Guadagnare Online

Quanto guadagna Beppe Grillo con il suo blog?

Il 24 Aprile 2014, Repubblica, esce con un articolo dal titolo “Una pioggia di euro dagli spot sui blog. Ecco la miniera d’oro di Beppe e Casaleggio”.

E’ stata infatti condotta una indagine ed un test per capire quanto effettivamente guadagna Beppe Grillo con il suo blog e pare che la stima più affidabile sia cinquecentosettantamila euro l’anno.

In realtà, personalmente, penso che la stima sia al ribasso, considerando che Grillo, tramite il suo blog, ed i due nuovi portali “tzetze.it e lafucina.it”, i quali ricevono traffico proprio tramite il blog di Grillo, potrebbe anche vendere pubblicità direttamente o affidarsi a più di un network contemporaneamente ed offrendo posizionamenti differenti.

Consideriamo inoltre che il traffico verso un sito internet non è ogni giorno uguale e molti siti soffrono di stagionalità, analizzando i contenuti di Grillo invece ci sono spesso notizie che creano hype/interazioni/condivisioni e quindi incremento di traffico.

Il 10 Aprile 2014 dunque Repubblica ha fatto un test con una campagna pubblicitaria reale e pagata sul suo blog: l’asta, da 115,30 euro, è andata online fra le varie proposte di bidding di Google AdWords e Publy (questi gli adnetwork rilevati). Repubblica ha dunque fatto un ordine per un banner all’interno del blog di Grillo e dopo poche ore si è conclusa la campagna per budget terminato.

Risultato? 125.351 impressions al costo di 115.30 euro, che tradotto in costo per mile impression significa 0,92 centesimi di euro ogni mille impressions. Chiaramente una parte di questi 0,92 € per mille impressions restano nelle casse di Google (circa il 30%).

Già dal 2012 Beppe Grillo inserisce pubblicità all’interno dei suoi siti, spiegando che “senza pubblicità l’informazione online chiude”, assolutamente d’accordo con questa affermazione.

Per leggere l’articolo completo puoi andare su “Repubblica: Una pioggia di euro dagli spot sui blog. La miniera d’oro di Grillo e Casaleggio”.

Prossimamente, su Monetizzando, parleremo anche del “traffico drogato” dai social network e di come viene utilizzato anche da Beppe Grillo…

E tu cosa ne pensi? Vuoi dire la tua? Lascia un commento su monetizzando.com e condividi la news sui social network. Ricorda di iscriverti alla newsletter per rimanere aggiornato su tutte le news.

Commenti Facebook

Articoli Correlati

2 Commenti

  1. Che il blog di Grillo possa avere solo 600/700 mila unici al giorno mi pare una stima al ribasso, così ovviamente come gli introiti derivanti dal blog.
    Si parla di 570 mila euro l’anno, che divisi per mese arrivano a circa 47 mila euro: credo che il blog fatturi mensilmente almeno 60/70 mila euro.

    Detto questo credo che Grillo non abbia nessun ritorno economico in questa faccenda: la Casaleggio avrà degli utili, dopo aver pagato staff e servizi (come l’hosting, la banda etc etc): nel 2005 Grillo dichiarava 4 milioni di euro l’anno, credo che se andassero anche tutti a lui gli introiti del blog, avrebbe comunque un ricavo minore rispetto ai suoi standard, avvalorando così logicamente la sua tesi rispetto alla quale dice di non prendere un euro dal suo blog.

    Molti di noi sono liberi professionisti o soci di SRL, come tali le società hanno dei costi, come i dipendenti: quei 40/50/60 mila euro al mese non credo facciano diventare ricco la Casaleggio viste le spese di gestione che ha un’azienda in Italia.

  2. Lo stupore che creano queste notizie,permettetemi di dirlo, è ridicolo.E poco conta se una persona sia o no schierata. Il “problema” è dove finiscono questi soldi ? A me sembra che il movimento abbia chiarito, più di una volta, che finiscono nel fondo del movimento stesso. Posto ciò, i guadagni di Casaleggio non sono scandalosi,al massimo si allineano alla vergogna nazionale. Io,per esempio, che pago il canone sono costretto a “vedere” cose scandalose e pubblicità che oggi è arrivata ai siti per incontri. Quando una macchina non funziona più bene, o la cambi o ti rassegni. Faccio presente che avendo girato ilo mondo ho visto molto di peggio…….ma anche molto,molto di meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close