Marketing

Marketing Automation: Guida Step by Step

Marketing Automation: Guida Step  by Step – Articolo liberamente tradotto da Neilpatel.com, per leggere l’articolo originale, che spiega in maniera semplice cosa è il marketing automation, clicca su Marketing automation made simple: guide step by step.

Se sei un marketer esperto, potresti notare a volte sui social network o su altre piattaforme dei comportamenti strani, segno che qualcosa sta funzionando in maniera anormale.

Ti è mai capitato di vedere ad esempio all’interno della tua timeline un account che segui che “ringrazia tutti per il follow” o “lascia risposte a tutti i tweet”? Ti è mai capitato di vedere uno stesso messaggio condiviso su più gruppi facebook, nello stesso momento, da uno stesso utente?

Nulla di cui spaventarsi, si tratta di marketing automation in azione. Da quando i social media sono andati fuori controllo, con più di 200 miliardi di utenti in tutto il mondo, per i marketers è praticamente impossibile essere produttivi su tutti i canali costantemente, ma, allo stesso tempo, mantenere un profilo attivo sui social network è un lavoro molto importante, che non può essere fatto da soli.

Come fare allora a gestire Twitter, Facebook Instagram e gli altri social network contemporaneamente?

La risposta è il Marketing Automation

Il 90% dei marketers (includendo anche parte dei marketer che usa certi strumenti) non sa cosa significa fare marketing automation, ma in questo articolo scoprirai cosa è il marketing automation (ovvero l’automazione del marketing, automatizzare determinati processi) e come puoi cominciare a farla anche tu oggi, facendo incrementare i tuoi follower, il traffico verso il tuo sito ed i leads con una specie di “pilota automatico” che dovrai semplicemente pre impostare.

Definizione di Marketing Automation

Per semplificare, potremmo dire che con il termine marketing automation si intendono tutte quelle tecniche e quei processi che permettono di gestire le relazioni con i clienti. Più semplicemente si tratta di automatizzare il marketing.

Chiaramente l’automazione richiede lo sviluppo o l’utilizzo di software e tecnologie, fa parte del processo di marketing automation, e di conseguenza:

[Tweet “Con marketing automation si indica l’utilizzo di software e tecnologia per ottimizzare, automatizzare e misurare attività di marketing ripetitive online.”]

Il marketing automation ti permette di automatizzare dei processi ed evitare di sprecare tempo con attività ripetitive e che possono essere fatte da software specializzati. L’obiettivo del marketing automation è renderti un marketer migliore permettendoti di concentrarti su attività (tasks) più importanti.

Panoramica del Marketing Automation

Ci sono 3 grandi aree all’interno delle quali si muove il mondo della marketing automation:

  • Email marketing: puoi utilizzare software per inviare determinate email automaticamente in seguito ad eventi predefiniti. A tal proposito abbiamo pubblicato un articolo su Monetizzando.com dedicato ad uno dei migliori software di email marketing ed autoresponder disponibili sul mercato, getresponse come funziona. Sfruttando l’email marketing automation potrai segmentare la tua lista di indirizzi email ed inviare messaggi personalizzati.
  • Social media: esistono centinaia di software di terze parti che ti permettono di distribuire i contenuti che pubblichi sul tuo sito all’interno dei social network. Ed esistono anche software che ti permettono di far crescere le tue pagine social ed i tuoi account, lavorando sull’engagement dei follower e sulla generazione dei lead (chiaramente si tratta, in alcuni casi, di attività border line)
  • Landing pages: anzichè impiegare ore ed ore per scrivere un codice pulito in HTML e CSS, esistono dei software che ti permettono di creare in pochi minuti una landing page molto performante, su monetizzando abbiamo già parlato di Instabuilder 2.0: plugin landing page e “cosa sono le landing page“.

Esistono anche software che ti permettono di generare testi in maniera automatica, ma personalmente sconsiglio il più delle volte questi strumenti, specialmente se dobbiamo creare pagine di vendita o contenuti di qualità ben strutturati.

Automatizzare l’email marketing

Come prima cosa, se vuoi automatizzare l’invio delle tue email, devi segmentare gli iscritti in base alla loro pagina di iscrizione: se arrivano da facebook, dal tuo sito, da un determinato articolo, probabilmente avevano intenzioni differenti (magari hanno acquistato dal tuo sito, oppure si sono iscritti per scaricare un ebook, …).

Se non hai ancora cominciato a segmentare la tua lista, comincia a farlo adesso, puoi farlo anche con gli iscritti che hai già raccolto, inviando loro una mail e chiedendo le loro preferenze (sono interessati a prodotti, servizi, approfondimenti, promozioni, …?).

Tutti i principali strumenti di email marketing ti permettono di automatizzare l’invio di email ogni volta che pubblichi un contenuto (ad esempio), solitamente, per farlo, basta creare una campagna RSS.

Puoi anche creare una automazione quando crei una landing page con un lead magnet che verrà inviato agli utenti ogni volta che si iscriveranno (con Instabuilder 2, OptimizePress o Leadpages ci sono delle impostazioni che ti permettono di creare automaticamente l’azione che il software farà una volta che l’utente si sarà iscritto).

Automatizzare le attività social – Social Network Automation

Ci sono due modi per automatizzare l’attività all’interno dei social network. Puoi automatizzare la distribuzione sfruttando software di terze parti che pubblicano automaticamente i tuoi contenuti sui social media, oppure, andando più in profondità, puoi automatizzare la tua crescita sui social media.

Partiamo con la distribuzione: ogni persona su internet utilizza mediamente 5 account social (probabilmente tu, che sei un marketer, ne utilizzi molti di più): chiaramente è inutile inviare una notifica alle persone con il tuo nuovo contenuto su ogni social utilizzato.

Ti è mai capitato di inviare uno stesso aggiornamento di stato su 5 account social differenti? E’ una attività noiosa e time-consuming, vero? Buffer è una soluzione ideale per automatizzare tutto il processo e ti permette, nella versione gratuita, di collegare fino a 5 account social di varie piattaforme. Il piano pro costa 10 dollari al mese e ti permette di gestire 10 account e 100 aggiornamenti alla volta.

Un altro strumento molto interessante è Edgar che ti permette di creare una libreria dei tuoi post e renderli ciclici: ogni volta che la libreria viene completata Edgar ricomincia da capo. Puoi aggiungere nuovi post o rimuoverne di vecchi, costa un pò di più di buffer ma ti permette di avere molti contenuti per il tuo sito internet.

Un altro strumento molto interessante è IFTTT (If This Then That), ti permette di creare delle regole da seguire all’interno del suo framework (se succede questo evento automaticamente fai questa azione).

Automatizzare la crescita del tuo account

Twitter è sicuramente lo strumento più semplice da automatizzare. E il modo più semplice e veloce per far crescere un account Twitter è seguire altre persone. Chiaramente, seguire manualmente migliaia di account è una grandissima perdita di tempo!

Ed ecco che arriva uno strumento di marketing automation poco conosciuto Tweepi, tool gratuito nella versione base che ti permette di seguire chi ti segue o le persone che seguono degli account specifici. Seguendo le persone che già ti seguono queste saranno più felici di ritwittare i tuoi contenuti, dandoti maggior visibilità!

Tweepi inoltre conosce bene le meccaniche di twitter, e sa benissimo quando è il momento di fermarsi (per evitare ban o problemi all’account).

Queste sono solo alcune idee e strumenti che ti permettono di fare marketing automation (nell’articolo originale trovi altri esempi e screenshot che ti mostrano come mettere in pratica queste attività), se questo articolo/traduzione ti è piaciuta ricorda di mettere un mi piace e condividerla sui social!

Commenti Facebook

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close