eCommerce

Mobile, Social o Online: eCommerce, mCommerce o sCommerce?

Mobile, Social o Online: eCommerce, mCommerce o sCommerce?

Mobile, Social o Online: eCommerce, mCommerce o sCommerce?

Sembra una delle domande che sentiremo fare spesso nei prossimi mesi e di cui potremo leggere sicuramente su tantissimi siti internet.

Oggi, 2013, dove è più redditizio investire, su una versione mobile del nostro ecommerce, su una versione desktop e quindi web o su una versione social, ovvero all’interno dei social network (tradotto è come dire in una pagina Facebook per i più, ma in realtà si potrebbe sfruttare molto bene anche Pinterest)?

Molte aziende non si rendono conto che l’esperienza utente ormai passa con una facilità disarmante dal desktop al social al mobile, e quindi la soluzione migliore dovrebbe essere avere quanto meno un sito internet che possa ben adattarsi (ed essere condiviso) sia ai Social Network che agli smartphone / tablet per chi naviga da mobile.

Oggi i Social Network riescono a comunicare all’80% degli utenti che son attivi online (sopratutto quando gli utenti si collegano da mobile, la cosa che visitano più spesso è Facebook, seguita da YouTube).

Essere presenti sui social network è importante perchè il brand può posizionarsi e “farsi vedere” anche dagli utenti che non hanno volutamente cercato un prodotto ma che tuttavia possono essere interessati a quel prodotto o servizio.

Ecco perchè, in fase di pianificazione pubblicitaria, probabilmente un piccolo budget va inserito anche nel social advertising e quindi servirà a presidiare il canale social.

Non è quindi obbligatorio o vivamente consigliato creare uno shop all’interno di Facebook, ma si devono sfruttare i canali social per promuovere il nostro sito eCommerce.

Gli utenti si comportano in maniera diversa, a seconda di come vengono contattati

E’ fondamentale, in fase di pianificazione per le attività di un ecommerce, capire che gli utenti si comportano in maniera diversa: lo stesso utente infatti se naviga su Facebook può reagire in un determinato modo quando vede una inserzione pubblicitaria, ma reagirà probabilmente in maniera completamente diversa se si ritrova su google un annuncio pubblicitario (anche se l’annuncio si riferisce alla stessa azienda).

Un eCommerce dovrebbe chiaramente avere come obiettivo principale generare vendite: ecco dunque che arrivano gli annunci targettizzati (o italianizzato “targhettizzati”), le Facebook Offers che mirano alla vendita immediata di un determinato prodotto, il Real Time Bidding, o ancora i Promoted Post e i pacchetti Reach a CPM, la Skin oppure i “Like Ads” che servono ad aumentare il numero di mi piace verso una pagina.

Chiaramente ogni strumento andrebbe selezionato e valutato in base agli obiettivi dell’azienda e, proprio per questo motivo è sempre bene affidarsi ad esperti del settore.

E tu cosa ne pensi? Vuoi aggiungere qualcosa o dire la tua? Lascia oggi il tuo commento su Monetizzando.com, e se ti è piaciuto l’articolo condividilo sui social network e ricorda di iscriverti alla nostra newsletter.

Buon lavoro e buon guadagno online con il tuo eCommerce,

Valerio

Commenti Facebook

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close