Mondo Blogging

Creare un post virale: basta provocare?

Uno dei problemi più grandi di chi gestisce un blog o un sito internet è riuscire ad attrarre i lettori così tanto da spingerli ad inserire un commento, o magari farsi trovare sui motori di ricerca per keyword particolarmente accattivanti.

Come è possibile creare dunque un post virale, un post che faccia automaticamente parlare di sè e che spinga gli utenti a scrivere commenti?

Sono varie le strategie che si possono mettere in pratica, ed ogni blogger che si muove online da un pò di tempo a questa parte, adotta una propria strategia. Le strategie più utilizzate sono due:

1 – La prima consiste nello scrivere articoli interessanti ed originali che possano interessare gli utenti. Se io ad esempio scrivessi un articolo sull’iPhone 4 molto interessante e completo probabilmente questo scatenerebbe automaticamente passaparola e commenti di persone che criticano o lodano questo prodotto.

2 – La seconda strategia consiste nel provocare il lettore. Supponiamo che io impazzisco e scrivo “come diventare miliardario con un investimento da 50 euro. Ti butto giù un articolo in cui ti spiego che potrai diventare miliardario semplicemente investendo 50 euro per acquistare un sito internet o un dominio con hosting, creare il tuo sito e lavorare per produrre contenuto utile.

Sicuramente questo articolo susciterà l’interesse di chi è meno esperto con internet, che quindi potrebbe commentare chiedendomi maggiori informazioni, ed allo stesso tempo, chi è più esperto di internet o conosce monetizzando comincerebbe a scrivere “Valerio ma ti sei impazzito? Sai benissimo che non è possibile diventare miliardari aprendo un sito con 50 euro, o, se è fattibile, bisogna essere dei veri professionisti ed esperti in vari settori”.

Template Monster Sconti

A quel punto io potrei scrivere che il mio era semplciemente un post provocatorio, ma intanto avrei scatenato un passaparola ed avrei ricevuto tantissimi commenti.

E’ sempre utile essere virali a tutti i costi?

Molte persone mi scrivono chiedendomi come possono diventare “virali”, e spesso, pur di scatenare passaparola e commenti, secondo me essagerano un pò troppo con le affermazioni.

Io penso che non bisogna essere virali a tutti i costi, per un semplice motivo: se esageriamo troppo, la viralità potrebbe diventare per noi una spada di Damocle. La gente potrebbe cominciar a parlar male di noi e a screditare il nostro duro lavoro.

Dunque essere virali fa bene, ma cerca sempre di utilizzare la prima strategia e di concederti molto tempo prima di pensare di aver fallito. Negli ultimi mesi mi arrivano spessissimo backlink da siti che trovano degli articoli di monetizzando.com interessanti e li linkano automaticamente, senza che io provochi nessuno.

E la stessa cosa avviene per i commenti: le persone hanno capito che su Monetizzando possono trovare un aiuto, un supporto o semplicemente sfogarsi ed esprimere la loro opinione, e cominciano a commentare sempre più spesso raccontando esperienze, facendo domande, dandomi consigli, critiche e suggerimenti.

Ricorda che c’è sempre da imparare, ed anche un articolo che è in contrasto con quello che pensi può servire per riflettere e creare un articolo più dettagliato che possa spiegare al meglio il tuo punto di vista.

E tu hai creato articoli virali? Qual’è stata la tua strategia?

Commenti Facebook
Tags

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close