Design e Usabilità

L’Importanza Della Call to Action nel 2013?

L’Importanza Della Call to Action nel 2013?

Questo articolo prende spunto da un interessante articolo pubblicato su Copyblogger.com qualche giorno fa (“call to action buttons – copyblogger.com“) che esordisce con una frase ad effetto: i visitatori che non cliccano non convertono, e come marketers tutti noi sappiamo che questa frase rappresenta la pura e semplice verità.

I visitatori che non si iscrivono ad una newsletter o che non inseriscono i prodotti nel carrello, i visitatori che non hanno cliccato almeno un bottone all’interno del tuo sito internet probabilmente non hanno trovato ciò che cercavano, o probabilmente tu puoi migliorare “i bottoni” e le “call to action” del tuo sito internet.

Spesso noi riteniamo “piccole cose” e “piccoli perfezionamenti” ciò che invece può influire in maniera molto incisiva nelle conversioni: applicare piccole modifiche può permetterci di effettuare degli a/b test e capire cosa funziona e cosa non funziona.

Le scuse più frequenti:

– E’ difficile essere creativi con uno spazio di sole due o tre parole all’interno di un bottone;

– Non bisogna sempre riassumere tutto con “compralo subito”, “iscriviti” o “continua a leggere”;

– Se le persone vogliono davvero ciò che offro il bottone deve essere differente o rompere la conversione;

– I bottoni sono piccoli.

Studi scientifici dimostrano ad esempio che, fra tre bottoni / call to action, delle quali due sono simili ed uno differente, quello che attira più l’attenzione umana è quello differente. Fra due opzioni similari invece, basta cambiare un colore per attirare l’attenzione dell’utente (ad esempio fra due piani a pagamento con prova gratuita, basta cambiare il colore del bottone “prova gratuita” per attirare l’attenzione).

La natura umana apprezza i contrasti, ma bisogna anche focalizzare l’attenzione degli utenti su azioni semplici da compiere.

Poche opzioni, rispetto a molte opzioni, rendono gli utenti più felici (e la scelta più semplice): meno scelta può migliorare infatti la soddisfazione che ogni persona prende nelle proprie decisioni.

Rendi i bottoni facilmente visibili: se armonizzi troppo i bottoni con i contenuti del sito questi non saranno riconoscibili dagli utenti, e chiaramente il tasso di clic sui bottoni e le call to action diminuirà.

Spesso anche la modifica di poche parole, che magari personalizzano e rendono unico il tuo sito (o il processo di acquisto, il carrello, il form di iscrizione alla newsletter) possono incidere in maniera sostanziale, all’interno del tuo sito internet.

Tu avevi mai preso in considerazione queste informazioni? Cosa ne pensi? Vuoi dire la tua? Lascia un commento oggi stesso su Monetizzando.com, leggi l’articolo completo, oppure condividi questo post sui social network!

Commenti Facebook

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close