Viral Marketing

Come Rendere Un Video Virale? Il Seeding

Come Rendere Un Video Virale? Il Seeding

I famosi video di youtube virali come nascono? E come si diffondono? Come si fa a rendere un video virale?

La strada migliore per rendere un video virale è senza dubbio il sseding: ovvero “la semina”: bisogna coinvolgere un determinato numero di persone nella promozione del nostro video (che già chiaramente deve essere caricato su YouTube), ovvero un numero di persone definito deve inserire il video all’interno di canali specifici (che possono essere la condivisione su Facebook, in un gruppo o una pagina Fan, la condivisione tramite inserimento in un articolo o sul sito, la condivisione su forum o portali).

Cosa è il Seeding?

Il Seeding consiste nella semina, ovvero nel “piantare i semi di un video o di un contenuto” all’interno dei sistemi di comunicazione che sono più fertili in base al contenuto che vogliamo rendere virale.

Il fine della semina è quello di far crescere piante robuste per poi raccogliere dei bei frutti. Allo stesso modo, nel mondo del viral marketing si tratta di seminare nei terreni di comunicazione più fertili con l’obiettivo di scatenare un grande passaparola e quindi generare numerose conversazioni.

Cosa è il Seeding online nel viral marketing?

Il Seeding online consiste nel proporre contenuti creativi (possono essere contenuti come articoli, link o video) agli influencer con l’obiettivo di farli pubblicare all’interno di pagine social (facebook), blog, siti web, forum, ….

Gli Influencer promuovendo il contenuto aumentano il numero di visualizzazioni e di conseguenza la possibilità che questo video o contenuto possa diventare virale.

I canali tramite i quali i contenuti possono essere diffusi sono: YouTube (e la condivisione / l’incorporamenteo dei video), siti di video broadcast come Google Video, Alice Daily Motion, community di entertainment come bastardidentro, studenti.it, search engine marketing (Google AdWords), display advertising tramite network di affiliazione o network dedicati proprio al video advertising (puoi trovare su Monetizzando una sezione dedicata alle affiliazioni video).

Cosa serve per pianificare una buona strategia di Seeding?

  • Conoscere il mercato a cui ci dobbiamo riferire o con cui ci dobbiamo confrontare;
  • Selezionare i media migliori per promuovere il nostro contenuto;
  • Scegliere gli influencer migliori;
  • Elaborare la strategia;
  • Creare una relazione con gli influencer;
  • Ascoltare le reazioni e le opinioni degli utenti;
  • Monitorare costantemente i risultati;
  • Creare un report finale delle attività svolte;

E tu cosa ne pensi? E’ stato utile quest’articolo? Condividilo sui social network o lascia il tuo commento su Monetizzando.com.

Buon lavoro e buon seeding online,

Valerio

Commenti Facebook

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close