Email Marketing

Lezioni di eMail Marketing: Il Mittente (Lezione Numero Uno)

Lezioni di eMail Marketing: Il Mittente (Lezione Numero Uno)

Lezioni di eMail Marketing: Il Mittente (Lezione Numero Uno)

Ho pensato di creare una piccola rubrica dedicata al mondo dell’eMail Marketing. Quando si parla di invii di newsletter o di DEM si entra in un mondo troppo spesso poco approfondito e poco sfruttato, si preferisce inviare campagne pubblicitarie ed eMail in massa senza prestare attenzione a tutta una serie di aspetti che invece sono fondamentali. Spero dunque che queste lezioni ti siano utili per le tue newsletter o per le tue campagne pubblicitarie via mail.

La prima cosa che chiunque fa, quando riceve una eMail, è guardare il mittente. Chi ci sta mandando l’eMail? E’ proprio qui che prendiamo la nostra prima decisione: la leggiamo adesso oppure più tardi? La cestiniamo? E’ Spam?

Il mittente, in un qualsiasi messaggio di posta elettronica, è fondamentale. Prima di tutto dobbiamo dunque cercare di stimolare l’interesse degli utenti e creare un senso di “affidabilità” ed “importanza” intorno al nostro brand, o al mittente che utilizziamo per le nostre comunicazioni commerciali.

Come creare un senso di affidabilità e importanza al mittente?

Il metodo più semplice e più funzionale è sicuramente quello di creare contenuti di valore, contenuti che gli utenti vogliono ricevere perchè sono interessati. Dobbiamo dare informazioni utili per i lettori, e non semplicemente una nostra promozione o una campagna pubblicitaria cui i nostri utenti/iscritti potrebbero non essere interessati.

I mittenti chilometrici!

Il mittente inoltre dovrebbe essere breve: su alcuni dispositivi sono visibili solamente i primi quindici caratteri (a volte arrivano anche a venti) per il mittente: scegliamo un nome o un mittente semplice da ricordare, non per forza legato indissolubilmente al nostro brand (meglio se sia riconducibile alla nostra azienda, ma dipende anche dalle comunicazioni che effettuiamo in newsletter) e ricordiamoci di mantenere sempre lo stesso e non cambiare mittente per ogni eMail.

Il mittente dove appare?

Il mittente non è semplicemente il “Nome visualizzato” dall’utente, ma dovrebbe essere lo stesso della eMail e della firma (dove in realtà potrai anche inserire il tuo nome per umanizzare di più la comunicazione). Quando un utente risponde o vuole rispondere alla eMail sarebbe meglio non impostare un indirizzo “noreply” ma piuttosto un indirizzo “scrivia”.

Perchè utilizzare sempre lo stesso mittente?

Fra gli altri aspetti positivi dell’utilizzo di un medesimo mittente in ogni comunicazione inviata vi è la possibilità di essere inclusi in quelle che vengono chiamate whitelist, ovvero le liste di mittenti affidabili impostate dagli utenti (anzi potremmo chiederlo nelle eMail di aggiungerci ai mittenti attendibili, chiaramente, questa richiesta dovrebbe essere fatta solamente nella prima eMail, ovvero quella di conferma registrazione).l

Commenti Facebook

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close