Banner e News

Criteo e il calcolo delle probabilità di acquisto Post click?

Pare che Criteo abbia rilasciato già da un mese circa un nuovo algoritmo che permette di prevedere quali sono le possibilità che un utente acquisti un oggetto dopo aver ciccato su un annuncio pubblicitario diffuso all’interno della sua rete.

La nuova tecnologia algoritmi è frutto di più di tre anni di ricerca e sviluppo e, a detta di Criteo, è pronta a imporsi superando tutti i benchmark sulle performance finora conosciuti: sarà infatti possibile stabilire se acquistare le singole impression in base alla probabilità che quell’impression, e dunque quell’utente, acquisti poi l’oggetto o compia l’azione richiesta dopo aver ciccato sull’annuncio pubblicitario.

I dati registrati finora da Criteo dimostrano come si possa misurare un incremento delle vendite, pur mantenendo lo stesso CPS, di circa il 38% rispetto alla precedente versione dell’algoritmo: questo incremento è stato misurato basandosi su miliardi di impressions, milioni di utenti e milioni di clic.

Fra le nuove funzionalità dell’algoritmo rilasciato già da un mese circa da Criteo troviamo inoltre un sistema di segmentazione degli utenti molto più semplificato, che permette dunque un lavoro più snello e rapido in fase di progettazione/gestione della campagna: gli inserzionisti potranno finalmente dedicarsi esclusivamente agli obiettivi di marketing globale.

Il nuovo algoritmo inoltre verrà reso disponibile gratuitamente a tutti i clienti della piattaforma ed è, a detta di Jonathan Wolf (Chief Product Officer), una tappa fondamentale nella crescita di Criteo: è oggi possibile pre Criteo prevedere eventi che si verificano una volta ogni diecimila.

Commenti Facebook

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close