Guadagnare Online

Infoprodotti Guida Completa: Come Creare e Vendere Infoprodotti

Web Hosting

Infoprodotti Cosa Sono? Come si crea un info prodotto di successo ec ome è possibile guadagnare online vendendo infoprodotti?

In quest’articolo cercherò di fornirti una guida completa che ti aiuterà a capirne di più sul mondo degli infoprodotti.

L’Infobusiness è un settore che genera, secondo quanto riportato su alcune ricerche di mercato, un volume d’affari di oltre 4 miliardi di dollari l’anno.

Mik Cosentino, Ex Campione Italiano di Nuoto Agonistico, si definisce un Infoimprenditore, un imprenditore nel settore dell’informazione e della vendita di informazioni: grazie ai suoi infoprodotti ha generato infatti più di due milioni di euro di fatturato.

Mik è sicuramente in Italia una delle persone più competenti sul mondo dell’infobusiness: a dimostrarlo non sono solamente le parole, ma i fatti, ovvero i risultati che ha raggiunto grazie alla vendita online di infoprodotti, ma procediamo con ordine.

Sale
La bibbia dell'infobusiness. 22 comandamenti per creare un...
90 Recensioni
La bibbia dell'infobusiness. 22 comandamenti per creare un...
  • Mik Cosentino
  • Editore: Mondadori Electa
  • Copertina flessibile: 347 pagine

Cosa Significa Infoprodotto?

Con il termine infoprodotto o infoprodotti si indicano dei prodotti informativi che hanno lo scopo di formare ed informare le persone su un determinato argomento, aiutandole a raggiungere un obiettivo preciso.

Web Hosting

Ogni infoprodotto di successo deve infatti risolvere un problema particolarmente rilevante per la nicchia di riferimento.

Gli infoprodotti appartengono dunque al settore della formazione ed al mondo delle informazioni.

Come dice Mik Cosentino nel suo libro “non serve essere esperti o guru, basta essere un solo capitolo avanti rispetto ai nostri potenziali clienti, per creare un infoprodotto di successo”.

È chiaro che, per creare un infoprodotto di successo, bisognerà avere chiari una serie di passaggi (peraltro ben illustrati in “La Bibbia dell’infobusiness”), e, in quest’articolo, cercheremo di approfondire una serie di aspetti molto importanti.

Tipologie di Infoprodotti

Il mondo degli infoprodotti può essere suddiviso in tre macro aree di riferimento:

  • Infoprodotti sotto forma di Corso/Videocorso
  • Coaching
  • Piattaforme di e-Learning

Esempi di Infoprodotti

Il mondo degli infoprodotti è in continua evoluzione.

Un tempo gli infoprodotti più venduti erano sicuramente gli eBook: non parlo dei libri venduti in Self Publishing (anche io ho scritto e pubblicato 3 libri in self publishing), ma di eBook o Pdf venduti tramite landing page e siti internet agli utenti finali.

Anche gli AudioBook ed i File Musicali possono essere considerati infoprodotti: pensa che ci sono dei PodCast a pagamento a cui è possibile abbonarsi (se non sai cosa è un PodCast leggi la mia “Guida ai PodCast“).

I Video Corsi sono sicuramente il genere di infoprodotti più remunerativo: rispetto ad un Pdf o un eBook un videocorso ha infatti un valore percepito molto più alto e per questo motivo può essere venduto ad alto prezzo all’utente/cliente finale.

Solitamente questi tre esempi di infoprodotti vengono combinati fra loro in modo da creare un funnel di vendita che guida l’utente verso l’acquisto dell’infoprodotto principale, proponendo poi degli upsell.

Ad esempio, nel mondo del dimagrimento si potrebbe pensare a:

  • Un Mini eBook/Pdf da scaricare gratuitamente con “I 10 Consigli Per Tornare in Forma” in cambio di un indirizzo email (noto, nel web marketing, come lead magnet, per approfondire leggi “Cosa è un Lead magnet“);
  • Un Videocorso in vendita ad un prezzo che può variare dai 97 ai 597 € (o più) ad esempio “In Forma in 30 Giorni: 1 video da 30 minuti al giorno con un nutrizionista, un coach ed un personal trainer che ti aiuteranno a raggiungere i tuoi obiettivi insegnandoti a mangiare sano”
  • Una coaching one to one di 30 minuti o un ora, solo per chi acquista il video corso, al prezzo di 200,00 € (esempio)

Questo è un esempio di value ladder, ovvero di scala del valore per la realizzazione di un info business.

Guadagnare Con Gli Infoprodotti

Gli infoprodotti sono inoltre uno dei modi più interessanti per monetizzare un sito web o per guadagnare con un sito web (a proposito puoi leggere anche “come fare soldi con i blog“).

Gli infoprodotti solitamente hanno margini di profitto superiori al 50%, in particolar modo nel momento in cui abbiamo dei canali che già ricevono traffico tramite i quali promuoverli (ad esempio un articolo di un blog o di un sito web che riceve migliaia di visite al giorno).

Avere un sito o un blog non è comunque una condizione indispensabile per guadagnare con gli infoprodotti.

C’è chi è riuscito a creare dei business, o meglio degli “Info business” senza avere un sito web.

È infatti possibile vendere infoprodotti attraverso la creazione di landing page e l’acquisto di traffico tramite canali come Facebook Ads e Google Ads.

Sse vuoi approfondire questi argomenti puoi leggere gli articoli:

Banner 720x240

Grazie alla creazione di un funnel (ovvero un percorso che guida l’utente verso l’acquisto dell’infoprodotto e degli upsell studiati e preparati in maniera strategica).

In alternativa è anche possibile guadagnare vendendo infoprodotti di altre persone tramite affiliate marketing ed affiliazioni dirette (leggi la Case History “Guadagnare 400 € Con Gli Infoprodotti“).

Come Creare Un Infoprodotto?

Creare un info prodotto è un vero e proprio processo che può e deve essere pianificato a dovere.

Bisogna infatti partire dall’analisi dei bisogni delle persone, dalla “domanda latente” o dal “problema” che si vuole risolvere.

Bisogna poi avere una certa competenza in un determinato settore, quindi identificare le nostre “Buyer Personas”, ovvero i nostri acquirenti tipo.

A questo punto possiamo creare la nostra scaletta ed il nostro info prodotto strutturandolo in maniera organizzata (e in questo, il libro di Mik Cosentino può davvero darti una grandissima mano grazie a Swipe File, template e una serie di esercizi che ti permetteranno di creare il tuo primo infoprodotto).

Sono molti i siti web che hanno scritto il proprio punto di vista su “Come creare un infoprodotto”.

Di base, ogni sito web ti dirà che prima di creare un infoprodotto bisogna, come già detto, trovare l’argomento che interessa di più ai potenziali acquirenti, al fine di massimizzare il rendimento e riuscire a “vendere” ciò che abbiamo creato.

Dopo aver trovato l’argomento, ed aver strutturato gli argomenti da affrontare, dobbiamo creare una “scaletta” o un “piano d’azione” per creare il nostro infoprodotto, quindi, contemporaneamente, lavorare al lancio del nostro infoprodotto (a questo proposito ti consiglio la lettura del libro “Launch” di Jeff Walker, di cui parlo anche in “The Launch Formula – Recensione“):

Launch: An Internet Millionaire's Secret Formula to Sell...
14 Recensioni
Launch: An Internet Millionaire's Secret Formula to Sell...
  • Jeff Walker
  • Editore: Morgan James Pub
  • Copertina flessibile: 189 pagine

Se non sai proprio da dove partire il consiglio migliore è quello di cominciare con un piccolo prodotto: basterebbe ad esempio raccogliere una serie di articoli esistenti.

In alternativa potresti cominciare a fare degli screencast in cui spieghi effettivamente come fare qualcosa mostrando come tu stesso lavori al computer (è il caso del corso di Ryuichi Sakuma, ovvero Marco Ronco, con il suo “Corso SEO Online“).

Come Promuovere un Infoprodotto?

La promozione di un infoprodotto è uno degli aspetti cruciali: se hai lavorato bene durante la fase di prelancio avrai già costruito una lista di indirizzi email cui potrai comunicare il lancio del tuo infoprodotto (pensa che c’è addirittura chi vende prima di scrivere o creare il suo infoprodotto).

Puoi automatizzare queste comunicazioni con strumenti di marketing automation come ActiveCampaign o Manychat.

Per portare traffico sulla tua landing page di vendita o di lead generation potrai utilizzare o la SEO ed il traffico organico (se non sai nulla di SEO ti consiglio la mia “Guida alla SEO Base“), oppure il “Social Advertising“, ovvero l’advertising sui social network (Facebook e Instagram in particolare).

Per le tue campagne pubblicitarie puoi leggere le mie guide, di base dovresti sempre ricordare di stabilire un budget giornaliero e creare 3 inserzioni differenti testando le variabili principali, ovvero:

  • 3 Immagini differenti, stesso titolo, stessa descrizione, stessa landing
  • 3 Titoli differenti, stessa immagine, stessa descrizione, stessa landing
  • 3 Descrizioni differenti, stesso titolo, stessa immagine, stessa landing

Con le email inoltre dovrai creare valore e nutrire/istruire il tuo potenziale cliente (da cui il termine nurturing dei lead).

Perché Lavorare Nell’Infobusiness?

Si tratta di un settore fiorente che può essere automatizzato quasi al 100% e di conseguenza può generare una entrata passiva (indipendente dal tuo tempo): una volta creato il corso potrai venderlo a più persone senza dover investire altro tempo se non quello investito in fase di sviluppo.

Il corso di realizzazione di un infoprodotto è piuttosto contenuto e, a differenza dei prodotti fisici, questi prodotti possono essere distribuiti in maniera digitale a costi super contenuti (se non pari a zero), oltre a non richiedere grandi sforzi in termini di assistenza/customer care.

Di base chiunque può creare o vendere un infoprodotto su internet: sono molte le persone che sono riuscite a crearsi una importante fonte di reddito grazie all’infobusiness, tanto da essere considerato oggi una delle forme di guadagno più redditizie e con bassissime barriere d’ingresso.

Se quest’articolo ti è piaciuto o ti è stato utile ricorda di mettere mi piace, condividere su Facebook, oppure lasciare un commento,

Buon lavoro e buon info business,

Valerio

Commenti Facebook

Ultimo aggiornamento 2019-05-22 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close