Glossario: Web marketing e comunicazione digitale.

Glossario termini web marketing
Glossario termini web marketing

Perchè scrivere un glossario sui termini utilizzati da chi lavora online?

Perchè spesso c’è confusione e non si capisce il significato di alcune parole che sono a volte abusate, a volte usate di proposito per confondere il nostro interlocutore. Conosco molti siti che parlano di come sia possibile guadagnare online, ma nessuno di questi offre un glossario semplice e pratico da consultare, per trovare rapidamente il significato dei termini più complicati o più tecnici.

Se vuoi aggiungere qualche termine mancante usa la funzione contattami e aiutami a renderlo il glossario più completo per chi vuole lavorare e guadagnare online.

Attenzione: in questo glossario non troverai termini del linguaggio Html, Php, Css, …

***K: Quando si organizzano degli invii DEM (puoi vedere il significato di DEM alla lettera D), generalmente si comunica su quanti “K” verranno inviate le campagne. K sta per migliaia, ovvero 10k = 10,000 indirizzi e-mail.

Da Abandon ad AVG

  • Abandon: Si parla di Abandon quando un utente, su un sito che è stato realizzato per generare vendite/leads, abbnadona la pagina senza completare la transazione.
  • Above the fold: Quando si parla di posizionare la pubblicità (ovvero banner/text link) “Above the fold” si intende posizionare gli annunci nella parte alta del nostro sito, ovvero nella parte subito visibile, la parte che si può vedere appena si apre il sito internet senza scrollare con il mouse. Questa parte è considerata la più redditizia.
  • Ad Exchange: Sono le piattaforme attraverso le quali si realizza lo scambio fra domanda ed offerta per quanto riguarda la vendita e l’acquisto di spazi pubblicitari.
  • AdNetworks: sono dei network che danno forza a tanti piccoli editori per aggregare spazi pubblicitari da mettere poi a disposizione degli inserzionisti. Spesso gli AdNetwork hanno strumenti che permettono di ottimizzare la campagna sia lato inserzionista che lato publisher. Gli AdNetwork non offrono spazi in esclusiva e si differenziano fra loro in base alla qualità degli editori ed alla possibilità di targhetttizzare più o meno bene.
  • ADS: Abbreviazione di Advertising/Advertise. Indica gli annunci pubblicitari.
  • AdServing Delivery: E’ il servizio attraverso il quale vengono erogati gli annunci pubblicitari. Gli adserving delivery consentono di fornire traffico a target tramite vari siti. Ogni servizio di ad serving ha una propria struttura che permette di “consegnare” gli annunci.
  • Affiliate Marketing: Un proprietario di un sito web o editore (chiamato affiliato) pubblica un annuncio (testuale o in altro formato come banner, …) sul proprio sito per conto di terzi. Se un utente finale (o consumatore) che visita il sito dell’affiliato fa clic sull’annuncio e compie poi l’azione richiesta (acquisto, lead, installazione) sul sito dell’inserzionista (ovvero della persona proprietaria del banner e della campagna pubblicitaria), l’affiliato riceve una comissione.
  • Affiliation Marketing: Strumento che permette di creare un flusso di traffico verso un sito internet tramite la promozione di una campagna sui siti degli affiliati ad un network. Si basa sul principio della costruzione di un network di siti e blog partner collegati fra loro (che utilizzano la stessa piattaforma di affiliazione).
  • Affiliazione: Ancora oggi non ho capito come mai si è scelto il termine affiliazione. L’affiliazione, nel mondo del guadagno online, è quello strumento che consente ad una persona qualsiasi di avere rapporti con una azienda e, tramite questa, gestire diverse campagne di vari inserzionisti.
  • Algoritmo: E’ un insieme di “regole” che consente ad un motore di ricerca di stabilire la rilevanza e la posizione di una pagina web all’interno dei risultati organici dei motori di ricerca stessi.
  • Anchor Text: E’ il testo che viene utilizzato come “ancora” ovvero come testo per un determinato link
  • Analisi RFM: Si usa nell’eMail Marketing ed è l’analisi in base a “Recency, Frequency e Monetary Value”;
  • Analisi LTV: Anche questa si usa nell’eMail Marketing ed indica il “Customer LifeTime Value”, ovvero il valore dell’utente nel suo ciclo di vita con l’azienda;
  • App Shortened: Le applicazioni sono istruzioni codificate nei software che istruiscono l’hardware del computer per l’uso e la visualizzazione di dati.
  • Audience Networks: Sono network che lavorano con inserzionisti interessati a particolari target di audience (es. donne, ragazzi, lavoratori, …).
  • Avatar: E’ una immagine (foto o disegno) che raffigura una persona in una chat, un gioco, un sito web o un social network.
  • AVG: acronimo di Average, è la media dei click generati giornalmente

Da Backlink a Bux

  • Backlink: Sono i link che puntano ad un sito internet o una pagina web.
  • Bandwidth: E’ la velocità di trasmissione delle linee di comunicazione (viene calcolata in Kylobite al secondo – Kbps). Si riferisce alla quantità dei dati che possono essere trasferiti ogni secondo dalla connessione internet.
  • Banner: è uno dei primi formati pubblicitari del web. Si tratta di un messaggio pubblicitario in forma grafica (immagine jpg o gif, oggi anche video o rich media).
  • Behavioural targeting: E’ una forma di marketing online che utilizza la tecnologia che si rivolge ad una categoria di utenti Web sulla base dei comportamenti passati. Creatività e contenuti delle varie campagne pubblicitarie possono essere personalizzati per risultare ancora più rilevanti per specifici utenti attraverso l’osservazione delle sue decisioni precedenti.
  • Beta: E’ la versione di un software che viene dopo l’alfa. E’ una versione non finale rilasciata per individuare e correggere il maggior numero di errori. Vengono rilasciate sempre più “release” (versioni) beta man mano più aggiornate.
  • Blog: Spazio online che viene aggiornato regolarmente e presenta in ordine cronologico informazioni o opinioni ed attività di una persona o un gruppo di individui.
  • Broadband/Banda larga: Connessione ad internet attiva di continuo (24/24 – 7/7) in grado di garantire una velocità di trasmissione elevata (da 128 kbps o superiore) rispetto alle connessioni analogiche standard. Le pagine si caricano più rapidamente e si possono scaricare file in meno tempo.
  • Buffering: Servizio che permette di salvare sui propri device o apparecchi (smartphones, pc, portatili, console, …) parte necessaria per la riproduzione di un contenuto multimediale.
  • Button: Annuncio pubblicitaria di forma quadrata (detto anche “bottone”) che viene incorporato in una pagina di un sito web (blog, forum, …).
  • Bux: dall’americano Bucks, indica i dollari.

Da Cache Memoria a CTR

  • Cache Memoria: E’ la memoria del computer che viene utilizzata per archiviare pagine web che sono state già caricate o aperte sul computer. Quando si torna a visitare queste pagine il caricamento sarà più veloce perchè vengono caricate direttamente dalla cache del computer.
  • CAGR: Compounded Annual Growth Rate
  • Call to action: è il messaggio che ogni buona campagna dovrebbe contenere al suo interno. La call to action serve a stimolare la curiosità e l’azione soprattutto dell’utente che si vuole raggiungere. Una call to action potrebbe essere “pochi posti disponibili, prenota ora!”
  • Campagne: Non si tratta di giardinaggio nè di villeggiatura. Le campagne sono le campagne pubblicitarie e possono essere di vario tipo: CPM, CPC, CPL, CPS.
  • Cashout: sinonimo di payout, indica la soglia minima di pagamento, importo al di sotto del quale non è possibile richiedere il pagamento delle commissioni.
  • Centri media (o Agencies): Non troverai spesso questa dicitura in rete ma i centri media sono fondamentali per lavorare online con la pubblicità (sono fondamentali anche off line). I Centri Media sono le aziende che gestiscono gran parte della pubblicità che vedi in giro per la rete (e sui giornali).
  • Classe C: Sono un gruppo di indirizzi IP correlati. Avere più siti che si linkano con un unica classe C è sinonimo di probabile network / schema di siti/link, questo non è visto in maniera positiva dai motori di ricerca.
  • Click: Il click è l’azione che si compie quando una persona clicca su un collegamento (link) per visitare un nuovo sito.
  • Click & Bye: è quello che succede quando un utente, dopo essere atterrato sul nostro sito (o blog) clicca su un banner e abbandona il nostro sito: valeva davvero la pena farlo scappare così velocemente? Riflettici!
  • Click Trough: E’ il click andato a buon fine. Si ha quando un utente clicca su un banner e viene redirezionato dal nostro sito verso il sito del merchant. In altre parole è l’interazione con una pubblicità da parte di un utente che clicca e raggiunge il sito di un inserzionista.
  • COD: Acronimo di Cash on Delivery, ovvero pagamento alla consegna, si tratta di una tipologia di offerte dove si viene pagati per l’acquisto ma l’affiliato riceve il pagamento al momento della compilazione del modulo d’ordine, mentre il cliente finale pagherà il prodotto alla consegna (in contrassegno, ovvero in contanti alla consegna).
  • Concessionaria pubblicitaria: E’ una organizzazione addetta alla vendita di pubblicità per conto di altri proprietari di media. Generalmente trattiene una percentuale dei provendi delle vendite per “coprire” la gestione dei propri servizi. Queste concessionarie pubblicitarie possono raccogliere al proprio interno una serie di siti internet da proporre e vendere agli inserzionisti.
  • Contextual advertising: E’ la pubblicità in target con il contenuto della pagina web visualizzata da un utente.
  • Cookie: E’ il file di testo di dimensioni ridotte che viene salvato sul pc di un utente per identificare il browser e l’utente in modo da “riconoscerlo” quando tornerà su un sito. Per approfondimenti visita “Cosa sono i cookie“.
  • CPA – Costo per acquisizione o per action: L’inserzionista paga al raggiungimento di una data azione da parte del navigatore (vendita, compilazione di un modulo, …), quindi costo per acquisizione o per azione.
  • CPC – Costo per clic: l’inserzionista paga per ogni clic sul proprio messaggio, sia in maniera testuale che grafica.
  • CPM – Cost per Millimpression: E’ un genere di campagne ma anche un parametro di valutazione del rendimento di una campagna pubblicitaria. In sintesi indica il prezzo pagato dall’inserzionista per mille impressioni, ovvero mille visualizzazioni di un banner o di un annuncio.
  • CR – Conversion Rate: Il Conversion Rate è il tasso di conversione di una campagna, una pagina, un annuncio. Serve a capire quanto è efficace la pagina dove abbiamo posizionato un form di iscrizione o un annuncio pubblicitario. E’ un metro di valutazione del successo di un annuncio rispetto al ctr.
  • CTR – Click To Rate: Il Ctr è il numero di click diviso per il numero di impression che una pagina riceve. Misura l’efficacia di una pubblicità e la percentuale di interazione.

Da Database a DSP

  • Database: E’ la nostra banca dati. Abbreviata in “Db”, viene generalmente utilizzato in ambito DEM ed indica il numero di utenti che si sono registrati al nostro servizio o alla nostra newsletter (ad esempio). Esistono migliaia di database con funzioni diverse, in questa pagina mi sono limitato ad una semplice spiegazione dell’utilizzo del termine database nel mondo del lavoro online.
  • Data Exchange: Sono i mercati dove le informazioni raccolte in modo anonimo, degli utenti, vengono scambiate per incrementare il ricavo degli editori o migliorare il rendimento di una campagna pubblicitaria.
  • Data Suppliers: Sono le aziende che si occupano di raccogliere e vendere in modo anonimo i dati sui comportamenti degli utenti in rete.
  • Data Technologies: Sono le piattaforme che si occupano della raccolta dei dati degli utenti in modo anonimo e, attraverso analisi, danno informazioni su trend di mercato, abitudini e novità.
  • DEM – Direct Email Marketing: Uno dei sistemi per lavorare e guadagnare online più interessante. Consiste nell’inviare pubblicità direttamente nella casella e-mail delle persone iscritte al nostro database. Più il database è consistente e più possibilità ci sono di fare ottimi guadagni!
  • Deep linking: Collegamento oltre la home page ad una pagina all’interno del sito con contenuti pertinenti all’annuncio.
  • Devaluation: svalutazione di una valuta.
  • Domain: Nome univoco di un sito internet.
  • Deny Rate: E’ il tasso di annullamento delle vendite. Viene utilizzato dalle piattaforme di affiliazione (non tutte, e solo per alcune campagne) per indicare qual’è il tasso di annullamento della transazione, ovvero serve ad indicare a chi pubblicizza una campagna, quante vendite vengono poi annullate dal merchant.
  • Display Adv: Generalmente sintetizzato in “display” indica la pubblicità che viene visualizzata in maniera standard, ovvero i classici banner, si distingue dalle DEM e dai Rich Media.
  • Downline: linea di discendenza degli affiliati: mostra gli affiliati iscritti tramite il tuo ref link.
  • DSP: (Demand Site Platform), nuovo modo per parlare di Advertisers Side, ovvero piattaforma per investire.

Da EIAA a EPC

  • EIAA: European Interactive Advertising Association è l’organizzazione paneuropea dedita al mondo dei media con particolare attenzione alla crescita del business interattivo.
  • Embedded format: Sono i formati pubblicitari visualizzati in spazi predefiniti in una pagina dell’editore.
  • Emoticon: Sono i simboli utilizzati per indicare lo stato d’animo di una persona (felice = 🙂 , triste = 🙁 , …).
  • EPC: Acronimo di Earn Per Click, ovvero Guadagno per click, viene generalmente calcolato dai network di affiliazione in base al numero di click ricevuti diviso per il numero di leads o sales generati, in pratica è una stima di quanto guadagniamo per ogni click ricevuto, anche se in realtà la commissione si ottiene solo generando lead o sales.

Da Firewall a Form

  • Firewall: E’ un software che protegge un computer o una rete locale impedendo gli accessi non autorizzati. E’ una barriera fra web e computer per prevenire azioni di pirateria informatica, virus, trasferimenti di dati non approvati.
  • Flash: Software di progettazione web che serve a creare animazioni ed elemnti interattivi veloci da scaricare.
  • Form: E’ un modulo online da compilare. I form possono essere d’iscrizione, di contatto, di registrazione.

H

  • Hit: Ogni singolo elemento che viene scaricato da un web server e visualizzato nei siti internet.

Da IAB a ISP

  • Iab: Interactive Advertising Bureau, educa alla pubblicità interattiva le persone che si occupano di marketing, agenzie, società media ed il mondo degli affari. Valuta e consiglia standard e procedure e svolge ricerche fondamentali per la pubblicità online.
  • Impression: E’ la visualizzazione di una pagina. Quando apri una pagina internet tutto quello che è contenuto viene visualizzato dal tuo browser e conta le impression. Se utilizzi un insieme di annunci Adsense questo ad esempio conterà una impression per ogni annuncio visualizzato.
  • Indirizzo IP: E’ l’indirizzo internet numerico assegnato ad ogni computer di una rete in modo che si possa distinguere dagli altri. E’ formato da quattro gruppi di cifre separati da punti.
  • In-Stream: Formato pubblicitario del video advertising che permette di inserire annunci pubblicitari prima, durante o dopo l’esecuzione del video.
  • Interruptive formats: Formati pubblicitari online che vengono visualizzati sugli schermi degli utenti sopra il contenuto delle pagine web.
  • Interstitial: sono gli annunci interstiziali, ovvero visualizzati fra due pagine di contenuti. Meglio noti come “pagine splash” o annunci di transizione.
  • IP: è l’indirizzo del server su cui è ospitato un sito internet / una connessione web.
  • IPTV: E’ l’acronimo di Internet Protocol Tv ed è l’utilizzo della connessione a banda larga per trasmettere la televisione digitale in streaming via internet agli utenti che hanno fatto un abbonamento.
  • ISDN: Integrated Services Digital Network, ormai obsoleta, è una connessione internet analogica ad alta velocità attraverso le normali linee telefoniche.
  • ISP: Internet Service Provider. E’ la società che fornisce agli utenti gli strumenti per connettersi ad internet.

Da Keyword Marketing

  • Keyword Marketing: E’ l’acquisto di parole chiave su internet da parte di inserzionisti che pagano per comparire fra gli annunci sponsorizzati dei motori di ricerca (google in primis).
  • Keyword Target: sono le parole chiave per le quali un sito intende posizionarsi sui motori di ricerca.

Da Lan a Log Files

  • Lan: acronimo di local area network, ovvero un gruppo di computer collegati che si trovano in uno stesso luogo.
  • Lead: E’ l’azione che viene compiuta da un utente per consentirci di ricevere una commissione. Le campagne “Pay per lead” (pagate per lead) generalmente prevedono l’iscrizione ad una newsletter, ad un servizio, la compilazione di un form o la richiesta di contatto.
  • Link Pruning: Attività di analisi dei link e rimozione di link potenzialmente dannosi.
  • Link: Collegamento ipertestuale o URL.
  • Link Site Wide: Sono quei link posizionati all’interno di tutte le pagine di un sito internet
  • Log files: E’ l’archivio di tutti gli hit ricevuti da un server Web in un determinato periodo di tempo.

Da Merchant

  • Merchant: E’ il gestore della campagna, colui il quale vuole farsi pubblicità in rete e crea una campagna.
  • MPU  Multiple Purpose Units: è l’annuncio online di forma quadrata che viene generalmente incorporato in una pagina Web in posizione fissa. La denominazione “Multifunzione” (ovvero multiple purpose) dipende dalla possibilità di avere uno spazio vuoto e quindi flessibile all’interno del quale è possibile inserire contenuti semplici o interattivi a seconda delle necessità dell’inserzionista.

N

  • Network: E’ il circuito che consente la pubblicazione di annunci, ma può essere anche un insieme di siti appartenenti tutti alla stessa persona o al medesimo argomento. Nel mondo del lavoro online si parla spesso di network di affiliazione per indicare i circuiti di affiliazione, ovvero le aziende che gestiscono l’80% della pubblicità online.

Da Open Graph a Overlay

  • Open Graph: Grafo totale sperimentato da Facebook attraverso il “MiPiace”, ogni click sul pulsante “MiPiace” crea una sorta di “pagina fantasma” su Facebook ed ogni “MiPiace” viene inserito nella pagina interessi del nostro profilo utente. Compare una pagina del tutto simile a Facebook che prende titolo, descrizione ed informazioni da un articolo o quant’altro, chi clicca viene portato sull’articolo.
  • Opt-in: E’ l’autorizzazione che viene data da un’utente ad una azienda per utilizzare i propri dati per scopi di marketing.
  • Opt-out: Si ha quando l’utente non autorizza un’azienda ad utilizzare i propri dati per scopi di marketing.
  • Organic search: sono i risultati organici, ovvero naturali, di una ricerca, che viene visualizzata in una sezione distinta rispetto ai risultati a pagamento. I risultati organici non sono frutto di pagamenti e vengno realizzati dai motori di ricerca grazie ad algoritmi particolari e, nel caso google, sono oltre 200 i fattori che influiscono sul posizionamento.
  • Overlay: Sono contenuti pubblicitari online che coprono la pagina web.

Da PBN a PTW

  • PBN (Private Blog Network) sono dei network di blog che vengono utilizzati per fare Link building dai SEO. Un modo di fare link building per molti clienti in maniera più o meno semplice e veloce.
  • Payout: chiamato anche cashout, si tratta della soglia minima per poter richiedere richiesta di pagamento.
  • PPA: Pay Per Action. Gli inserzionisti pagano al webmaster una somma in base alle azioni che gli utenti compiono dopo aver cliccato sul link affiliato che porta alla pagina dell’inserzionista.
  • PPC: acronimo di pay per clic, gli inserzionisti pagano quando un utente (consumatore) fa clic sul loro link. E’ denominato anche ricerca sponsorizzata o a pagamento.
  • Paid inclusion: E’ un servizio a pagamento attraverso il quale il motore di ricerca garantisce di dare spazio alle pagine di un sito web, ma non vi è garanzia che le pagine arrivino fra i primi risultati per interrogazioni specifiche.
  • Pharming: Tecnica illegale che serve a dirottare il traffico da un sito web ad un sito fantoccio che riprende la grafica del sito di una azienda. Si veda di seguito il Phishing.
  • Phishing: E’ la tecnica attraverso la quale si utilizzano eMail dall’aspetto innocuo nel tentativo di ottenere dati personali al fine di appropriarsi dell’identità di un utente.
  • PIP: Piccolo incremento nell’ultima cifra del tasso di cambio
  • Podcasting: E’ la creazione di un file di contenuti audio disponibile per il download su lettori MP3 o per l’ascolto in rete.
  • Polite loading: sono pubblicità online fisse che caricano e visualizzano contenuti flash aggiuntivi al termine del caricamento della pagina di destinazione.
  • Pop-up: Annuncio online visualizzato in una finestra in primo piano rispetto ad una pagina web. E’ uno dei formati intrusivi di pubblicità online.
  • Pre Roll / Mid Roll / Post Roll: Sono i formati pubblicitari più utilizzati nel mondo del video advertising, e fanno parte dei formati “In Stream”.
  • PTC: Paid to Click. Siti che pagano per cliccare sui link ed i banner pubblicitari.
  • PTP: Paid to Promote. Si viene pagati per pubblicizzare siti internet o pagine facebook, canali youtube, …
  • PTR: Paid to read. Si viene pagati per leggere determinati contenuti / email.
  • PTSU: Paid To Sign Up. Si viene pagati per iscriversi ai siti promossi.
  • PTW: Paid to write. Sono siti nei quali si viene pagati per scrivere contenuti.

Da Rate a RTB

  • Rate: Letteralmente “Tasso”, può indicare il tasso di visite, click, …
  • Reach: Numero di potenziali utenti web unici che visualizzano un sito web una o più volte in un periodo di tempo.
  • Referral / Referrer: E’ la persona che ti ha fatto iscrivere ad un network di affiliazione / affiliazione / servizio che prevede più livelli. Il referral appartiene alla downline del referrer.
  • Ref Link: Url che traccia i click, le visite e le conversioni che arrivano da un determinato affiliato.
  • Rich Media Adv: sono gli annunci pubblicitari che si servono di video, interattività e engagement (coinvolgono lo spettatore) a differenza dei banner statici o in formato gif.
  • Rich Media Guidelines: Sono le linee guida elaborato dallo Iab per la progezzatione e l’ottimizzazione di tutte le tecnologie multimediali per fare pubblicità su internet. Obiettivo è salvaguardare l’esperienza dell’utente e fare in modo che abbia sempre il controllo della situazione.
  • RR: E’ l’acronimo di Response Rate.
  • RSS: Acronimo di Really Simple Syndication, è un software che consente di contrassegnare i contenuti di interesse provenienti da più fonti e di aggregarli in un formato di facile consultazione.
  • RTB: Acronimo di Real Time Bidding, si tratta di offerte, per gli annunci, in real time, ovvero l’inserzionista di una campagna pubblicitaria inserisce il prezzo massimo che vuol spendere per determinate keyword e, a seconda di quanto la kw è richiesta viene fatta una sorta di asta in real time fra le persone che vogliono acquistare quelle parole chiave. E’ una gestione differente dei livelli di reporting offerti che permette di avere dati in tempo reale sulla campagna e di conseguenza modificare ed offrire prezzi differenti per impressions e click in tempo reale.

Da Sale a Superstitial

  • Sale: è la vendita. Per molti affiliati uno dei metodi di guadagno online più “difficile”, in quanto consiste nel convincere il nostro visitatore a spendere soldi per un prodotto. Se si promuove un buon prodotto nella pagina giusta è tuttavia facile generare varie vendite.
  • SCAM: Si tratta di un sito che cerca di adescare e truffare utenti nel web.
  • SEM: Acronimo di Search Engine Marketing, è il processo volto a far figurare i siti web fra i primi risultati delle ricerche attraverso l’ottimizzazione per i motori di ricerca e l’inclusione nella ricerca sponsorizzata.
  • SEO: E’ l’arconimo di Search Engine Optimization ed è il processo che serve a far figurare i siti web fra i primi risultati organici della ricerca.
  • SERP: Acronimo di “Search Engine Result Page”, ovvero pagina dei risultati di ricerca.
  • Server: E’ un computer centrale per la gestione di siti web, newsgroup e servizi di posta elettronica.
  • Session: E’ il tempo trascorso tra l’avvio di un’applicazione, un computer, un sito web e la disconnessione o l’uscita.
  • Site Analytics: sono i rapporti e le analisi dell’attività all’interno di un sito web, sono le analisi sul comportamento degli utenti sul sito.
  • Skyscraper: Annuncio online verticale, in posizione fissa nella parte laterale della pagina. E’ una pubblicità online che si ingrandisce quando l’utente effettua una determinata azione (generalmente quando un utente passa con il mouse effettuando quello che in gergo si chiama mouseover).
  • Sniffer: E’ un software che riconosce il browser dell’utente e stabilisce la compatibilità del browser con i formati pubblicitari, suggerendo quello che l’utente potrà utilizzare meglio e con il quale potrà interagire completamente.
  • Spam: E’ la posta indesiderata.
  • Spider: E’ il “ragno” che setaccia la rete e cerca le informazioni per poi catalogarle.
  • Sponsorship o Sponsorizzazione: E’ quella pratica che permette di pagare delle aree di contenuti mirati da parte degli inserzionisti generalmente per scopi promozionali.
  • Spread: Differenza fra prezzo di vendita e prezzo di acquisto di un determinato prodotto / bene / servizio / valuta.
  • SSP: Acronimo di Supply Side Platform, sono le piattaforme create per vendere il traffico che viene generato sui siti internet.
  • Stickiness: E’ la misurazione utilizzata per valutare la capacità di un sito di conservare i propri utenti.
  • Streaming: E’ la possibilità di visualizzare in contemporanea al download i contenuti audio/video.
  • Superstitial: E’ una forma di pubblicità multimediale che offre un’esperienza televisiva online.

Da Target

  • Target Page: E’ la pagina di destinazione di un determinato link, la pagina “obiettivo”.
  • Trasparency: E’ la possibilità di vedere in chiaro le Url dei publisher che pubblicheranno i banner della campagna o le creatività, o ancora i text link. Si tratta di acquistare traffico vedendo su quali siti verrà visualizzato il nostro brand.

Da UGC a USP

  • UGC: User generated content, sono i contenuti online creati dagli utenti dei siti web.
  • Upgrade: Aggiornamento. Nel mondo del Paid to significa salire ad un livello superiore di account, generalmente questa operazione è a pagamento.
  • Upliner: è il membro sotto al quale ti sei iscritto. E’ sinonimo di Referrer ed indica la persona che ti ha fatto iscrivere ad un determinato sito / network. (La Downline è la linea di affiliati iscritti sotto all’affiliato principale).
  • Url: acronimo di uniform resource locator, è il termine tecnico utilizzato per fare riferimento all’indirizzo web di un particolare sito.
  • Username: è il nome utente, viene usato al posto del nome reale per identificare un account
  • USP: Unique Selling Proposition, ovvero “Proposta di vendita unica”, cosa rende un prodotto/servizio unico e degno di essere venduto? E’ quella proposta che serve a convincere il potenziale cliente ad acquistare proprio il nostro servizio/prodotto.

Da Vast a Viral Marketing

  • Vast: Acronimo di Video Ad Serving Template, è il protocollo definito da IAB (Interactive Advertising Bureau) per il digital video advertising. In sostanza è uno schema per servire pubblicità sui video player.
  • Vertical Network: Sono dei network specializzati su determinati settori detti per l’appunto “verticali” (ad esempio auto, sport, televisione, …).
  • Viral Marketing: Il termine pubblicità virale si riferisce al concetto che gli utenti si scambiano e condividono contenuti d’impatto e divertenti. Spesso entra in gioco la sponsorizzazione di una azienda che vuole promuovere un marchio o un servizio.

Da Whitelist

  • Whitelist: Sono indirizzi consentiti ovvero dai quali gli utenti ritengono sicuro ricevere eMail.
  • Wi-Fi: Wireless Fidelity, è la possibilità di collegarsi ad internet senza cavi.
Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close