AffiliazioniGuadagnare Online

Network di Affiliazione: Cosa Sono e Come Funzionano?

In quest’articolo troverai tutte le informazioni sui Network di Affiliazione: Quali sono? Con chi lavorare? Come funzionano? Perché scegliere un network di affiliazione anziché lavorare con una affiliazione diretta? Leggi tutto l’articolo e ti spiegherò, passo passo, cosa sono i network di affiliazione e come funzionano.

Un Network di Affiliazione è un Marketplace di offerte e campagne che possono essere promosse dagli affiliati che riceveranno una commissione in base ai risultati portati (Pay Per Performance), una piattaforma all’interno della quale si incontrano gli Advertisers (o Merchant) e gli Affiliati (detti anche Publisher, Editori o Affiliate Marketers).

Il Network di affiliazione si occupa dunque di gestire le transazioni che avvengono all’interno della piattaforma e di controllare che gli affiliati promuovano correttamente le campagne.

Che lavoro fa l’Affiliato?

L’affiliato che lavora online è un pò come il rappresentante plurimandatario che viene chiamato a proporre prodotti e/o servizi di una azienda. L’azienda, su internet, è definita “Affiliante”. Gli affiliati sono considerati rappresentanti plurimandatari perchè possono gestire più campagne pubblicitarie appartenenti ad un unico o a diversi network di affiliazione!

Perché lavorare con i network di affiliazione?

Perché in questo modo l’affiliato avrà a disposizione tutte le campagne presenti sul network da promuovere e potrà scegliere più campagne (per lo stesso motivo è bene anche lavorare con più network di affiliazione, per un elenco delle affiliazioni presenti in Italia leggi Elenco Network di Affiliazione Italia), allo stesso tempo gli Advertisers o Inserzionisti possono sfruttare il network di affiliazione per avere a disposizione una rete vendita già pronta di affiliati che promuovono le campagne.

Network di Affiliazione: Come funzionano?

All’interno dei Network di affiliazione ruotano tre figure principali:

Gli Affiliati: sono i proprietari di blog, siti web o esperti di lead generationconversion optimization che si registrano al network. Il vantaggio degli affiliati è quello di poter scegliere quali campagna pubblicizzare, dove e come promuoverle, come contestualizzarle e promuovere (scegliendo gli angle migliori), con quale tipo di creatività (banner, iframe, javascript o text link: esistono spesso vari formati disponibili per ogni affiliato).

L’Affiliante: è il network di affiliazione che media fra gli affiliati e gli sponsor. I vantaggi di un network di affiliazione derivano ovviamente dal numero di campagne e di affiliati: più campagne e più affiliati ci sono, più possibilità ci sono per l’azienda di guadagnare.

Gli Sponsor o in gergo Merchant: Sono le aziende che richiedono la pubblicità attraverso i circuiti di affiliazione. Il loro vantaggio è quello di avere una pubblicità che porterà di sicuro all’azione richiesta: potranno infatti decidere se pagare per l’iscrizione al sito, per la vendita di un prodotto, per il download di un servizio, o per una azione determinata. Loro pagheranno l’affiliato solo se questo procurerà l’azione desiderata.

Come si guadagna con i network di affiliazione?

Guadagnare online con i network di affiliazione è uno dei sistemi che, in teoria, dovrebbe essere molto redditizio, in pratica però spesso si trasforma in un sistema che, se non si sa utilizzare, non riesce a far guadagnare nessuno.

Questo è dovuto al fatto che, gli affiliati, spesso, promuovono campagne completamente fuori target per il loro sito o blog, o non sanno come fare affiliate marketing in modo profittevole.

Il modo migliore per riuscire a guadagnare con le affiliazioni è contestualizzare al massimo la campagna scelta, e per farlo, consiglio sempre di pensare all’utente come ad una persona che sta cercando informazioni, ed alla campagna da pubblicizzare come ad un servizio che potrebbe essere utile all’utente che cerca quella determinata informazione.

In pratica bisogna imparare a creare delle Landing Page, degli Advertorial o dei contenuti che permettono di risolvere un problema o rispondere ad un bisogno del lettore, andando ad intercettare una domanda o facendo sorgere un bisogno nel nostro utente tipo: bisogna quindi creare vari angle e decidere come promuovere la campagna:

  • Tramite sito web e contenuti verticali
  • Tramite Facebook Ads
  • Tramite Google AdWords
  • Tramite altre Traffic Sources

Si può fare Affiliate Marketing Senza Avere Un Sito?

Si può lavorare con le affiliazioni senza un sito o blog? Assolutamente sì.

Diversi Network mettono a disposizione Advertorial, landing page e prelanding che possono essere promosse tramite vari canali (o traffic source):

  • Google AdWords
  • Facebook Ads
  • Native Advertising
  • Pop Traffic (A seconda delle offerte)

Quali sono i rischi di questa tipologia di promozione?

Il primo rischio che si incontra è sicuramente quello di rischiare i soldi che si investono: se aprendo un sito internet si hanno generalmente dei costi iniziali e poi si può inserire e creare ciò che si vuole, ogni volta che vorrai pubblicizzare una campagna con il keyword marketing o acquistando traffico da veicolare sulle offerte dovrai spendere dei soldi ed investirli per la tua campagna, monitorando risultati e ROI (Ritorno dell’Investimento) ed ottimizzando la campagna.

Come scegliere un Network di Affiliazione?

Il Network di Affiliazione va scelto in base alle proprie esigenze: a seconda del settore di un blog, ad esempio, un network potrebbe avere più campagne o meno campagne (prendiamo il settore travel, completamente diverso dal settore fitness e dal settore finance): esistono infatti dei network di affiliazione verticali specializzati solo in alcune categorie di prodotto.

Oltre a queste valutazioni, è molto importante anche valutare:

  • L’Assistenza e il Supporto
  • La velocità nei pagamenti e la % di cancellazioni/rifiuti dei leads
  • Gli strumenti messi a disposizione degli affiliati
  • La presenza di Affiliate Manager pronti a rispondere alle richieste degli affiliati

Curiosità: Conosciuta anche come referral program, revenue sharing o partner program, l’Affiliate Marketing nasce negli Stati Uniti negli anni ’90. I primi circuiti di affiliazione online al mondo sono stati Amazon (leggi l’articolo sull’Affiliazione Amazon) e Commission Junction in America e Tradedoubler in Europa.

Come scegliere le Campagne da Promuovere?

La risposta migliore a questa domanda è: bisogna testare e capire come far convertire le campagne. È però altrettanto importante valutare alcuni fattori:

  • Landing page dell’offerta: non bisogna lasciarsi ingannare da payout molto alti, questi spesso infatti sono dovuti ad una maggiore difficoltà nella conversione o ad una richiesta di traffico di nicchia.
  • EPC Medio: diversi Network oggi mostrano l’EPC (Earn per clic) ottenuto da una determinata campagna, anche questo dato va preso con le pinze perché è il risultato di varie metodologie di promozione (fonti di traffico differenti, landing o prelanding differenti, …).
  • Deny Rate / Tolleranza: Oggi molte campagne hanno una “tolleranza” o delle “declinazioni fisse“. In buona sostanza il deny rate è il tasso di cancellazione, mentre la tolleranza indica che fino ad una determinata percentuale le lead generate saranno comunque ritenute valide, oltre verranno chiaramente cancellate

Cosa fa invece un affiliato alle prime armi?

  • Si iscrive a tutti i network di affiliazione
  • Se viene approvato comincia a guardare le campagne disponibili
  • Sceglie le campagne che hanno i payout maggiori (e poi non riesce a farle convertire)
  • Trae le sue conclusioni sul mondo dell’affiliate marketing!

Nota: Articolo scritto per la prima volta l’8 Novembre 2009 alle 8.45, completamente revisionato il 3 Luglio 2017.

Commenti Facebook
Tags

Related Articles

4 Comments

  1. scegliere alcuni prodotti, crearci dei blog, una delle strade sicuramente migliori che nel tempo può dare ottimi risultati. Non so come si muoveranno per esempio i miei affiliati da adesso che ho creato l’affiliazione anche per il mio prodotto mooolto ricercato tra l’altro. Affiliarsi è un’ottima scelta, guardando anche le % però”. Io ad esempio agli affiliati propongo un generoso 50%…

    1. Ciao, ti ringrazio ancora una volta per il commento ma ti prego di inserire il tuo nome e non il nome del tuo prodotto/sito (eia****zione controllata) nel tuo nome. Grazie.

  2. Ciao Valerio
    arieccomi! Spero di non apparirti invadente, ma ho ricevuto via -email un sito già bell’e che pronto, un negozio on line in cui mi si chiede di pubblicizzarlo e di inviarlo ad altri miei amici che a loro volta apriranno un negozio on line con un altro nome e che dovranno a loro volta pubblicizzare. A me sa tanto di catena di sant’Antonio. Il sito è molto ben fatto, ci sono su i marchi di molti gruppi industriali italiani. Tu che ne pensi di questo tipo di siti? Se vuoi ti mando il link così puoi esaminarlo. Sarei lieta se mi potessi dare una risposta anche stavolta.
    Moltissime grazie e alla prossima.
    Ciao

  3. Caro Valerio,

    Innanzi tutto grazie per questo tuo interessante post. Io penso che di affiliazioni vincenti ce ne siano davvero poche. Sto alla larga da Sprintrade, Zanox, Clickpoint e compagnia bella.

    Questo perchè le loro campagne non mi piacciono molto, e anche se sarebbero più interessanti…ti pagano poco!!

    Preferisco perciò sponsorizzare Ebook, guadagnare fino ad 80 euro a vendita. Certo le vendite saranno ben inferiori, ma quando ne farai una.. riuscirai a compensare tutte quelle perse tramite questi programmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Close
Close
Close