Guide Varie

Landing Page Cosa è, Come Crearla?

Cosa sono le landing page e come è possibile crearle? Si tratta di uno degli elementi di Web Marketing più importanti per l’acquisizione di contatti, prospect o clienti.

In quest’articolo scoprirai cosa è una landing, cosa è una squeeze page, qual è la funzione di una pagina di atterraggio, come realizzarla, per quale scopo, quali sono i migliori template pronti per landing page e molti altri suggerimenti utili.

Troverai inoltre in quest’articolo una raccolta di esempi di landing page che ti potranno essere utili per avere una idea chiara di come realizzare le tue landing page.

Cosa è una landing page?

Quando si parla di Landing Page (dall’inglese “pagina di atterraggio”) si intende una pagina che viene raggiunta da una persona o utente che clicca su un link o su un annuncio pubblicitario.

All’interno della pagina, teoricamente, devono essere presenti solo dei contenuti specifici dedicati ad un prodotto, un servizio, un obiettivo.

Definizione Landing Page

Come dice Luca Orlandini, autore di Landing Page Efficace, “una landing page è una speciale pagina creata con l’obiettivo di motivare l’utente a compiere una specifica azione detta conversione”.

Si tratta infatti di una pagina che vuole fornire la migliore risposta ai bisogni di una persona creando un rapporto one to one di fiducia e vantaggio reciproco.

Se vuoi creare landing page efficaci e non hai un buon budget iniziale da investire per delegare la creazione della tua pagina ad un professionista ti consiglio di acquistare e leggere il libro di Luca:

Sale
Landing Page Efficace
207 Recensioni
Landing Page Efficace
  • Luca Orlandini
  • Editore: Hoepli
  • Copertina flessibile: 304 pagine
Recensione e Consigli Utili Per La Realizzazione di una Landing Page Effiace

In campo pubblicitario la landing page deve contenere semplicemente le informazioni necessarie a convincere l’utente a svolgere una azione specifica. Questa azione, solitamente è una di quelle indicate qui di seguito:

  • Richiesta di Preventivo
  • Acquisto del Prodotto
  • Compilazione del Form
  • Richiesta di Contatto
  • Prenotazione Test Drive o Prova Gratuita
  • Richiesta Campione Omaggio

Queste particolari pagine vengono utilizzate moltissimo quando si fa Advertising Online, o, come lo chiamava qualcuno qualche tempo fa “keyword advertising” (se vuoi leggere due guide gratuite sulla pubblicità online ti consiglio “Guida Google Ads” e “Guida Facebook Ads“).

L’obiettivo di una pagina di atterraggio, come ho già detto, è attrarre traffico su una specifica pagina per cercare di convertire la visita in una vendita (dove per vendita non si deve necessariamente intendere il pagamento di un prodotto o l’acquisto di un servizio, ma anche la semplice compilazione di un form o l’acquisizione di un contatto, o ancora il download di un software).

Tipologie di Landing Page

Esistono diversi tipi di landing page, a seconda dell’obiettivo della pagina che è stata creata.

Anche questa potrebbe essere una “pagina di atterraggio”, che ha come obiettivo quello di fornire le principali informazioni sul termine “Landing Page”, sui vari modelli di landing, su come funziona una landing, sui migliori libri e tools per la realizzazione di landing page efficaci.

Opt-in Page:

Si tratta di una pagina che mostra al tuo potenziale cliente cosa riceverà dopo aver lasciato il suo indirizzo email o i campi che avrai scelto per il tuo lead magnet, spesso è il primo passo di un funnel di vendita.

Reference Landing Page:

Sono le pagine che si occupano o che vengono realizzate per fornire agli utenti informazioni precise ed importanti. Possono essere solo testuali o corredate da immagini e da file da scaricare (ad esempio brochure o volantini, coupon, …).

Squeeze Page:

Una Squeeze Page (letteralmente pagina squeeze) è una pagina di destinazione/atterraggio creata per “Spremere gli utenti” nel senso di “sollecitarli ad iscriversi ad una mailing list/newsletter o lasciare il proprio indirizzo email”.

Si tratta di uno degli strumenti più utilizzati per trasformare i visitatori di un sito web in veri e propri prospect o clienti.

Transational Landing Page:

Hanno come obiettivo il portare l’utente o navigatore a svolgere una determinata azione (l’azione più classica è la compilazione di un form) e viene utilizzata per vendere prodotti, servizi, corsi, contenuti,…

Killer Landing Page:

È quella pagina che viene usata dagli esperti di Marketing per generare vendite o contatti ed è realizzata in maniera tale da dare due sole opzioni all’utente che vi entra: concludere l’acquisto (o compilare il form, scaricare il software, …) oppure uscire dalla pagina.

Vengono rimossi da questa pagina tutti i link che possono portare ad altre pagine o far “dimenticare” all’utente il motivo per cui è arrivato su quel sito e su quella pagina.

Qual’è l’obiettivo delle Landing Page?

Obiettivo di ogni landing è quello di convertire quanti più utenti possibili arrivano sulla pagina in clienti che acquistano i tuoi prodotti/servizi o utenti registrati che poi verranno “lavorati” durante la fase di lead nurturing.

Come realizzare una buona landing?

I consigli per realizzare una landing quanto più efficace sono:

  1. Verificare la compatibilità della pagina con vari browser e piattaforme (in particolar modo con Smartphone e Tablet, che oggi generanno la maggior parte del traffico);
  2. Evitare il Flash e le pagine pesanti (considera che il tuo sito potrebbe essere visitato anche tramite cellulare);
  3. Rimuovere tutte quelle che possono considerarsi distrazioni dall’obiettivo principale;
  4. Evidenziare bene l’azione che vogliamo che il nostro utente compia, inserire le giuste Call to Action;
  5. Utilizzare le giuste leve di marketing: creare ansia, urgency o scarcity… Potrebbe essere utile creare pagine con offerte “posti limitati” o “scadenza offerta”… (per maggiori informazioni vedi 7 Strategie Per Vendere Online e Migliorare le Conversioni)

Queste le informazioni principali sulle landing. Se hai dubbi o domande come sempre puoi contattarmi e chiedere ulteriori informazioni e dettagli (o guardare il video in cui troverai davvero tantissimi spunti e consigli)!

Software per Realizzare Landing Page

Ci sono numerosi software, plugin e strumenti che ti permettono di realizzare landing e squeeze page.

I più famosi sono sicuramente Instapage e Leadpages, ad entrambi ho dedicato degli articoli di approfondimento che puoi leggere cliccando su:

Si tratta di due piattaforme a pagamento molto funzionali e semplici da utilizzare che potranno semplificarti il lavoro.

Se dovessi trovare un difetto a questi due tools direi sicuramente il fatto che per mantenere le landing sempre online bisognerà pagare l’abbonamento mensile o annuale (in pratica se non si paga l’abbonamento si perdono le landing page realizzate, incluse eventuali landing page di clienti).

Proprio per questo motivo c’è chi preferisce utilizzare soluzioni ad hoc, come ad esempio Elementor Pro.

Altre alternative sono Instabuilder ed Optimizepress, per i quali ho scritto anche degli articoli all’interno di Monetizzando.com: Instabuilder 2: e Optimizepress.

Template pronti per landing page?

Esistono diversi template già pronti, chiaramente da personalizzare, studiati per creare delle ottime landing, qui di seguito te ne segnalo alcuni:

  • Landing per App: AppSperia (Responsive con 4 schemi di colori e smooth scrolling)
  • Landing WordPress: JustLanded (Template eccezionale che permette di creare illimitate landing page)
  • Landing HTML Conversion: Template ideale per aziende che offrono prodotti o servizi.
  • Landing per eventi: Event Landing Page offre un design moderno e responsive per ogni evento / conferenza / concerto o esibizione.
  • Landing noleggio auto: Car rental è disegnata per chi ha un noleggio auto e vuole creare una pagina responsive semplice ed estremamente efficace in termini di conversioni!
  • Landing Registrazione: Signup landing è dedicata a chi vuole aumentare il numero di iscritti alla propria newsletter.

Esempi Landing Page

Esempi Landing Page
Esempi Landing Tratti da Landing-Page-Efficace.it

Hai trovato utile quest’articolo? Condividilo sui social e ricorda di iscriverti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato su tutte le novità dal mondo del marketing e della comunicazione digitale.

Buon lavoro,

Valerio

P.s. Hai bisogno di qualcuno che realizzi una landing page per te? Contattami, o richiedi una coaching chat via skype.

Articolo scritto il 28 Gennaio 2015 e Revisionato il 4 Marzo 2019.

Commenti Facebook

Ultimo aggiornamento 2019-03-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Related Articles

2 Comments

  1. Che cagata di post!
    Come guida lascia un po’ a desiderare. Forse considerarla una GUIDA è anche troppo. 4 consigli in croce che si conoscono dagli albori del webmarketing, più che altro questo è un bel post marketta, dato che i link consigliati sono dei referal che ti faranno Monetizzare.

    Ma quindi MONETIZZANDO è riferito a te stesso?

    PS: Smettila di parlare al plurale, quando si sa benissimo che lavori da solo, da casa.

    1. Caro Francesco,

      anzitutto grazie per il commento. E’ sempre bene ringraziare per i commenti che si ricevono, anche quando questi contengono accuse, a mio avviso, gratuite.

      Il titolo dell’articolo è “Cosa sono le landing page”, ed effettivamente il permalink è “guida-landing-page” semplicemente perchè, per scelta editoriale, riteniamo questo un url molto più semplice da ricordare.

      Procedendo nella risposta al tuo commento ti spiego alcuni punti fondamentali nel nostro lavoro:

      • Capire a quale pubblico ci rivolgiamo: è evidente che questo è un articolo che vuole dare una panoramica su cosa sono le landing page e come funzionano. I professionisti sanno bene “Cosa sono le landing page” e non hanno certo bisogno di consultare una “guida”.
      • Offrire una informazione completa: non tutti sanno come realizzarsi una landing page da sola, e, probabilmente, vorrebbero sapere “come e dove trovare template già pronti per landing page” (fra l’altro, oggi, moltissime web agency sfruttano template già pronti). Inserire dunque dei suggerimenti selezionando alcuni template di themeforest, a nostro avviso, è un plus e non un “post marchettaro”. A tal proposito ti informo che i contenuti, per essere redatti, richiedono tempo, e la consultazione è completamente gratuita. Dunque non penso ci sia nulla di male se “monetizziamo” da chi, trovando l’articolo utile, ed il template indicato / suggerito nell’articolo di suo gradimento, acquisti tramite il nostro link (in fondo siamo stati noi a farlo conoscere) e di conseguenza ci permetta di rendere remunerativa questa pagina. Penso che così sia il web: risolvi un problema ad un utente tipo e ne traete vantaggio entrambi (soluzione win win).

      Per concludere mi spiace dirti che non lavoro da solo da casa ma che ho una Partita Iva ed una azienda con un ufficio e che con me collaborano altre persone.

      Non so se ti ricrederai dopo aver letto questo commento, penso però di aver chiarito qualche tuo dubbio e spiegato il mio / nostro punto di vista.

      Buona giornata, e grazie ancora per il commento,

      Valerio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close