Marketing

Marketing Online: No Alla Comunicazione Push?

push e pull marketing onlineChi si occupa di Marketing online, ovvero di web marketing, e lavora da qualche tempo su internet, sa bene che internet è un mezzo completamente diverso rispetto ai media tradizionali, e proprio per questo, quando si deve fare comunicazione, non si possono adottare le stesse strategie che si adoperano quando si pianificano delle campagne di marketing offline (ovvero su radio, televisione, carta stampata, affissioni).

La differenza sostanziale sta ovviamente nei due strumenti che sono a disposizione di ogni utente e che cambiano radicalmente il modo di fruire di ogni contenuto presente in rete: il mouse e la tastiera.

I due strumenti, o meglio le due modalità attraverso le quali un qualsiasi messaggio può e deve raggiungere i destinatari sono:Modalità Push: il messaggio viene materialmente spinto verso il destinatario o i destinatari, che possono comportarsi, nei confronti del messsaggio, attivamente o passivamente.

Modalità Pull: il messaggio viene ricavato dal destinatario più o meno autonomamente, in quanto il messaggio arriva solo dopo che l’utente, o il destinatario, ha ricercato o richiesto una informazione.

Proprio per questo motivo si dice che internet è un mondo in cui il marketing non dev’essere push ma pull: il messaggio dev’essere inserito in un contesto consono all’utente che, cercando una informazione, trova allo stesso tempo dei messaggi pubblicitari contestuali alla sua ricerca.

Proprio per questo il Marketing Online, se strutturato in maniera corretta, funziona meglio di ogni altro strumento e di ogni altro canale. Se pensiamo ad esempio che internet è l’unico mezzo di comunicazione che ci permette di acquistare qualcosa nel momento stesso in cui la vediamo, possiamo capire quali sono le potenzialità che il web ci ha messo a disposizione.

Se io vedo una pubblicità in televisione o su un giornale, o la ascolto alla radio, non potrò mai approfondire tutti gli aspetti che magari mi incuriosiscono o soddisfare immediatamente la mia curiosità. Se io trovo un annuncio pubblicitario su internet posso cliccare sull’annuncio, arrivare sul sito dell’inserzionista, scoprire tutte le informazioni che cercavo e magari procedere con l’acquisto.

Il web è nativamente pull e si sta imponendo come canale di comunicazione in questi anni, sebbene le comunicazioni push sono davvero difficili da abbandonare (sia per ragioni funzionali che per ragioni di puro marketing), la soluzione è sempre affiancare al web ed alla comunicazione pull gli altri media con un pò di comunicazione push.

webmarketing pro comunicazione push e pullQuali sono i vantaggi del Marketing e della comunicazione Pull?

  1. La pubblicità inserita in un contesto adeguato, e quindi pull (quasi “ricercata dagli utenti”) è sicuramente pubblicità interessante per il target che andremo a colpire e non si potrà mai definire pubblicità indesiderata;
  2. Attraverso la pubblicità pull l’utente può essere completamente libero di scegliere quando e come ricevere la pubblicità (o meglio la riceve solo quando cerca qualcosa di pertinente al suo problema);
  3. L’offerta diventa passiva mentre la domanda proattiva.

Quali sono i vantaggi del Marketing e della comunicazione Push?

  1. L’utente che si trova davanti ad un messaggio “spinto” è sicuramente passivo e non attivo, ma viene in qualche modo a contatto con un brand, un prodotto, un servizio, ed è comunque informato dell’esistenza di quel prodotto (anche se potrebbe essere completamente fuori argomento o fuori contesto);
  2. L’offerta è proattiva mentre la domanda è passiva, ovvero io faccio la mia offerta anche se non mi è stata richiesta.

La discussione è assolutamente aperta, puoi lasciare il tuo commento adesso e dire la tua opinione su Monetizzando.com, il portale dedicato al mondo del lavoro e del guadagno online.

Buon lavoro,

Valerio

Commenti Facebook
Tags

Articoli Correlati

2 Commenti

  1. Salve…

    Penso che in base al prodotto/servizio si possono usare entrambi i metodi….nel modo migliore sui canali diversi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close