Facebook

Lavorare Online: EdgeRank – Posizionamento Su Facebook?

Su Monetizzando.com non avevamo ancora parlato dell’EdgeRank, il nome dell’algoritmo di Facebook che serve a determinare quanto un post dev’essere visibile nei newsfeed di amici e fan. Quando scriviamo qualcosa su Facebook, non sempre questa notizia appare nei newsfeed ovvero nelle bacheche dei nostri amici o, nel caso delle pagine Fan, dei nostri Fan.

Praticamente, un pò come su Google non compaiono gli articoli se non sono ben posizionati e se non rispettano una serie di regole, o meglio compaiono in posizioni che difficilmente saranno viste dagli utenti, allo stesso modo su Facebook se quando scriviamo non rispettiamo o non abbiamo alcuni requisiti automaticamente non saremo “visualizzabili” nei newsfeed di amici, fan, …

L’algoritmo EdgeRank è stato presentato durante l’F8 (evento fondamentale in Facebook) di San Francisco il 21 Aprile 2010 (per curiosità a parlarne sono stati Ruchi Sanghvi e Ari Steinberg), ma ancora oggi, in Italia, ci si dedica poco a quest’argomento davvero importante per chi vuole occuparsi di Social Media Marketing.

L’algoritmo EdgeRenk di Facebook assegna in sintesi un valore per ogni interazione che avviene tra ciò che viene dan oi pubblicato e chi riceve un messaggio: più chi riceve il messaggio (e quindi i nostri fan, i nostri amici) interagisce con il messaggio e quindi con noi e più probabilmente i nostri messaggi verranno visualizzati fra quelle che vengono chiamate “Top News” o “Notizie Popolari”.

E’ chiaro che i commenti a ciò che pubblichiamo hanno più rilevanza rispetto ai “Mi Piace” e, probabilmente, i “Condividi” hanno più rilevanza rispetto ai commenti. Anche il tempo è fondamentale nei fattori dell’EdgeRank: più le interazioni sono “vecchie” e più il valore diminuisce.

E’ chiaro dunque che acquistare 1000 o 10.000 fan che poco interagiscono potrà essere uno specchietto per le allodole per chi non conosce i meccanismi di Facebook, ma entrando su una pagina Fan poco “condivisa e commentata”, chi conosce il settore, saprà che quella pagina non è ancora “matura” o rilevante o che ha semplicemente acquistato i fan.

Cosa fa in concreto l’EdgeRank: il suo compito è quello di “capire” se un utente è interessato ai post di un determinato amico o di una determinata pagina fan.

Da quello che si sà l’EdgeRank è semplicemente una somma che viene data ad ogni post in basde alle azioni che i riceventi del messaggio compiono. Sembrerebbe inoltre che le interazioni con foto e video sono le interazioni che “valgono di più”.

Qualche consiglio per curare l’EdgeRank?

E’ chiaro che ci sono alcuni consigli per chi vuole cercare di migliorare il proprio EdgeRank. Niente di sconvolgente ma sono pur sempre dei piccoli accorgimenti che bisognerebbe sempre attuare:

1 – Cercare sempre di interagire con i fan e i nostri amici, a volte anche una semplice domanda può essere utile a scatenare una conversazione.

2 – La condivisione di foto e video è sempre consigliata: è più facile che un utente guardi una foto o una immagine e non che si legga un articolo molto lungo o una nota molto lunga…

3 – Evitare di abbandonare la pagina fan o la nostra bacheca per lunghi periodi, questo farebbe in ogni caso calare le interazioni e di conseguenza la nostra visibilità.

E tu hai altri consigli da dare? Conoscevi l’EdgeRank? Lascia il tuo commento su Monetizzando.com, il punto di riferimento per chi vuole lavorare e guadagnare con internet.

Buon lavoro,

Valerio.

Commenti Facebook
Tags

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close