Advertising

Come funziona il native advertising sui social network?

Oggi tutti parlano di Native Advertising, tutti “vendono” native advertising, ed anche su Monetizzando, durante il 2014, abbiamo più volte parlato di native advertising (alla fine di questo articolo potrai trovare una serie di riferimenti e post sull’argomento), ma cosa è il native advertising alla luce di come si sta evolvendo il web, e come funziona il native sui social network?

La premessa, doverosa, da fare, è che tutti i siti internet ed i social offrono sempre più spesso questo formato pubblicitario, a volte (come nel caso dei social) chiamandolo con un nome “inventato” proprio per identificare questo genere di pubblicità.

In pratica, si tratta di “mischiare” i contenuti pubblicitari in mezzo ai contenuti: che siano contenuti di qualità inseriti su un sito internet (con degli inserti di contenuti pubblicitari, seppure di qualità), o che siano contenuti pubblicitari inseriti in mezzo ai “post” – “tweet”- “video” – … degli utenti poco importa, il concetto è:

Mostriamo la pubblicità all’utente esattamente dove lui sà che ci sono i contenuti, integrando la pubblicità nei contenuti, in questo modo l’utente non potrà “sfuggire” alla sua visualizzazione, e noi cercheremo di attrarre nuovi clienti/prospect tramite contenuti di qualità.

Fondamentalmente, tutti i social (Facebook, Twitter, Google+, Linkedin) permettono oggi agli inserzionisti di pubblicizzarsi nella “home” / “newsfeed” / “bacheca” degli utenti mischiando i contenuti sponsorizzati (chiaramente indicandolo che sono sponsorizzati) a quelli dei nostri amici, colleghi, following (le persone che seguiamo), …

E se un tempo Google diceva che non erano ben visti i “post sponsorizzati”, forse oggi dovrà ricredersi, considerando che il “native” è proprio un formato che ricorda molto da vicino i post sponsorizzati? Vuoi dire la tua? Lascia oggi stesso il tuo commento e la tua opinione su Monetizzando.com!

Altri articoli sul Native Advertising all’interno di Monetizzando:

Commenti Facebook

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close