Adsense

Google AdSense: CPC Basso, come migliorare le entrate?

Google AdSense: CPC Basso, come migliorare le entrate? In quest’articolo cerchermo di capire se e come è possibile bloccare gli annunci che pagano troppo poco su AdSense, migliorando così il rendimento del nostro sito internet.

Google AdSense è ad oggi uno dei sistemi per guadagnare online più utilizzato al mondo. Sono moltissimi i blogger che hanno scelto AdSense come fonte primaria per monetizzare il proprio sito internet.

Per avere delle entrate discrete da Google AdSense è molto importante riuscire ad alzare il CPC medio del proprio sito internet: gli annunci AdSense che pagano poco sono infatti uno dei fattori più incisivi nel rendimento degli annunci all’interno del nostro sito internet. Chiaramente ci sono numerosi fattori che influiscono sul CPC medio ottenuto dal nostro sito internet e sui nostri guadagni, in questo articolo cercheremo di capire quali sono i fattori che influiscono e come migliorare il rendimento degli annunci all’interno del nostro sito internet.

Quali annunci vengono mostrati sul mio sito internet?

Solitamente, Google Adsense, riesce a mostrare all’interno degli annunci pubblicità correlate ai contenuti del nostro sito internet: questo è lo standard, ma non significa che, all’interno del nostro sito, non sia possibile mostrare anche altre tipologie di annunci pubblicitari.

Per riuscire ad alzare dunque il CPC medio ottenuto dalle nostre pagine web dovremmo andare ad agire sulla sezione “Consenti e blocca annunci” presente all’interno del nostro account AdSense: una volta effettuato il login infatti possiamo cliccare sul tab dedicato al “blocco di alcuni advertisers/siti internet” ed operare per eliminare quelli che pagano troppo poco…

Bloccare gli annunci AdSense che pagano poco?

Esatto, hai capito bene. In maniera scientifica, potresti cominciare ad operare per eliminare dalla visualizzazione tutti quegli annunci che pagano troppo poco per clic. Quando clicchi nella sezione contenuti potrai infatti vedere una serie di domini associati al tuo account AdSense e selezionare tutti quegli advertiser che solitamente pagano troppo poco.

Qualche esempio di Advertisers che riescono a pagare poco per ogni click ricevuto?

  • 1click.com
  • Amazon
  • eBay
  • Booking.com

A proposito degli esemi citati qui sopra, sai che Amazon, eBay e Booking hanno una affiliazione che potresti sfruttare per promuovere direttamente i loro prodotti e che le stesse piattaforme lavorano molto bene con il remarketing, pagando poco i click che poi convertiranno molto?

Quello che consiglio di fare è cercare di capire quali sono gli inserzionisti che spuntano solitamente all’interno del nostro sito internet e sfruttare il keyword planner di Google per capire quanto costano le parole chiave, analizzando questi due parametri possiamo poi andare ad agire per “bloccare” quegli inserzionisti che potrebbero pagare poco e verificare se i rendimenti del sito e degli annunci migliorano oppure no.

Disclaimer:

Ricorda di prestare attenzione a non cliccare sui tuoi annunci e a sperimentare in maniera scientifica e ponderata ogni modifica che farai sugli annunci. Non ci assumiamo chiaramente alcuna responsabilità su eventuali problemi all’account, ban o diminuzione delle entrate.

Se hai dei consigli o dei suggerimenti puoi lasciare il tuo commento, come sempre, qui di seguito, e condividere l’articolo sui social network se l’hai trovato interessante.

Potresti leggere inoltre:

Buon lavoro e buon guadagno online,

Valerio

Commenti Facebook

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close