Marketing

Perché Costruire un Personal Brand? Vantaggi

Perché Costruire un Personal Brand? Vantaggi – In questo articolo voglio spiegarti perché è importante costruire un personal brand forte, e quali sono i benefici che potrai trarre se saprai lavorare in maniera professionale e coerente alla tua immagine e/o al tuo brand.

Sono tante le persone che dicono “a me del personal brand non interessa, io non voglio costruire un personal brand, sono introverso e preferisco stare nell’ombra, a me interessa avere successo”.

In quest’articolo invece voglio spiegarti quanto e perché è importante costruire un personal brand, partendo da una interessante email che ho ricevuto qualche tempo fa da Charles Ngo, essendo iscritto alla sua newsletter/mailing list.

Charles spiega che , dopo tanti anni passati dietro ad una scrivania e/o davanti ad un computer, ci si può anche stancare o annoiare nel lavorare 12 ore o più al giorno davanti al computer fra forum, siti internet e network di affiliazione, e sono tante le persone che alla fine “cercano qualcosa di più”.

Creare un personal brand, avere un sito affermato e costruire relazioni efficace ti darà tanti vantaggi, primo fra tutti quello di avere accesso ad offerte migliori: ogni proprietario di un blog di successo si accorge che arrivano commenti e si può creare addirittura una community, ma, a dirla tutta, moltissime sono le persone che entreranno sul tuo sito per prendere informazioni senza poi lasciare traccia del loro passaggio (non un commento, non un mi piace, non una condivisione dei tuoi contenuti).

E’ quello che ho visto anche io su Monetizzando.com®: ogni giorno raggiungo migliaia di visitatori, ma i commenti e le interazioni, spesso, sono poche. La gente vuole catturare le informazioni e poi andare via.

Avere un blog ed un brand ben posizionato ti permette però di entrare in contatto non solo con i visitatori, ma anche con le aziende, che, trovando il tuo sito credibile, possono contattarti per proporti partnership, collaborazioni o richieste di spazi all’interno del tuo sito web.

Costruire un personal brand significa che quando qualcuno parlerà di un determinato argomento, come ad esempio l’affiliate marketing, il SEO o la moda, il tuo nome magari comparirà, perché tu ti sarai affermato come esperto in quel settore.

E’ difficile fare business quando nessuno ti conosce: quando crei il tuo blog, all’inizio tutto parte molto lentamente, hai bisogno di costruire una tua reputazione e dimostrare le tue conoscenze e le tue competenze. Ricevere offerte e proposte esclusive sarà praticamente impossibile, ma, partecipando agli eventi, lavorando sulla qualità dei contenuti, giorno dopo giorno riuscirai a creare la tua reputazione.

Costruendo la tua reputazione, partecipando agli eventi, studiando, formandoti e migliorando le tue competenze, potrai conoscere nuove persone, entrare in contatto con loro e creare nuove relazioni e partnership.

Dal tuo business principale, dal tuo blog iniziale, così, potresti avere la necessità di creare nuovi spazi, nuovi business e nuove opportunità lavorative.

A questo punto, sicuramente, ti starai facendo una domanda:

Come costruire il personal brand?

Non devi per forza di cose creare un tuo canale su YouTube, pubblicare video su facebook, fare live streaming o fare da speaker ad eventi di settore.

Puoi partire da alcuni semplici passaggi come:

  • Aggiornare il tuo profilo LinkedIn
  • Utilizzare i social network in maniera professionale, condividendo informazioni
  • Comprare un dominio con il nome del tuo brand o il tuo nome e cognome e presentarti

Detto questo, quando scrivi sul tuo blog, dovresti sempre avere in mente che:

  • Le persone spesso arrivano sul tuo sito come prima cosa per intrattenersi (navigare su internet è una forma di intrattenimento)
  • In secondo luogo arrivano per le informazioni
  • Infine perché vogliono seguire gli esperti di un determinato settore

Oggi le informazioni sono ovunque, siamo nel 2016 e le informazioni sono davvero alla portata di tutti: pensa ai numerosissimi canali youTube sul fitness: se riuscirai ad intrattenere, divertire e coinvolgere un utente sarai molto più attraente di tutti gli altri.

Definisci in cosa sei esperto.

Dovresti specializzarti in un settore e trovare una nicchia redditizia o che potrebbe esplodere nei prossimi mesi/anni e lavorare su quella.

Recentemente ho incontrato un amico che sta facendo un corso professionale di pilates perché… è un trend destinato a crescere ed esplodere (chiaramente si parla di pilates a livello professionale, non quello fatto in tutte le palestre semplicemente perché ora va di moda dire “seguo lezioni di pilates in palestra”).

Chiaramente ogni tanto puoi sentirti libero di parlare di altri argomenti correlati, ma specializzati in un determinato settore e sii il migliore in quel settore.

Ricorda di essere coerente

Le persone si abitueranno a trovare gli articoli sul tuo blog con una determinata cadenza, stessa cosa sui social che deciderai di utilizzare. Se una persona entra sul tuo sito e non lo trova aggiornato per mesi, probabilmente non tornerà più, non si tratta di una gara di velocità/sprint, dove conta pubblicare tanto all’inizio e poi più nulla, è una maratona, dove vince chi arriva in fondo.

Tutto quello che fai online conta, e quasi sempre resta una traccia delle tue attività online. Pensa al tipo di immagine che vuoi dare di te su internet.

Se vuoi costruire il tuo brand poi, alcuni consigli pratici potrebbero essere questi:

  • Condividi la tua storia
  • Crea un video simpatico o sfrutta i social per coinvolgere il tuo pubblico
  • Condividi i tuoi errori, nessuno è perfetto
  • Sii preparato ad investire parecchio tempo per la costruzione del tuo personal brand
  • Creare un personal brand non significa raccontare tutto di tutto, può anche avere la tua privacy costruendo un personal brand

Questa chiaramente è una piccola guida – articolo che vuole darti dei consigli pratici sul personal branding, se ti è stata utile metti mi piace, condividila, oppure approfondisci leggendo anche Diffamazione Online: Rovina del Personal Branding?

Commenti Facebook

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close