Banner e News

Formati Pubblicitari Online: Dimensioni Standard e Banner – Marzo 2012

Formati standard banner pubblicitari online

Chi comincia ad avvicinarsi al mondo di internet e della pubblicità online, specialmente nel mondo display, leggerà e sentirà parlare di banner, leaderboard, skyscraper, small rectangle, medium rectangle, …

Su internet ogni formato pubblicitario, così come per la carta stampata, ha un suo nome preciso, e dimenarsi fra i vari nomi dei formati pubblicitari, all’inizio, sembrerà davvero molto complicato. In realtà basta un pò di pratica ed un buon articolo che riesca a spiegare bene quali sono i formati di annunci pubblicitari online, specialmente i formati standard, ovvero quelli “autorizzati” e riconosciuti dagli organi nazionali ed internazionali che si occupano, in qualche modo, di regolamentare il mondo della pubblicità online.

Se ti sei avvicinato al mondo di internet e vuoi monetizzare gli spazi all’interno del tuo sito devi pr forza di cose conoscere ed imparare ad utilizzare i formati pubblicitari standard: solo conoscendo i vari formati potrai infatti capire come strutturare il tuo sito per creare delle aree dedicate agli annunci pubblicitari; capire come offrire diverse soluzioni pubblicitarie all’interno dei tuoi spazi; utilizzare strutture standard che possano essere facilmente replicabili dai tuoi inserzionisti (se tu hai degli spazi pubblicitari che supportano formati standard sarà molto più facile per i tuoi inserzionisti fornirti il materiale pubblicitario, e meno dispendioso in quanto non dovranno farsi realizzare un banner “ad hoc” per il tuo sito).

IAB Europe e IAB Italia: è “l’organo” che si è occupato di standardizzare i formati degli annunci pubblicitari. Nasce nel 1996 per aumentare il livello qualitativo della pubblicità negli Stati Uniti d’America,ed oggi è presente in tutto il mondo.

I Banner: sono i formati di annunci pubblicitari standard, sono animati, intermittenti, generalmente in formato gif, ancora oggi ci sono alcuni banner in flash ma vengono utilizzati sempre meno, generalmente sono inseriti nelle barre laterali di un sito internet o nella parte superiore (header) di fianco al logo.

Un link da tenere a protata di mano (o meglio a portata di mouse): Iab Display Advertising Guidelines (The New 2012 Portfolio): è la pagina dalla quale è possibile conoscere tutti i nuovi formati pubblicitari, rilasciata il 26 Febbraio 2012 (dunque aggiornatissima) proprio da IAB.

Proprio in questo link è possibile conoscere non solo quali sono i formati standard ma anche quelli che sono stati “delistati” ovvero quelli che sono stati ritirati perchè vengono usati poco o sempre meno. Fra questi notiamo il 336*280 (molto strano) ed il 300*100 che io invece trovo molto comodo e pratico.

Quanto dev’essere pesante un banner per internet?

Ci sono banner che pesano tantissimo, ma generalmente il peso di un banner non dovrebbe mai superare i 100Kb.

Scopriamo dunque insieme quali sono i banner pubblicitari standard:

Medium Rectangle 300*250: è il formato più comune, si integra molto bene con i contenuti ed è uno dei formati più utilizzati online.

Quadrato 250*250: sono sconsigliati generalmente per chi utilizza ad esempio Google AdSense perchè hanno un minor numero di inserzionisti che utilizzano questo formato, ma sono molto pratici da inserire in sidebar, specialmente quando si alvora con i network di affiliazione.

Rettangolo Grande 336*280 è uno dei formati che sembrerebbe, da quel che ho capito, che lo IAB ha quasi eliminato dal mercato, ma è ancora molto consigliato anche per chi utilizza Google AdSense. Inoltre molte aziende hanno dei banner in questo formato.

Elencarli uno per uno non serve a molto, possiamo in breve dare i nomi e fare un elenco facilmente consultabile (tratto da IAB):

Rich Media Branding Units (sono quegli annunci con contenuti multimediali interattivi, molto utili per fare branding), le dimensioni in pixel sono:

– 970 x 250;
– 300 x 600;
– 300 x 1050;
– 970 x 90;
– 300 x 250 / 300 x 600 / 970 x 250

Universal Ad Package (UAP):

– 300 x 250 (Medium Rectangle);
– 180 x 150 (Rectangle);
– 160 x 600 (Wide Skyscraper);
– 728 x 90 (Leaderboard)

Other Ad Units: (Altre unità pubblicitarie):

– 970 x 90 (Super Leaderboard);
– 300 x 600 (Half Page, forse la traduzione del “Mezza pagina” che si ha sulle edizioni cartacee dei giornali);
– 120 x 60 (Butto 2);
– 88 x 31 (Micro Bar)

Rich Media guidance:

– 300 x 250 (In-Banner video);
– 180 x 160;
– 160 x 600;
– 728 x 90;
– 300 x 600;
– 300 x 250;
– 550 x 480 (large pop ups)

Alcune considerazioni Utili:

Il leaderboard 728 x 90 è molto utile per fare branding e per il livello di visibilità che danno ad una azienda. Anche lo Skyscraper 160 x 600 è molto utile e di forte impatto perchè è visibile per un pezzo interessante della tua pagina internet. E’ uno strumento poco invadente ma che riesce a catturare l’attenzione dei tuoi lettori.

Per quanto riguarda i reach media, il mio consiglio è quello di dare la possibilità di attivare audio / video all’utente e non inserirli mai quando partono in automatico, potrebbero infastidire moltissimo gli utenti.

E tu vuoi dire la tua? Hai trovato utile quest’articolo? Lascia il tuo commento su Monetizzando.com, il punto di riferimento per chi vuole lavorare e guadagnare con internet.

Buon lavoro,

Valerio.

Commenti Facebook
Tags

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close