News

Ritenuta d’Acconto Sui Bonifici dall’Estero? Stop alla Proposta!

Ritenuta d’Acconto Sui Bonifici dall’Estero? Stop alla Proposta!

Ha fatto “ballare” e “tremare” il web la notizia di qualche giorno fa che riguardava la ritenuta automatica del 20% sui bonifici dall’estero, procediamo con ordine.

Il 13 Febbraio 2014 sul Sole 24 era comparsa la notizia che, dal 1° Febbraio 2014, le banche hanno ricevuto l’autorizzazione ad effettuare obbligatoriamente una ritenuta d’acconto del 20% sui bonifici in arrivo dall’estero alle persone fisiche. Le ritenute dovevano essere automatiche a meno che non si fa una richiesta di esclusione alla propria banca, così scriveva il Sole 24 Ore (in quest’ultimo caso bisogna però poi dimostrare che quelle entrate non derivano da compensi reddituali.

Con una comunicazione del 19 Febbraio 2014 il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha reso noto che è stato emanato un provvedimento che sospende l’operatività della ritenuta del 20% sui redditi derivanti da investimenti esteri e da attività estere di natura finanziaria.

Gli acconti già trattenuti dagli intermediari finanziari saranno messi a disposizione dei contribuenti da parte degli intermediari.

Questo perchè, grazie all’evoluzione del sistema internazionale in materia di evasione fiscale cross-border, e grazie allo scambio di informazioni tra USA ed altri Paesi, si ritiene ormai superata la disposizione che aveva introdotto la ritenuta alla fonte, atteso che le informazioni sui redditi di natura estera sono disponibili tramite il canale dello scambio automatico multilaterale di informazioni.

Ricorda di iscriverti alla newsletter gratuitamente per rimanere sempre aggiornato sulle ultime news dal mondo del lavoro e del guadagno online,

buona giornata,

Valerio

Commenti Facebook

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close