Creare Blog

Come Velocizzare WordPress: Plugin, Trucchi e Consigli

Web Hosting

Perché velocizzare WordPress? Le prestazioni di un sito web incidono sul suo posizionamento all’interno dei motori di ricerca e sul comportamento degli utenti, proprio per questo motivo è importante avere un sito web che carica velocemente.

In quest’articolo troverai una serie di consigli che ti aiuteranno a velocizzare WordPress, ti spiegherò infatti come migliorare le prestazioni del tuo sito web utilizzando plugin e “trucchi” che possono far caricare il tuo sito o il tuo blog molto più velocemente.

Curiosità: sai che Amazon stima che per ogni secondo di velocità di caricamento del tuo sito web puoi aumentare il fatturato della tua azienda o del tuo sito del 17% circa?

Dopo aver comprato il tuo dominio e l’hosting (parlo di hosting in “Migliori Hosting Per WordPress), creato il tuo blog con WordPress (hai già letto la mia guida “Come Creare un Blog con WordPress“?) ed aver iniziato ad utilizzare questo CMS (per imparare alcuni dei segreti di WordPress puoi leggere “Come funziona WordPress“), probabilmente ti sarai reso conto che il sito è un pò lento nel caricamento…

Ed il caricamento è uno dei fattori che incidono sul posizionamento del tuo sito web (se ti interessa l’argomento puoi leggere la mia Guida SEO Base), oltre ad influire sull’esperienza di navigazione degli utenti che arriveranno sul tuo sito web.

Come Verificare la Velocità di Caricamento di un Sito Web?

Esistono una serie di strumenti e servizi gratuiti che ti permetteranno di verificare e monitorare la velocità di caricamento di un sito web.

Web Hosting

Oltre a fare un test sulla velocità di caricamento della Home Page, il mio consiglio è di fare dei test anche su articoli e pagine interne: i valori potrebbero essere infatti differenti.

Sono tre i principali strumenti che potrai utilizzare per verificare dunque quanto tempo impiega il tuo sito web a caricare (e tieni in considerazione che non tutti hanno una connessione veloce, o magari la velocità di connessione è quella della rete mobile):

  • Pingdom: si tratta di uno strumento semplicissimo da utilizzare che permette di fare un’analisi a cascata del tuo sito/blog. Grazie a questo strumento potrai verificare la velocità di qualsiasi sito web scegliendo fra sette località differenti (Tokyo, Francoforte, Londra, Washington D.C., San Francisco, Sydney, San Paolo), il sommario mostrerà dunque una valutazione delle performance, il tempo di caricamento totale del sito web, la dimensione complessiva della pagina ed il numero di richieste che avete sul sito web.
  • GTmetrix: anche in questo caso sarà possibile avere una analisi rapida delle criticità e delle performance del nostro sito web. Fra le cause più comuni di “lentezza” del caricamento di un sito web ci sono i Javascript che caricano per primi, le immagini non ottimizzate, la mancata attivazione della compressione gzip, un web server non configurato correttamente
  • PageSpeed di Google: lo strumento di Google che permette di analizzare le performance di caricamento e di usabilità di un sito web da mobile e da desktop.
  • Query Monitor: è uno strumento che ti permette di valutare l’impatto di plugin, temi e widget sulle performance del tuo sito web.

Velocizzare WordPress

Per “velocità di caricamento” si indica solitamente il tempo impiegato dal sito per caricare tutti i contenuti presenti all’interno del tuo sito web: questi vengono scaricati dal server di hosting e visualizzati sul browser dell’utente.

Uno dei fattori che influisce sulla velocità di caricamento di un sito web è sicuramente la tipologia di hosting scelto per il nostro sito web, le soluzioni economiche spesso infatti non offrono grandi prestazioni, è possibile tuttavia utilizzare una serie di accorgimenti per “ottimizzare e migliorare le prestazioni del tuo hosting”.

Rimuovere Plugin e Template Superflui

Eliminare tutto il superfluo è molto importante: plugin non attivi o non indispensabili appesantiscono il tuo sito web e di conseguenza ne rallentano il caricamento.

Cerca di usare solo i plugin realmente necessari e rimuovi tutto il superfluo dal tuo sito web.

Ottimizza le Immagini

Uno dei problemi più frequenti è sicuramente il peso delle immagini: dimensioni eccessive o peso non ottimizzato per il web rallenta in modo importante il tuo sito web.

È possibile ottimizzare le immagini in vari modi: con software sul computer o con plugin (di cui parleremo anche più avanti), di base ricorda che le immagini devono sempre essere ottimizzate e il più leggere possibili (mantenendo una buona qualità chiaramente in termini di resa visiva).

Utilizzare una CDN?

CDN, acronimo di Content Delivery Network, ti permette di archiviare i tuoi dati su dei server in tutto il mondo (server POP) in modo che quando un utente accederà al tuo sito web il contenuto verrà caricato da un server locale.

Si tratta dunque di una rete di computer e server in aree differenti che ospitano dei contenuti creando delle versioni statiche del tuo sito web al fine di ottimizzare la velocità di caricamento dei contenuti.

Non sempre utilizzare una CDN è la scelta migliore, ma potresti provare e vedere se questo ti aiuta a migliorare le performance del tuo sito!

Abilitare la Compressione GZip

Grazie alla compressione GZIP è possibile comprimere il contenuto dei files presenti sul nostro hosting e in questo modo rendere le pagine web più leggere e conseguentemente più veloci.

Puoi controllare se questa funzione è già attiva sul tuo hosting tramite il sito “Check Gzip Compression”.

Come abilitare la compressione GZip? Nel caso in cui tu abbia un Cpanel per la gestione dell’hosting, attivarlo è davvero semplicissimo, ti basterà infatti entrare sul tuo Cpanel quindi cercare la voce Ottimizza Sito Web, da qui potrai cliccare sulla voce “Comprimi tutto il contenuto” e salvare le modifiche.

Banner 720x240

Questa semplice funzione sarà il primo passo per ottimizzare le performance del tuo sito in WordPress, nel 99% dei casi vedrai già un miglioramento nelle prestazioni, in caso le prestazioni non siano quelle desiderate puoi sempre disattivare nuovamente questa funzione.

Come Attivare il Keep Alive

Si tratta di una funzione attiva di default su quasi tutti i server, di conseguenza solitamente non dovrai apportare nessuna modifica.

Nel caso in cui sul tuo sito non sia attivato il keep alive, e ti venga segnalato da uno dei tools “enable keep alive” ti basterà aggiungere un paio di righe di codice al tuo file .htaccess (si trova all’interno della cartella public_html).

Qui dovrai inserire all’inizio queste poche righe:

######################
<ifModule mod_headers.c>Header set Connection keep-alive</ifModule>
######################

Come Impostare File di Caching nel Browser

Altro trucco per velocizzare WordPress ed il sito web consiste nell’impostare il caching dei files statici del tuo sito nel browser, in modo da velocizzare il caricamento del sito.

Anche in questo caso dovremo modificare il nostro codice .htaccess andando ad inserire all’inizio queste poche righe:

######################
<FilesMatch “.(ico|jpg|jpeg|png|gif|js|css|swf|ttf)$”>ExpiresActive ONExpiresDefault “access plus 1 week”</FilesMatch>
######################

Plugin Per Velocizzare WordPress

Esistono una serie di plugin, gratuiti e a pagamento, che ti permettono effettivamente di migliorare le prestazioni del tuo sito web.

Se vuoi davvero velocizzare WordPress ed il caricamento del tuo sito web, molto probabilmente dovrai scegliere di utilizzare alcuni di questi.

Plugin Per Velocizzare WordPress a Pagamento

Fra i plugin a pagamento mi sento di consigliarti due plugin in particolare:

WP Rocket

WP Rocket

In pratica è un plug-in “tutto fare” che ti permette davvero di agire su più fronti per aumentare la velocità di caricamento del tuo sito web.

Non solo permette di gestire la cache del sito (si tratta di un ottimo plugin di caching per WordPress), ma è semplice da configurare e ti permette di ottimizzare anche il database.

Grazie a questo plugin potrai infatti.

  • Avere una Cache delle Pagine Pre-Caricata, in modo da velocizzare il caricamento del tuo sito web
  • Avere la possibilità di precaricare gli URL in sitemap
  • Gestire la cache del browser
  • Utilizzare compressione GZip, expire headers ed eTags
  • Associare un servizio di CDN
  • Tenere pulito il database ottimizzandolo ed eliminando i file superflui
  • Combinare e Minificare codice CSS, JS e Javascript
  • Caricare i Javascript in modo differito
  • Attivare il lazy loading

Tutto questo ad un prezzo davvero vantaggioso: licenza singola per 49 $ (da utilizzare su un solo sito), licenza plus (per 3 siti) a 99 $ l’anno, oppure versione plus con licenze infinite per 249 $ l’anno.

Imagify Image Optimizer

Realizzato da WP Media, la stessa Startup che ha ideato WP Rocket, è un plugin disponibile in due versioni, gratuita e a pagamento, che permette di ottimizzare le immagini in modo da ridurre al minimo il consumo di banda del tuo spazio hosting e al tempo stesso lo spazio sul server.

Potrai scegliere in maniera semplice fra tre livelli di compressione: normale, aggressiva o ultra, ti basterà utilizzarlo per capire subito quanto è possibile ottimizzare le immagini, in maniera semplice, veloce ed automatica.

Plugin Gratuiti Per Velocizzare WordPress

Infine una lista di plugin gratuiti per ottimizzare WordPress e migliorare le prestazioni del tuo sito web:

  • Fast velocity Minify
  • Lazy Loader
  • WP Optimize
  • WP Smush
  • WP Super Cache
  • WP Total Cache

Altri consigli utili puoi trovarli anche sul blog di DominiOk nella sezione FAQ “rendere il sito più veloce e migliorare i tempi di risposta del server“.

Come Ottimizzare il Database WordPress?

Prima di effettuare qualsiasi operazione sul database, è consigliato un backup completo del db, e non ci assumiamo responsabilità per eventuali problemi o perdite di dati.

Per lanciare le query SQL basta cliccare in alto sulla Tab SQL ed inserire le seguenti query:

DELETE FROM wp_postmeta WHERE meta_key = ‘_edit_lock’;
DELETE FROM wp_postmeta WHERE meta_key = ‘_edit_last’;
DELETE FROM wp_postmeta WHERE meta_key = ‘_wp_old_slug’;
DELETE FROM wp_commentmeta WHERE meta_key LIKE ‘%akismet%’;
DELETE FROM wp_commentmeta WHERE comment_id NOT IN (SELECT comment_id FROM wp_comments);DELETE FROM wp_comments WHERE wp_comments.comment_approved = ‘spam’;
DELETE from wp_comments WHERE comment_approved = ‘0’;
DELETE FROM wp_posts WHERE post_type = ‘revision’;
DELETE FROM wp_options WHERE option_name LIKE ‘_transient_rss_%’;
DELETE FROM wp_options WHERE option_name LIKE ‘_transient_timeout_rss%’;
DELETE FROM wp_options WHERE option_name LIKE ‘_transient_feed_%’;
DELETE FROM wp_options WHERE option_name LIKE ‘_transient_timeout_feed_%’;
DELETE FROM wp_options WHERE option_name LIKE ‘_site_transient_browser_%’;
DELETE FROM wp_options WHERE option_name LIKE ‘_site_transient_timeout_browser_%’;

Alcune note interessanti:

Le transient Options sono un sistema di cache interno che possono essere rimossi senza problemi.

Se quest’articolo ti è piaciuto o ti è stato utile ricorda di mettere un mi piace, condividere su Facebook, lasciare il tuo commento, oppure segnalare altri suggerimenti e consigli utili!

Buon lavoro e buon guadagno online,

Valerio

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close