Marketing

Online Marketing Reso Semplice: Guida Step by Step

Online Marketing Reso Semplice: Guida Step by Step – Articolo tradotto liberamente dal sito di Neil Patel (Neilpatel.com), per leggere l’articolo originale clicca su “Online Marketing Made Simply: A Step by Step Guide“.

In Italia, Chandler Bolt, è un nome che suona assolutamente nuovo, mai sentito prima. Ma se se iun internet marketer, o se conosci il mondo dell’online marketing americano, probabilmente hai già sentito questo nome.

Probabilmente vuoi sapere chi è Chandler Bolt, si tratta di un ragazzo di 21 anni che ha guadagnato, durante il 2015, 1 milione di dollari, e proprio per questo motivo ha abbandonato il college (anche Business Insider UK ha parlato di questo ragazzo).

Chandler Bolt, 21 Anni, Milionario
Chandler Bolt, 21 Anni, Milionario

Questo ragazzo di 21 anni ha guadagnato centinaia di migliaia di dollari lavorando sul tavolo della sua cucina. Non cercava fama, gloria, interviste sui giornali o presenza nei talk show: Chandler non solo ha guadagnato moltissimi soldi, ma ha aiutato anche altri a fare la stessa cosa.

La sua compagnia, Self Publishing School, aiuta le persone a pubblicare libri su Amazon e vivere grazie a questo. Se sei una persona introversa, questa è una grandissima opportunità per diventare ricco e guadagnare online (a proposito, se sei interessato alla tematica guadagno online su monetizzando trovi una intera categoria dedicata all’argomento: Guadagnare Online).

Anche se il networking e le connessioni sono fondamentali, oggi puoi riuscire a promuovere i tuoi prodotti/servizi anche partendo dalla cucina di casa tua, o dalla tua camera da letto (purché ci sia un computer!).

Come persona, puoi costruire un grande business partendo dal comfort della tua casa, nei tuoi pomeriggi, nei tuoi week end o dopo il lavoro. Secondo Neil Patel,

L’Online Marketing è la tua possibilità di vivere la vita dei tuoi sogni

Definizione di Online Marketing

L’Online Marketing è… ogni tool, strategia o metodo per portare una azienda/prodotto al pubblico. La pubblicità può avere differenti forme e varie strategie focalizzate su messaggi sottili ed emozionali, migliori dell’advertising che si limita a promuovere un prodotto/servizio.

L’Online Marketing è qualsiasi sforzo profuso tramite internet per parlare della tua compagnia e raggiungere le persone che si trovano online.

Neil Patel - Online Marketer
Neil Patel – Online Marketer

Qualsiasi cosa tu fai online per attirare l’attenzione delle persone e promuovere un prodotto/servizio o il tuo stile di vita, tutto questo è online marketing. Nella guida di Neil Patel vengono indicate 7 Macro categorie di Online Marketing:

Panoramica sull’Online Marketing

Anche su Monetizzando hai già letto parlare di SEO e Indicizzazione ed ho scritto qualche tempo fa un articolo dal titolo Le basi della SEO. Oltre alla SEO (Search Engine Optimization, Ottimizzazione per i motori di ricerca) esiste il Search Engine Marketing, o SEM, che, sintetizzando, può essere definita la versione a pagamento della SEO.

Gli internet marketers pagano per mostrare annunci all’interno dei risultati di ricerca di Google e sperano di portare traffico e conseguentemente persone interessate (ovvero leads) verso le proprie landing page dove promuovono i loro prodotti/servizi.

Esiste poi il Content Marketing: in questo caso i marketers provano a creare dei media di valore e contenuti da distribuire ai potenziali futuri clienti. Potremmo definire il content marketing come il bravo ragazzo dell’online marketing, dove solitamente si cercano di convincere le persone ad acquistare qualcosa.

E poi c’è il social media marketing, la branca dove vengono utilizzati vari canali social per fare engagement (ovvero per coinvolgere e stimolare) le persone (potenziali clienti) e costruire relazioni per inviare poi loro verso le tue pagine di prodotti e servizi.

Il Pay Per Click Advertising (o PPC) è simile al Search engine marketing, ma oggi non si limita solamente a Google ed ai suoi competitor: molti social network ti permettono di creare ads (annunci pubblicitari) che verranno mostrati all’interno della sezione feed (nel caso di Facebook) degli utenti, permettendoti di pagare per i clicks che arrivano sul tuo sito internet.

L’Affiliate Marketing può essere considerato una sorta di Referral Marketing, dove si condividono i profitti con alcuni marketers in cambio della promozione dei tuoi prodotti (o dei prodotti di altri).

Infine c’è l’email marketing, considerato oggi (specialmente in America) la vecchia scuola, ma ancora oggi uno dei canali di marketing più efficaci. Una volta ottenuto dai tuoi clienti il permesso di contattarli, puoi inviare loro delle email in qualsiasi momento ed offrire sia valore sia prodotti che potrebbero essere interessanti per loro (magari approfittando dei momenti migliori).

Puoi capire quanto sia grande e vasto il mondo dell’online marketing, ci sono moltissime possibilità per fare online marketing, e per capire la vastità del settore ti basta pensare a quanti social media ci sono da sfruttare:

  • Facebook
  • Pinterest
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram
  • Vine
  • Snapchat
  • Tumblr
  • Google+
  • Periscope
  • LinkedIn
  • Reddit
  • StumbleUpon

Nell’articolo, Neil Patel offre una interessante guida per principianti, con moltissime informazioni al suo interno (le trovi qui di seguito, tradotte). Per ogni categoria elencata qui di seguito avrai un esempio di qualcuno che è riuscito, sei pronto? Partiamo.

Brian Dean - Backlinko
Brian Dean – Backlinko

SEO – Search Engine Optimization

Quick Sprout è uno dei maggiori siti dove trovare informazioni sulla SEO. La Guida Avanzata SEO di Quick Sprout ha generato migliaia di condivisioni. Brian Dean aka Backlinko è uno dei SEO che è riuscito a posizionarsi sopra Wikipedia, Forbes e Copyblogger, dominando i motori di ricerca (inglesi) per la chiave how to get backlinks.

All’interno del suo sito spiega come implementare buone tecniche SEO che funzionano. E’ una delle migliori fonti oltreoceano che ti spiega come fare SEO in maniera efficace: all’interno del suo sito mostra i risultati relativi alle strategie consigliate ed i passaggi da seguire per mettere in pratica queste strategie.

Sembra facile, ma dov’è la trappola? Semplice. E’ difficile da fare e richiede tempo, e questa è la ragione per cui molte persone non lo fanno. Essere una delle poche persone che fa questo lavoro (o che mette in pratica una determinata strategia) ti porterà ad ottenere risultati.

Brian non ha avuto bisogno di creare centinaia e migliaia di post/articoli. All’interno del suo sito sono presenti una trentina di post circa, pubblicati in due anni e mezzo. Ma con questi post è riuscito a raggiungere più di 100.000 lettori, 100.000 iscritti alla newsletter ed un ottimo lavoro di branding sul mondo SEO.

Jerry Banfield
Jerry Banfield

SEM – Search Engine Marketing

Il Search engine marketing è il cugino pagato della SEO.

Anzichè ottimizzare i tuoi contenuti e promuoverli a lungo. Per mostrare il tuo sito in alto sui motori di ricerca puoi scegliere di pagare. Considerando che il 50% di tutti i click sui motori di ricerca vengono catturati dal primo e dal secondo posto, sicuramente potrai ottenere molto traffico verso il tuo sito internet, ma dovrai pagare per ogni singola visita.

A seconda delle parole chiave (keywords) che sceglierai pagherai un prezzo differente. Le parole chiave più cercate dagli utenti sono le più competitive e, di conseguenza, le più care.

Pensa che in America ci sono parole chiave che costano diverse centinaia di dollari (secondo Neil Patel si arriva fino a 500 $ per un singolo clic). Una buona strategia è lavorare con le parole chiave che ti permettono di recuperare immediatamente i costi in pubblicità (ovvero avere un ROI positivo).

Per trarre vantaggio dalla SEM devi offrire un prodotto o un servizio a pagamento. Se stai producendo contenuti gratuiti per costruirti una audience, non perdere tempo con la SEM, o brucerai moltissimo budget/denaro. Impara ad impostare degli obiettivi di conversione (conversion goals) all’interno della tua campagna per tracciare chi effettua un acquisto partendo da un ads e quanto spende quando acquista un tuo prodotto.

Google ha pubblicato diversi case studies di clienti che hanno speso centinaia di migliaia di dollari con AdWords ottenendo un interessante ritorno (guadagno). Il loro ROI è spessosuperiore a qualsiasi rendimento nel settore immobiliare o finanziario. Un ottima risorsa per partire bene con Google AdWords è Jerry Banfield.

Jerry insegna tutto quello che conosce, spesso gratuitamente: uno dei posti dove imparare ad utilizzare AdWords è il suo corso gratuito su YouTube:

Il video dura più di tre ore, ma una volta terminato avrai davvero tantissimo materiale e conoscenze per lavorare al meglio con Google AdWords.

jon-morrow-copywriting

Content Marketing

Jon Morrow è uno dei maestri del content marketing. Il suo blog, Boost Blog Traffic, raggiunge 500.000 lettori al mese. Il Content marketing dovrebbe offrire ai lettori (la tua audience) contenuti rilevanti nel momento giusto (magari sfruttando le notizie del momento).

Riesce a fare molto più in un mese di quello che le persone comuni fanno in un anno. E’ una persona speciale, è rimasto paralizzato e tutto quello che fa lo fa grazie al potere della sua voce.

Jon insegna alle persone ad utilizzare le tecniche da lui stesso utilizzate per far crescere la sua azienda e generare grandi entrate in poco tempo. Proprio come Backlinko, Jon offre delle tecniche di marketing step by step con screenshot, risultati e how to dettagliati.

Gary Vaynerchuk
Gary Vaynerchuk

Social Media Marketing

Il social media marketing è una bestia: si tratta di una industria gigantesca che cresce rapidamente e spaventa persino me (Neil Patel). Ad oggi ci sono centinaia di social media networks in rete.

Uno dei maggiori esperti di social media marketing è sicuramente Gary Vaynerchuk. Ha scritto 3 bestsellers per il New York Times e gestisce una delle più grandi agenzie media di New York.

Il suo successo su Twitter è dato dall’abilità di stimolare e generare conversazioni con moltissime persone individualmente. Su YouTube domina con il suo #askgaryve show, pubblicato ogni settimana.

Ci sono poi la sua pagina Facebook che conta 400.000 mi piace, il suo account Pinterest con 15.000 followers ed Instagram con altri 160.000 followers.

Più o meno, in totale, sono due milioni di persone a seguire i suoi movimenti e guardare i suoi video: si può imparare da lui l’arte del social media. Una delle frasi più importanti di Gary è i contenuti seguono il contesto. Se il contenuto è il re, il contesto è la divinità: se non rispetto il contesto di ogni piattaforma sei destinato a perdere.

Anzichè considerare i social media come un canale di distribuzione dove spingere i contenuti che hai creato su un’altra piattaforma, prova a raccontare storie contestualizzate alla piattaforma utilizzata.

Pay per Click Advertising

Paghi per ogni click che ricevi su un annuncio che hai creato. E’ molto simile al SEM, solo che la SEM è una tipologia di PPC che ti permette di promuoverti sui motori di ricerca, il pay per click ti permette di promuoverti tramite diverse piattaforme che ti permettono di visualizzare i tuoi annunci tramite PPC: puoi fare PPC su Twitter, LinkedIn, YouTube, Instagram.

Chiaramente la piattaforma più utilizzata per il PPC è Google AdWords, insieme a Facebook. Su Facebook puoi creare un annuncio del tutto simile ad uno status update (aggiornamento di stato) e selezionare una audience specifica, impostando il budget che vuoi spendere.

In questo modo puoi convincere e guidare le persone verso un articolo del tuo blog da lettere, verso la pagina di vendita di un prodotto / servizio, o verso l’iscrizione ad un webinar gratuito.

Uno degli aspetti positivi del PPC è che si integra perfettamente al flusso della piattaforma scelta per fare pubblicità. Grazie alla possibilità di selezionare un targeting specifico, puoi mostrare i tuoi annunci ai potenziali clienti / alle persone più interessate al tuo prodotto/servizio/contenuto.

Una risorsa utilissima è AdEspresso.

Pat Flynn
Pat Flynn

Affiliate Marketing

Non si può parlare di Affiliate Marketing senza parlare di Pat Flynn. Quando Pat ha creato Smart Passive Income nel 2008, è partito con la vendita di prodotti informativi online. Il suo primo prodotto, Green Exam Academy, fu un corso creato per aiutare le persone a superare l’esame LEEDs.

Voleva imparare di più sul concetto di rendita passiva, la rendita che permette di guadagnare senza lavorare continuamente su qualcosa. recentemente ha pubblicato una serie di report in cui mostra i suoi report sulle entrate passive. L’affiliate marketing è la sua fonte principale di rendita/entrate.

Ma cosa è l’affiliate marketing? Per capirlo guarda questo video che ho fatto realizzare:

Email Marketing

Uno dei più esperti (oltreoceano) in tema email marketing è Bryan Harris, fondatore di Videofruit.

In due anni è riuscito a trasformare il suo blog in business da 0 $ a sei cifre: il suo ultimo corso ha generato 220.750 $.

Originariamente offriva lavori come freelance per grandi brands come HubSpot e KISSmetrics, poi ha deciso di trasformare il suo business e far diventare il suo asset principale la sua lista di email.

Nel 2014 è cresciuto da 0 a più di 10.000 iscritti. Molti dei suoi articoli online spiegano come creare email migliori e promuovere qualsiasi cosa, ma prima di poter inviare le email, chiaramente, devi avere una lista di persone cui inviare le tue comunicazioni.

Questo è l’email marketing: comunicare direttamente con la tua audience ed i tuoi clienti. Avere un indirizzo email è eccezionale, pensa all’ultima volta che hai cambiato il tuo indirizzo email.. Non è mai successo? Ecco!

L’email marketing è uno strumento eccezionale per creare conversazione e relazione con i tuoi utenti ed al tempo stesso per vendere i tuoi prodotti/servizi.

Conclusioni:

  • L’Online Marketing è una offerta fantastica che dovresti prendere al volo
  • Persone e ragazzi come Chandler sono una eccezione, ma grazie alle potenzialità del web chinuque può diventare indipendente oggi
  • Nessun boss e nessun lavoro con orari prestabiliti
  • Nessuna paura di perdere il lavoro

Spero che questa guida ti sia stata utile e che la traduzione sia abbastanza buona!

Se ti è piaciuto quest’articolo metti mi piace, condividilo sui social e iscriviti gratuitamente alla newsletter di Monetizzando.com®!

Commenti Facebook

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close