Email Marketing

eMail Marketing e Lettere Di Diffida?

Email Marketing Lavorare Online e Lettere di DiffidaSono molte le persone che pensano che lavorare con l’eMail Marketing, ed avere grossi database di indirizzi eMail sia uno dei metodi migliori per guadagnare online.

Ed effettivamente avendo delle liste di indirizzi particolarmente grandi (si parla di più di duecentomila indirizzi eMail) i risultati si riescono a vedere, ed i guadagni pure. Ma il problema che in pochi si pongono è “come acquisire questi indirizzi eMail”.

Ci sono infatti delle persone che cercano e si appropriano, andando contro la legge, di indirizzi eMail trovati in giro per il web ed acquisiti magari con sistemi più o meno automatizzati. In questi casi si può incorrere in problemi legali non indifferenti.

Capita anche che qualche amico decida di sfruttare il nostro indirizzo eMail, o, magari, dopo una bella catena di Sant’Antonio, qualche furbo (o meglio qualcuno che si crede furbo) decide di prendere tutti quegli indirizzi eMail per mandare comunicazioni pubblicitarie o commerciali.

Come comportarsi in questi casi? Esistono dei modelli di eMail di diffida attraverso il quale possiamo tutelare il nostro indirizzo eMail (considerato dal Garante per la Privacy un dato sensibile) inviando una Mail simile a quella che scrivo qui di seguito:

Gentile xxx (mittente della eMail o nome dell’azienda),

ho ricevuto in data xx/xx/xxxx una eMail non richiesta che trovate qui di seguito:

testo dell’eMail ricevuta o magari basta rispondere all’eMail che si è ricevuta.

Ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs. 30/6/2003 n. 196 (Testo Unico in materia di protezione dei dati personali) vi chiedo:

  1. Nome, cognome ed indirizzo (eventualmente denominazione o ragione sociale e domicilio) del titolare e del responsabile legale del trattamento dei dati;
  2. Se siete in possesso di una mia dichiarazione con la quale vi autorizzo al trattamento dei miei dati personali (del mio nome, del mio indirizzo eMail, …), resa con le modalità previste dall’art. 13 del D.Lgs. 30/6/2003 n. 196 o d ell’art, 10 della Legge 31/12/1996 n. 675 se il mio consenso è antecedente all’1/1/2004;
  3. L’esatta origine dei miei dati personali in vostro possesso;
  4. Se i dati sono stati acquisiti da terzi, una liberatoria della quale dovrebbe essere in possesso la terza parte (resa con le modalità sopra citate) con la quale autorizzo alla diffusione dei dati.

La presente vale anche come DIFFIDa all’ulteriore trattamento dei miei dati personali in vostro possesso con riserva di ogni azione e ragione anche per il risarcimento dei danni.

Richiedo l’immediata cancellazione di tali dati secondo quanto previsto dalle lettere “b” e “c” dell’art. 7 comma 3 del D.Lgs. 30/6/2003 n. 196.

In caso di mancato o inidoneo riscontro alla presente istanza entro il termine di quindici giorni il sottoscritto si riserva, ai sensi dell’art. 145 del D. Lgs. 30/6/2003 n. 196 di rivolgersi all’autorità giudiziaria o di presentare ricorso al Garante per la protezione dei dati personali.

…. Questa è solamente una bozza che si potrebbe mandare, se vuoi aggiungere dettagli o maggiori informazioni lascia un commento a quest’articolo,

buon lavoro e buon guadagno online,

Valerio.

Commenti Facebook
Tags

Articoli Correlati

2 Commenti

  1. L’email marketing è uno strumento potentissimo, ma come dici tu va usato nel rispetto della privacy.

    buona giornata a tutti

  2. L’Email Marketing se fatto bene permette veramente ottimi guadagni… Ial problema è che però ben pochi lo fanno nel rispetto della privacy altrui… Quante mail al giorno riceviamo da utenti ai quali mai abbiamo autorizzato l’invio di mail pubblicitarie?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close