SEO e Indicizzazione

Google Penalizza Monetizzando.com – Luglio 2012

Google Penalizza Monetizzando.com - Luglio 2012

La settimana scorsa ci siamo lasciati con un articolo dedicato al nuovo “Aggiornamento di Google all’Algoritmo: Il Panda 3,8“, questa settimana invece la cominciamo con una notizia davvero singolare: Google ha deciso di penalizzare Monetizzando.com.

La cosa singolare non stà tanto nella penalizzazione, non è infatti nè il primo sito che viene penalizzato nè sicuramente sarà l’ultimo, ma nelle modalità adottate e in ciò che è successo, ma, come sempre, procediamo con ordine.

Nelle ultime settimane in realtà, chi mi segue sui profili sociali, si sarà accorto di alcune operazioni originali che ho attuato in prima persona su Monetizzando.com:

– Ho fatto una richiesta di riconsiderazione a Google tramite gli Strumenti per Webmaster;

– Ho scritto un articolo dedicato al calo delle visite: “Lavorare Online d’Estate? No Grazie“;

– Ho cercato di spingere al massimo l’ottimizzazione del sito riducendo drasticamente i tempi di caricamento (lavoro su questo aspetto da aprile 2021, ed ho scritto un post dal titolo “Velocizzare i tempi di caricamento di un sito internet“;

– Ho aggiornato tutta la veste grafica di Monetizzando.com sfruttando anche un Layout Responsive, tanto gradito a Google (per maggiori informazioni “Google ed i layout Responsive– Ho scritto una serie di Guest Post, che sono stati pubblicati su siti molto rilevanti, ovvero NinjaMarketing, Francescogavello, JuliusDesign.

– Ho dato spazio a contenuti interessanti e Guest Post di amici.

Direi tutte operazioni che hanno cercato in qualche modo di generare hype e quindi traffico verso Monetizzando.com.

Premessa: le visite erano davvero in calo su Monetizzando, ed è stata la prima volta nella storia del sito che è successa una cosa simile, tutto questo mi ha preoccupato ed ho cercato di correre ai ripari in maniera intelligente e funzionale.

Cosa succede nell’ultima settimana:

Dal 25 Giugno, data di questo ormai famoso nuovo aggiornamento dell’algoritmo di Google, noto un nuovo incremento delle visite, che cominciano pian piano a risalire, fino ad arrivare al 2 luglio, data in cui le visite tornano alla loro “media annuale”.

Tutto quindi sembra aver funzionato per il meglio, ma è qui che viene il bello. La mattina del 4 luglio, dopo aver effettuato l’accesso a Google WebMaster Tools, trovo questo messaggio:

“Gentile proprietario o webmaster del sito https://www.monetizzando.com/, abbiamo ricevuto da un proprietario del sito la richiesta di riconsiderare la conformita di monetizzando.com alle Istruzioni per i webmaster di Google. Abbiamo esaminato il tuo sito e riscontriamo ancora link indirizzati al tuo sito che violano le nostre norme sulla qualità.”

Primo punto abbastanza strano: link indirizzati al tuo sito significa che qualcuno linka monetizzando.com, ed alcuni dei siti che linkano monetizzando sembrano non essere di qualità, ma questo come può essere imputato a me?

Chi conosce Monetizzando.com sà bene che non faccio mai operazioni di scambio link e non ho mai effetuato operazioni di link building, perchè da quando ho lanciato monetizzando ho deciso di creare un sito utile e posizionarlo senza l’ausilio di link exchange che magari avrebbero favorito il posizionamento in tempi più brevi…

“In particolare cerca potenziali link artificiali o non naturali che rimandano al tuo sito il cui scopo potrebbe essere la manipolazione del PageRank. Esempi di link non naturali potrebbero essere link acquistati per aumentare il PageRank o acquisiti attraverso la partecipazione a schemi di link.”

Sinceramente nessuno dei due casi indicati rispecchia la storia di Monetizzando, quindi il tutto è davvero strano, ma non finisce qui.

“Ti invitiamo ad apportare modifiche in modo da risultare conforme alle nostre norme sulla qualità. Dopo avere apportato tali modifiche, invia il tuo sito per la riconsiderazione nei risultati di ricerca di Google. Se trovi link non naturali che rimandano al tuo sito che non riesci a controllare o rimuovere, specifica i dettagli nella richiesta di riconsiderazione.”

L’unico problema potrebbe dunque essere l’inserimento dei link nei guest post che ho scritto ed inviato, non trovo altre spiegazioni: forse la velocità con la quale sono arrivati questi link da siti autorevoli (sono solo tre link, ma sono arrivati nell’arco di due settimane circa), ha fatto sospettare Google… Tu cosa ne pensi? Come risolvere il problema?

Io ho già effettuato richiesta di riconsiderazione e chiesto maggiori informazioni, come sempre, ti aggiornerò sulle pagine di Monetizzando.com,

Buon lavoro e buon guadagno online,

Valerio.

[Aggiornamento al 10 Luglio 2012 – 10,20 a.m.]

Dopo aver ricevuto una seconda risposta di Google in cui viene nuovamente comunicato che il sito è penalizzato ecco la mia nuova richiesta di riconsiderazione dopo le ultime modifiche effettuate:

Vorrei gentilmente il vostro supporto. Ho scritto anche sul forum dove mi è stato consigliato di richiedere la rimozione dell’URL Monetizzando.com da alcuni siti, ho proceduto alla richiesta di inserimento tag “NoFollow” e, sempre sotto consiglioalla rimozione del link verso monetizzando.com da parte di Saltinaria.it (mi è stato detto che poteva essere questo il link che veniva considerato negativo ed ho contattato il webmaster).

Fino ad ora non ho mai fatto operazioni di acquisto / scambio link su Monetizzando.com, vi inoltro i link con quanto è successo negli ultimi giorni e vi prego di segnalarmi qual è il sito che sta linkando monetizzando.com e rovinando il mio posizionamento.

Da parte mia sto cercando di rispettare le linee guida di Google e di fare il massimo, spero in un vostro supporto per risolvere la situazione

Grazie,

Valerio

Riferimenti:

https://www.monetizzando.com/google-penalizza-monetizzando-luglio-2012/

https://productforums.google.com/forum/#!msg/webmaster-it/P0K2c0h9x2Q/dJcJFS1hb7gJ

[Aggiornamento al 12 Luglio 2012 – 19.40]

Google si ricrede! Ecco l’ultimo messaggio appena ricevuto:

Gentile proprietario o webmaster del sito https://www.monetizzando.com/,

Abbiamo ricevuto una richiesta dal proprietario del sito per la riconsiderazione della conformità di https://www.monetizzando.com/ rispetto alle Istruzioni per i Webmaster di Google.

Inizialmente il team webspam ha intrapreso un intervento manuale sul tuo sito perché risultava non conforme alle nostre norme sulla qualità. Dopo aver esaminato la tua richiesta di riconsiderazione, tuttavia, abbiamo revocato questo intervento manuale. Potrebbe trascorrere del tempo prima che i nostri sistemi di indicizzazione e posizionamento vengano aggiornati in modo da rispecchiare il nuovo stato del tuo sito.

Naturalmente, potrebbero esistere altri problemi relativi al tuo sito che rischiano di influenzarne il posizionamento senza richiedere un intervento manuale da parte del team webspam. I sistemi di calcolo di Google determinano l’ordine dei nostri risultati di ricerca utilizzando una serie di formule note come algoritmi. Ogni anno apportiamo centinaia di modifiche ai nostri algoritmi di ricerca e impieghiamo più di 200 indicatori diversi per determinare il posizionamento delle pagine. Via via che i nostri algoritmi e il Web (compreso il tuo sito) cambiano, potrebbe verificarsi qualche fluttuazione nel posizionamento in quanto apportiamo aggiornamenti continui per presentare ai nostri utenti i risultati migliori. Se continui a riscontrare problemi con il tuo sito nei nostri risultati di ricerca, consulta questo articolo per assistenza nella diagnosi del problema.

Grazie per l’aiuto fornito nel preservare la qualità dei nostri risultati di ricerca.

Cordiali saluti,

Team per la qualita’ della Ricerca di Google

Commenti Facebook
Tags

Related Articles

7 Comments

  1. DAL TUO: “Primo punto abbastanza strano: link indirizzati al tuo sito significa che qualcuno linka monetizzando.com, ed alcuni dei siti che linkano monetizzando sembrano non essere di qualità, ma questo come può essere imputato a me?”

    Infatti, loro non possono provarlo (ma non siamo in tribunale…

    E’ una questione assai controversa e dibattuta in ambito SEO.

    Ricordati che hai di fronte un monopolio tirannico (quasi il governo italiano in questo momento…)
    quindi puoi solo tenerne conto e tentare di rimediare….

    Moralmente hai l’appoggio di tutti, per il resto sei in pratica in una brutta situazione (per dirla in maniera elegante…) 😉

    Verifica quali sono i link incriminati e vedi di sollecitare la loro rimozione in qualche modo…

    Fabio

  2. Non so… io la vedo più come una procedura automatica, a seguito di un aggiustamento del nuovo algoritmo di Google, il quale, in fase iniziale, potrebbe portare a dei “refusi” che poi piano piano rientreranno nelle righe.
    Purtroppo non puoi mai sapere quale sito metterà il tuo link… quindi l’azione di contrastare questo fenomeno, eventualmente responsabile del problema, la vedo come una cosa lunga e difficile.

    Saluti
    Andrea

    1. Andrea, per la verità non sei il primo che fa questa ipotesi, io continuerò ad aggiornare l’articolo con le novità e gli aggiornamenti, staremo a vedere, non c’è molto altro da fare….

  3. Ciao! Se ho capito bene il traffico è in risalita. Io non mi preoccuperei tanto di questo messaggio, Google sta facendo il “cambio di stagione” col nuovo algoritmo e sicuramente alcune dinamiche sono da collaudare.
    Il messaggio che hai ricevuto inoltre sembra essere automatizzato. Credo che link di bassa qualità, se inferiori in numero a quelli di buona qualità, non possano portare danni al tuo ranking nelle Serp.

    Tieni d’occhio il traffico, è quella la tua cartina tornasole. Google può dire ciò che vuole per ora. Tutto cambierà quando, come in molti sostengono, verrà aggiunto a webmaster tools uno strumento per la rimozione di link non graditi da siti di scarsa qualità.

    Giuseppe.

    1. Ciao Giuseppe, grazie per il tuo commento, se ti è possibile ti invito a pubblicizzare quest’articolo, cerchiamo di capirne di più tutti insieme, solo con la condivisione si impara a mio avviso 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close