Guide Varie

Metodo di Studio e Motivazione: Responsabilità e Doveri (Incipit UniCt)

Metodo di Studio e Motivazione: Responsabilità e Doveri (Incipit UniCt) – Ho visto recentemente un interessantissimo video sul Canale YouTube “Zamù Multimedia dell’Università di Catania” nel quale si danno dei consigli utili a tutti gli studenti universitari che si apprestano a cominciare il loro percorso per la laurea.

L’università di Catania ha organizzato per i suoi studenti un ciclo di tre lezioni dedicato alle matricole, in cui vengono dati degli interessanti consigli sul corretto metodo di studio per chi vuole approcciarsi all’Università.

In realtà, i consigli dati nel video del Prof. Sergio Fichera, possono essere applicati a mio avviso a tantissimi campi della vita, ed in particolar modo a chi decide di diventare freelance o di avviare una attività in proprio, che chiaramente può essere anche quella del blogger.

Nel video del Prof. Fichera si parla di autonomia della gestione del proprio tempo e di responsabilità, viene spiegato quanto sia importante saper gestire il proprio tempo per raggiungere risultati concreti.

Non posso dire questi tre giorni non lavoro, poi recupererò, la continuità è fondamentale. Dovete avere una vita assolutamente normale, impegnata e gestire al meglio la vostra giornata.

Tutte le informazioni date dal Prof. Fichera durante questo video possono essere collegate anche all’ambito lavorativo.

All’Università si ha bisogno di capitalizzare la conoscenza: bisogna attivare la memoria che nasce, cresce e si sviluppa lentamente ed inconsapevolmente. Il recupero a tappe forzate è difficile e improduttivo, occorre impiegare bene il tempo per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati.

Si parla delle distrazioni che ci portano ad avere una resa pessima: mentre si studia (o mentre si lavora) dobbiamo concentrarci e ritualizzare il nostro studio ed il nostro lavoro, l’ambiente dove lavoriamo deve essere ben strutturato, compresa la nostra scrivania.

Dobbiamo allenarci allo studio (ed allenarci al lavoro). Queste attività hanno bisogno di tempo, dobbiamo migliorare ogni giorno per migliorare la nostra produttività: dobbiamo sviluppare la nostra autonomia (non dovete pensare di farvi aiutare al lavoro, perché se non riuscirai a fare quello che ti viene chiesto verrai licenziato).

Se non hai chiaro qualcosa che ti viene spiegato parlane, chiedi, fai domande e non aver paura di sbagliare.

Bisogna imparare a studiare (ed a lavorare) sia quando sei in vena che quando non ti va di studiare (o di lavorare), e per migliorare la tua tecnica devi sfruttare l’autovalutazione, prerequisito per il successo all’Università ed al Lavoro.

Ogni giorno, a fine giornata di studio o lavorativa fai un analisi sul tuo operato e sugli obiettivi che hai raggiunto: datti un voto e lavora sugli aspetti che puoi migliorare, cercando di capire cosa ti ha ostacolato dal raggiungere il tuo obiettivo e come puoi superare quell’ostacolo e quel problema.

Per ottenere risultati concreti devi pianificare: fai un piano sulle azioni che dovrai compiere per raggiungere il tuo obiettivo dividendole in piccole azioni quotidiane e giorno dopo giorno verifica tu stesso di aver completato i “compiti” o gli “obiettivi” del giorno.

Se per uno, due, dieci o venti giorni non riesci a compiere quelle azioni che ti eri prefissato, probabilmente non riuscirai a raggiungere il tuo obiettivo, e non potrai dare a nessuno la colpa: sei tu che non hai seguito il tuo piano d’azione per raggiungere l’obiettivo che ti eri prefissato.

Se quest’articolo ti è piaciuto metti mi piace, commenta, oppure condividi su facebook!

Commenti Facebook
Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close