Mondo Blogging

Come Usare WordPress Guida Completa

Vuoi creare un sito web ma non sai da dove iniziare? Hai sentito parlare di WordPress ma non vuoi iniziare a cimentarti nella creazione senza prima avere un’idea dei passaggi da seguire?

Niente paura: con questa guida imparerai Come Usare WordPress in maniera facile e veloce.

WordPress è sicuramente la scelta migliore per la realizzazione di siti web. È un content management system (CMS) che permette anche a coloro che non hanno esperienze di programmazione di avere un sito bello e facile da gestire. Adesso ti spiegherò come muoverti, passo dopo passo.

Primi Passi su WordPress Cosa Fare

La prima cosa da fare se vuoi capire come usare WordPress è visitare il sito web e seguire tutti i passaggi.

Ti accorgerai che creare un sito o un blog è davvero molto semplice. Innanzitutto occorre cliccare su “Crea il tuo sito”.

Schermata Crea sito di WordPress
Schermata Crea sito di WordPress

A questo punto accederai alla schermata “Inizia ora“: dovrai semplicemente compilare i campi richiesti per potere andare avanti.

Cerca di creare un nome utente originale: WordPress è una piattaforma  molto usata e molti nomi sono già presi.

Schermata Inizia Ora di WordPress
Schermata Inizia Ora di WordPress

Ricordati anche di creare una password unica e sicura.

Creando l’account d’accesso a WordPress, infatti, potrai gestire anche più di un sito ed è bene che tu sia sicuro che le tu difese siano impenetrabili.

Una volta portati a termine questi passaggi ti accorgerai che WordPress ti richiede delle altre informazioni:

Nome e obiettivo per WordPress
Nome e obiettivo per WordPress

Si tratta di informazioni inerenti al nome, dell’argomento e all’obiettivo che avrà il tuo sito. Il nome deve chiaramente essere unico, mentre argomento e obiettivo serviranno a categorizzare il tuo sito.

Infine puoi selezionare il tuo livello di esperienza con la piattaforma: questo ti permetterà di ricevere più (o meno) assistenza durante i vari passaggi. Conclusi questi passaggi, ti verrà chiesto di dare l’indirizzo al tuo sito:

Schermata per l'indirizzo del sito WordPress
Schermata per l’indirizzo del sito WordPress

a questo punto devi sapere che puoi decidere se avere il tuo sito WordPress su un dominio di terzo livello (nomedelsito.wordpress.com) oppure comprare un dominio ed un hosting per avere il tuo sito professionale (www.nomesito.estensione).

Come? Te lo spiego subito.

Hosting WordPress: Cos’è?

Un servizio di hosting è un servizio che mette a disposizione dell’utente un server web con tutto lo spazio che desidera per poter realizzare tranquillamente e senza intoppi il suo sito web: vedi la pagina Hosting WordPress dove potrai scoprire diversi hosting per WordPress recensiti per te gratuitamente.

Molti servizi di hosting mettono a disposizione dei servizi aggiuntivi, uno dei più utilizzati è sicuramente Siteground (vuoi saperne di più? leggi SiteGround: Miglior Hosting Per WordPress? Prezzi, Cpanel e Opinioni) che oltre a essere uno dei maggiori provider di web hosting al mondo mette a disposizione soluzioni rivoluzionarie per la sicurezza e per la velocità.

I migliori servizi di hosting sono in linea di massima a pagamento, ma ne esistono anche di gratuiti. La differenza è che quelli a pagamento sono indicati per chi vuole prestazioni professionali, mentre quelli gratuiti sono più adatti ai blog e a chi vuole creare qualcosa di amatoriale e spesso hanno delle limitazioni.

Dominio WordPress, che cosa significa

Un dominio è l’indirizzo che userai per il tuo sito. È unico nel suo genere ed è utilizzato negli URL per identificare senza possibilità di errore tua pagina web. Per esempio:

Esempio url per identificare il dominio
Esempio url per identificare il dominio

In questo caso il dominio è “Monetizzando.com”. Come puoi notare, il dominio è composto dal nome del sito più un suffisso, che in questo caso è .com.

Installazione e configurazione WordPress (con Tutorial Video)

Ora che hai il tuo servizio hosting e il tuo dominio, dovrai configurare e installare WordPress. Qui ti spiegherò tutto in breve con un video, ma ti ricordo che ho trattato questi argomenti nel dettaglio nell’articolo Creare Blog WordPress: Guida Completa.

Adesso che hai le basi ti spiegherò come usare WordPress, spiegandoti nel dettaglio alcune azioni comuni, che dovrai eseguire per rendere il tuo sito più bello e completo.

Creare Pagine e Articoli Con WordPress

Ora che hai il tuo sito, è il momento di cominciare a creare pagine e articoli. Non devi confonderti: sono due cose molto diverse.

Differenza Pagina e Articolo WordPress

Una pagina è un contenuto statico, che fa sempre parte del tuo sito: per esempio potrebbe essere lo spazio che descrive chi sei, qual è la tua mission o da chi è composto il tuo team.

Un articolo, invece, è un post legato a una data: è un contenuto che, pur rimanendo per sempre all’interno del tuo sito, ha una visibilità temporanea dato che mano a mano che pubblicherai rimarrà indietro.

Adesso che hai capito la differenza, ti spiego come creare Pagine e Articoli con WordPress.

Creare una pagina con WordPress

Accedendo al tuo sito web potrai notare che la tua dashboard presenta una colonna laterale dove vengono riportate una serie di voci:

Colonna dashboard di WordPress
Colonna dashboard di WordPress

Come puoi vedere, tra queste voci compare proprio “Pagine” e già passando il mouse sopra la voce noterai che si apre una menu a tendina, dove troverai “Aggiungi Pagina”. Non appena ci cliccherai ti verrà mostrato questo pannello:

Creare Pagina WordPress
Creare Pagina WordPress

Puoi inserire il titolo (per esempio: “Chi siamo?” o “Come contattarci”) e poi lavorare sul testo, scrivendo tutto ciò che vuoi e che pensi possa essere utile ai tuoi utenti.

Puoi scegliere se creare una pagina genitore (o primaria) o una sotto pagina, in modo da creare una gerarchia. Per intenderci, ad esempio, la mia pagina Sondaggi Pagati è una pagina genitore, potrei creare, come sotto pagine di “Sondaggi Pagati” delle pagine per ogni panel di sondaggi.

Non appena sarà tutto pronto basterà cliccare sul pulsante pubblico in alto a destra per vedere la tua pagina online.

Creare un articolo con WordPress

Come potrai notare, nello screenshot della colonna che ho pubblicato sopra c’è anche la dicitura “Articoli“. Passandoci il mouse sopra si aprirà un piccolo menu a tendina:

Menu a tendina Articoli di WordPress
Menu a tendina Articoli di WordPress

Se vuoi aggiungere un articolo basta cliccare su “Aggiungi articolo” per accedere a un pannello praticamente identico a quello delle pagine. Anche qui dovrai impostare il titolo e scrivere il testo, dopodiché ti basterà cliccare sul pulsante “Pubblica” in alto a destra per mandare tutto online.

La differenza è che, in più, potrai selezionare le categorie dove i tuoi articoli dovranno essere collocati e i tag che li contraddistinguono.

Tag e categorie con WordPress
Tag e categorie con WordPress

Questo significa che puoi creare delle categorie per contenere tutti i tuoi articoli, che appariranno all’utente del suo sito e lo aiuteranno nella navigazione. Per farlo puoi cliccare su “Aggiungi categoria” nel box categorie. In più, puoi contrassegnare gli articoli con dei tag, cosa che permetterà agli utenti di vedere gli articoli correlati.

Infine, ricordati che un buon articolo ha sempre bisogno almeno di un’immagine di presentazione: puoi impostarla dal box immagine in evidenza:

Box Immagine in Evidenza WordPress
Box Immagine in Evidenza WordPress

Cliccando su “Imposta immagine in evidenza” potrai caricare una nuova immagine e accedere alle immagini già presenti nella tua libreria.

Modificare l’Aspetto Grafico di WordPress

Ora che sai come impostare i contenuti, sicuramente ti interesserà capire come rendere il tuo sito web più bello da vedere. Per farlo dovrai modificare l’aspetto grafico di WordPress, ma non confonderti, non è difficile come può sembrarti: devi solo cliccare su “Aspetto” nella barra di navigazione della tua dashboard.

La voce "Aspetto" di WordPress
La voce “Aspetto” di WordPress

Come vedi, è tutto molto semplice. Se vuoi impostare un nuovo tema (e quindi far indossare un nuovo “vestito” al tuo sito) basta cliccare su “Temi”. Da qui potrai accedere alla Gestione Temi e cliccare sul pulsante “Aggiungi un tema“, che apparirà in alto. Questo ti consentirà di visualizzare una vera e propria galleria di temi:

Galleria Temi di WordPress
Galleria Temi di WordPress

A questo punto dovrai solo scegliere il tuo tema preferito (hai dei dubbi al riguardo? Leggi Migliori Temi WordPress per Blog) e installarlo. Se vuoi personalizzarlo ti basterà tornare sul menu a tendina e cliccare su personalizza, che ti consentirà di modificare il tema (quasi) a tuo piacimento.

Ti ricordo anche che, se sei un utente avanzato, puoi anche creare il tuo tema: se non sai come fare puoi leggere il mio articolo Come Creare un Tema per WordPress?, dove spiego tutto nel dettaglio.

Installare Plugin su WordPress

WordPress è una piattaforma completa, ma probabilmente le sue funzioni di base potrebbero non essere sufficienti per quello che vuoi fare. Questo non deve demoralizzarti: puoi infatti implementare dei plugin, ovvero degli strumenti che ti consentono di far fare più azioni a te o all’utente.

Esempi pratici di Plugin sono il modulo per lasciare commenti o quello che permette agli utenti di mandarti un messaggio diretto (il cosiddetto modulo di contatto). Per aggiungere un plugin basta guardare alla nostra amata barra laterale e cliccare proprio sulla dicitura “Plugin” e poi su “Aggiungi Nuovo”.

Come nel caso dei temi, potrai accedere a una galleria di plugin:

Galleria Plugin su WordPress
Galleria Plugin su WordPress

A questo punto potrai spulciare quelli in evidenza o cercare, mediante l’apposita barra di ricerca, quello che più ti serve. Ogni plugin è minuziosamente descritto e inizia a fare parte del tuo sito dal momento in cui clicchi su “Installa Ora“.

Se un plugin non ti soddisfa o se dopo un po’ di tempo lo ritieni superfluo puoi rimuoverlo accedendo alla sezione Plugin di WordPress e cliccando su “Plugin Installati”, dove ti apparirà la lista di quelli attivi sul tuo sito. Da questa stessa lista puoi anche solo disattivare o modificare le impostazioni dei tuoi plugin.

Impostazioni e Gestione Utenti WordPress

Lavorare a un sito da soli non è il massimo e per quanto il tuo progetto possa essere personale potrai aver bisogno di qualcuno che ti aiuti. A questo scopo dovrai imparare come aggiungere nuovi utenti al tuo sito. Come al solito, tutto parte dalla nostra barra laterale. Ti accorgerai della voce “Utenti“.

Voce "Utenti" WordPress
Voce “Utenti” WordPress

Da questa voce, come puoi ben vedere, puoi monitorare gli utenti del sito, aggiungere utenti e modificare il tuo stesso profilo. Nello specifico, per aggiungere utenti dovrai compilare delle caselle:

Aggiungi Nuovo Utente WordPress
Aggiungi Nuovo Utente WordPress

Come vedi, oltre ad aggiungere i dati di routine (nome, cognome, mail, password) dovrai anche impostare un ruolo.

Ruoli Utenti WordPress

Sì, perché gli utenti possono avere diversi gradi di interazione con il sito. Nello specifico, puoi scegliere tra:

  • Amministratore: ha accesso a tutte le funzionalità del sito, può apportare modifiche sostanziali, fare cambiamenti radicali.
  • Editor: l’editor ha pieni poteri su tutto ciò che riguarda il testo. Non solo può aggiungere articoli e pubblicare, ma può anche accedere a quelli degli altri, facendo modifiche anche radicali.
  • Autore: l’autore può aggiungere articoli e pubblicarli, ma si limita ad accedere e a modificare solo i suoi articoli.
  • Contributor: il contributor può aggiungere articoli, ma non può pubblicarli. Per farlo dovrà attendere la revisione da parte di un editor.
  • Sottoscrittore: è il ruolo più basso. Il sottoscrittore può effettivamente accedere alla piattaforma ma non può fare praticamente niente da solo.

Dal pannello “Utenti” puoi cambiare i ruoli ed eliminare qualsiasi profilo. Per quanto riguarda la gestione degli utenti, il mio consiglio è di restare unico amministratore del tuo sito e di rendere editor le persone più fidate. Puoi invece circondarti di più autori, che ti consentiranno una scrittura di contenuti veloce.

Spero che questa guida ti sia stata utile. Se hai delle domande lascia pure un commento. Altrimenti non scordarti di mettere un like e di condividere l’articolo.

Commenti Facebook

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close