionisti del copywriting? Sicuramente, prima di tutto è importante fare pratica, sperimentare, esercitarsi, scrivere molto e, fortunatamente, internet, mette a disposizione tantissime opportunità per migliorare le proprie abilità di scrittura, grazie anche a piattaforme che permettono di guadagnare scrivendo articoli e contenuti.

C’è chi dice che per diventare un buon copywriter bisogna avere la passione per la scrittura, chi dice che bisogna avere passione per la psicologia e chi si limita a consigliare qualche buon libro sul Copywriting, in quest’articolo cercherò invece di darti un pò di informazioni utili.

Uno dei problemi alla base di chi vuole fare del copywriting un mestiere è valutare dove si vuole scrivere e quindi capire le differenze fra:

  • Blogger
  • Web Writer
  • Copy Writer

Il mestiere di blogger ad esempio, oltre alla creazione di contenuti comprende anche la gestione dei post e del sito per un lavoro che ha come obiettivo quello di portare traffico al sito attraverso contenuti di qualità da monetizzare grazie a varie forme di guadagno (sponsorizzazioni dirette, affiliate marketing, PPC).

Il Web Writer invece è una professione che prevede la scrittura di contenuti per il web: teoricamente scrive con l’obiettivo di dare informazioni utili al lettore ed ottimizzare il testo per i motori di ricerca, inserendo quelle che sono le ottimizzazioni SEO e le accortezze per far sì che un contenuto sia ben strutturato: oltre alle competenze sulla scrittura deve avere personalità e sapersi adattare a vari stili di comunicazione (in base al progetto seguito).

Un Web Writer dovrebbe anche ottimizzare i contenuti lato SEO attraverso un corretto uso di H2, H3, link interni, Keyword Research e struttura del contenuto: fortunatamente oggi esistono strumenti come SEOZoom che permettono, a chi si occupa di contenuti per il web, di creare in maniera semplice un canovaccio per la redazione dei contenuti.

Cos’è un Copywriter?

Veniamo dunque all’argomento di quest’articolo, ovvero il mestiere del copywriter.

Secondo il dizionario, con il termine copywriter si indica un autore di testi pubblicitari o redattore pubblicitario di un giornale o di una rivista, talvolta abbreviato in copy.

Il termine Copywriter nasce in realtà all’interno delle redazioni dei giornali per indicare le persone che si occupavano di redigere annunci: in seguito, con la diffusione dei mass media, il Copywriter si è specializzato diventando un pubblicitario, persona che lavora all’interno di agenzie pubblicitarie e/o di comunicazione o come freelance in collaborazione con l’art director (figura che si occupa della parte grafica della pubblicità).

Con l’avvento del web e la diffusione dei blog, il copywriter è diventata una figura che ha sempre competenze da pubblicitario ma che, al tempo stesso conosce le tecniche di scrittura per il web ed una serie di fattori legati alla search engine optimization, tanto da aver dato vita ad una figura professionale nota come SEO Copywriter.

Come Diventare Copywriter?

È evidente che, per diventare un buon copywriter, bisogna acquisire una serie di competenze, e, il modo migliore per acquisire competenze, a mio avviso, si divide in due aspetti:

Studiare, leggere e formarsi

Cercare articoli di blog sul copywriting e partecipare a corsi sul copywriting e/o sulla scrittura persuasiva è sicuramente importante: leggere testi e manuali di persone che hanno effettivamente esperienza e che hanno raggiunto risultati può infatti aiutarci ad evitare di commettere una serie di errori ed arrivare più velocemente a fare del copywriting una vera e propria professione.

Qui di seguito trovi la mia selezione di libri sul copywriting che posso consigliarti e che, come vedrai anche dalle recensioni, sono i più apprezzati su Amazon:

Content marketing: Guida pratica alla realizzazione di...
46 Recensioni
Content marketing: Guida pratica alla realizzazione di...
  • Francesco De Nobili
  • Area51 Publishing
  • Formato Kindle
Sale
La parola immaginata. Teoria, tecnica e pratica del lavoro...
23 Recensioni
La parola immaginata. Teoria, tecnica e pratica del lavoro...
  • Annamaria Testa
  • Editore: Il Saggiatore
  • Copertina flessibile: 256 pagine
Digital copywriter. Pensa come un copy, agisci nel digitale
22 Recensioni
Digital copywriter. Pensa come un copy, agisci nel digitale
  • Diego Fontana
  • Editore: Franco Angeli
  • Edizione n. 1 (07/21/2017)
Sale
Il mestiere di scrivere
21 Recensioni
Il mestiere di scrivere
  • Luisa Carrada
  • Editore: Apogeo Education
  • Edizione n. 1 (09/19/2013)
Sale
Minuti scritti. 12 esercizi di pensiero e scrittura
22 Recensioni
Minuti scritti. 12 esercizi di pensiero e scrittura
  • Annamaria Testa
  • Editore: Rizzoli Etas
  • Copertina rigida: 235 pagine

Sperimentare, fare pratica, esercitarsi

La cosa che più mi piace del web è che anche quando si fa pratica o ci si esercita si può effettivamente guadagnare!

Hai capito bene, puoi guadagnare scrivendo, mentre cerchi di migliorare ed affinare le tue competenze da copywriter: esistono infatti numerose piattaforme che ti permettono di entrare in contatto con aziende, blogger e persone che sono alla ricerca di articolisti o persone che creino dei contenuti e delle schede prodotto, una di queste è Melascrivi, di cui ho già avuto modo di parlare ed alla quale ti consiglio di iscriverti (l’iscrizione è completamente gratuita) tramite il bottone qui di seguito:

Documentario su Annamaria Testa e il Copywriting

Qualche anno fa, su Rai Storia, è stato realizzato un video documentario dedicato al Copwriting su Annamaria Testa dal titolo Italiani, Emanuele Pirella ed Annamaria Testa, fortunatamente il video è disponibile sul Canale YouTube ufficiale di Annamaria Testa Nuovoeutile:

Un consiglio importante, se deciderai di utilizzare questa piattaforma per migliorare le tue capacità di scrittura: ogni volta che decidi di proporti per un ordine o di scrivere un contenuto non pensare al guadagno, cerca di dare il massimo, di attenerti alle linee guida e, se ti viene chiesto di apportare modifiche all’articolo, cerca di capire perché viene chiesto, magari facendo domande e cercando di imparare dai tuoi errori, solo in questo modo riuscirai a migliorare davvero e diventare un buon copywriter!

6 Strategie di Content Writing

I contenuti sono lo strumento tramite il quale puoi veicolare traffico sul tuo sito internet. Ed un buon traffico, sul tuo sito internet, significa guadagni per te. Queste sono le 3 cose che contano realmente:

  • Contenuti
  • Traffico
  • Guadagni

Tutto il resto, tutte le altre metriche, sono secondarie. La buona notizia è che queste tre cose sono assolutamente correlate: più creerai contenuti di valore e più il traffico verso il tuo sito internet aumenterà, e così anche i guadagni.

Proprio per questo motivo, le aziende che si occupano di B2B e B2C stanno lavorando sempre di più sulla creazione di più contenuti: il 41% degli internet marketers lavora sui contenuti per incrementare il ROI (Ritorno dell’Investimento).

Dei buoni contenuti portano traffico verso il sito internet, engagement e, di conseguenza, conversioni: nell’articolo di Neil Patel vengono spiegate una serie di strategie che permettono di creare degli articoli ad alto tasso di engagement.

La prima cosa da tenere a mente è che:

Per creare una esperienza d’uso positiva nelle persone che visitano il tuo sito internet la prima cosa da fare è avere un impatto nella vita delle persone e rispondere alle loro domande.

1. Allinea il tone of voice del tuo sito alla tua audience

Per “tone of voice” si intende lo stile di scrittura che rende forti e di qualità i tuoi contenuti. Il tono potrebbe essere formale, informale, intimo, solenne, ironico, divertente, …

Molti creatori di contenuti ignorano questo aspetto, ma si tratta di uno degli ingredienti fondamentali per differenziare i tuoi contenuti e renderli più attraenti agli occhi dei tuoi lettori. Il tono di voce (tone of voice), quando si scrive, cambia in base ai verbi e le parole utilizzate, stai attento quindi alle parole che scegli per i tuoi articoli!

Uno dei motivi per cui le persone abbandonano un sito internet dopo pochi secondi è proprio il tone of voice scelto dall’autore dell’articolo: magari una persona ha cliccato, poi non è stato catturato dal testo ed ha abbondanto l’articolo senza arrivare alla fine della lettura.

Per ogni contenuto pubblicato dovrebbe esserci un tone of voice appropriato all’audience ed allo scopo dell’articolo: per aiutarti nella scelta delle parole migliori puoi immaginare di parlare in pubblico dell’argomento che stai trattando ed utilizzare le parole presenti nel tuo articolo. Sei riuscito ad attirare l’attenzione o sono tutti annoiati e distratti?

Scrivi esattamente come parli, evita termini troppo complessi ed “ampollosi”, sii smart, fresco, concreto. Immagina la scrittura di un post/articolo come una conversazione con un amico e ricorda che si tratta di una conversazione con una sola persona, non con un pubblico di utenti: il voi su internet non si usa quasi mai!

2. Usa il blog per argomenti utili ed interessati

Aiutare le persone significa essere interessanti ed utili. A nessuno piace leggere sproloqui che non offrono nessuna soluzione a nessun problema reale. Quando scrivi ricorda che le persone dovrebbero mettere in pratica ciò che leggono sul tuo sito internet.

Come prima cosa crea una lista degli articoli che potresti scrivere sul tuo sito internet. Cerchia poi l’articolo che secondo te l’80% dei tuoi lettori troverà irresistibile: ci sono migliaia di pagine, oggi online, con informazioni ormai datate/non aggiornate.

Perchè non partire da questi contenuti per creare un articolo migliore e più approfondito? Dare una occhiata alle statistiche del tuo sito internet inoltre ti permetterà di scoprire gli articoli e le pagine più lette: perchè non continuare sugli argomenti che più interessano ai tuoi lettori?

Fatto questo, chiaramente, il tuo compito sarà quello di creare degli articoli forti, potenti e chiari. Il titolo è il luogo dove avviene il 73% delle decisioni di acquisto: se 8 persone su 10 leggono il titolo, probabilmente è qui che dovresti dare la priorità per la tua attività da internet marketer!

Ricorda che non devi copiare i contenuti da altri siti internet, Google penalizza i contenuti duplicati: devi essere migliore degli altri, più completo, più scorrevole, più leggibile.

Un case study è una delle 15 tipologie di articoli che porta traffico verso un sito internet: non aspettare che accada qualcosa di spettacolare alla tua azienda, sfrutta le esperienze di altre persone, i loro risultati per creare un articolo che possa attirare traffico!

3. Scrivi per una sola persona

Come usi internet di solito? Leggi un articolo o un blog post da solo, oppure chiami gli amici per leggerlo insieme? Sicuramente tu leggi i contenuti da solo davanti al tuo computer, tablet o smartphone.

Ecco perchè devi scrivere per quella persona che sta cercando qualcosa su internet: in questo modo renderai i tuoi contenuti più interessanti, più utili, più potenti. Scrivere per il web richiede molta creatività, non puoi limitarti a scrivere 500 parole ed aspettarti che le persone leggano il tuo articolo.

Le parole “tu” e “perchè” sono molto più forti di quanto tu possa pensare, quando una persona arriva sul tuo blog dev’essere catturata dal tuo articolo! Includi il “tu” nei tuoi contenuti per stimolare l’interazione: alle persone non interessa quanto successo hai, ciò che conta, per loro, è il valore che dai con i tuoi contenuti.

Se comincerai a dare un valore molto forte alle persone, queste si prenderanno cura di te: occorre del tempo prima che le persone si fidino di te. Ma quando queste cominciano a fidarsi di te le grandi cose avvengono naturalmente: linkeranno i tuoi contenuti, li condivideranno sui social network, raccomanderanno i tuoi prodotti e parleranno di te con amici, parenti, …

Sposta il tuo focus da te stesso verso i tuoi lettori: se decidi di aprire un blog ricorda che questo è scritto da te ma non è “per te”: è la tua audience che detta le regole, tu devi semplicemente seguirle.

4. Chiedi feedback e consigli ai tuoi lettori

Una delle caratteristiche più importanti dei contenuti persuasivi è la rilevanza: i contenuti che scrivi sono utili per le persone che ti leggono? Il feedback delle persone ti mostra le reazioni ed il punto di vista di tuoi lettori. Puoi raccogliere informazioni e feedback in diversi modi, ad esempio:

  • Facendo un sondaggio: non fare troppe domande, altrimenti gli utenti non parteciperanno. L’ideale è fare due/tre domande. Prova a sfruttare una domanda a risposta aperta. Pensa anche di offrire un incentivo o un bonus agli utenti che completano il tuo sondaggio
  • Tramite un form integrato negli articoli: potresti ad esempio chiedere agli utenti di scrivere cosa vorrebbero trovare negli articoli o cosa non è piaciuto all’interno del sito.
  • Tramite email outreach: manda una mail alla tua lista e chiedi loro maggiori informazioni, oppure invitali per un pranzo o un aperitivo / meeting.
  • Tramite test di usabilità: sfrutta le statistiche per capire come le persone utilizzano il tuo sito internet. Scopri quali sono le pagine più visitate per creare altri contenuti rilevanti all’argomento più letto dai tuoi lettori. In altre parole crea più contenuti sugli argomenti più letti all’interno del tuo sito internet

5. Rompi gli schemi con la tua opinione

A volte, smuovere le acque parlando di un argomento molto discusso e dando il proprio punto di vista può portare un articolo a diventare virale. L’esempio riportato da Neil Patel è un articolo di Derek Halpern nel quale ha scritto sulla famosa frase “Content is king”, continuando con “Myth Debunked” (Smascherato il mito).

Con questo articolo Derek è riuscito a ricevere migliaia di condivisioni dai social e più di 240 commenti. La stessa pagina ha ottenuto inoltre 69 link da siti autorevoli, e questo l’ha portato molto in alto sui motori di ricerca, portando parecchio traffico organico.

Chiaramente, quando scrivi articoli di questo genere, cerca di avere dati ed informazioni valide, devi argomentare la tua opinione e dare ragioni forti sul tuo contenuto. Se infatti crei un articolo che può generare un flame ma non ha nessun valore rischi di perdere traffico e far perdere ai tuoi utenti la fiducia che ti eri conquistato con molto lavoro.

Dare un punto di vista chiaro (anche se contro corrente) può essere una buona strategia per accrescere il tuo personal branding e migliorare la tua reputazione online (se sai come argomentare ciò di cui scrivi).

6. Usa le immagini per aumentare il valore percepito del tuo contenuto

Il cervello umano risponde meglio alle immagini che al testo. Il 50% del cervello viene coinvolto nei processi visuali, e questo è il motivo per cui i social come Pinterest e Instagram funzionano: lavorano proprio sul mondo Visual.

Quando crei un contenuto, utilizzare dei visual asstes come infografiche, video, presentazioni o contenuti interattivi ti permetta di aumentare il valore percepito di quel contenuto. Le infografiche inoltre, per molto tempo, sono state un ottimo strumento per ottenere link e di conseguenza autorità e traffico verso il tuo sito internet.

Crea e condividi infografiche periodicamente, vedrai crescere nel tempo il tuo traffico in maniera piuttosto interessante.

Scrivere non è una attività semplice, scrivere per il web, se vuoi guadagnare online, può essere ancora più difficile e richiede tempo, dedizione e costanza. Ma allo stesso tempo scrivere è lo strumento che hai a disposizione per fare la differenza. Non è facile creare contenuti che convertono e che portano guadagno, ma quando riesci a farlo prova ad analizzare il testo utilizzato, le parole, i verbi ed i contenuti, per replicare quei contenuti.

Spero con quest’articolo di averti dato una serie di spunti, consigli ed informazioni utili, se vuoi aggiungere qualcosa o se hai una domanda lascia un commento qui di seguito, oppure, se hai trovato utile quest’articolo, condividilo su Facebook!

Buon lavoro e buon copy,

Valerio

Commenti Facebook

Ultimo aggiornamento 2019-03-25 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close