SEO e Indicizzazione

SEO e Link Building: La Rilevanza dei Link

SEO e Link Building: La rilevanza dei link quanto è importante ai fini del posizionamento sui motori di ricerca? Se non l’hai già letto leggi anche l’articolo Alla scoperta della Link Building: si può fare o mi penalizza?
Cosa è la rilevanza dell’argomento e perchè è importante prestare attenzione?

La rilevanza degli argomenti dei siti internet che ci linkano è la tematicità dei siti internet nei quali vengono inseriti i nostri link. Idealmente un sito internet che ci linka doverebbe essere complementare ma non competere con la nostra azienda o con il nostro sito internet. Ad esempio se noi vendiamo scarpe, potremmo ricevere link da chi vende accessori per scarpe (lacci, accessori per la pulizia delle scarpe, ….).

Se noi ci occupiamo di posizionamento sui motori di ricerca e vendiamo la nostra consulenza, all’interno del nostro sito internet, potremmo linkare o essere linkati da altri siti che invece si occupano esclusivamente della creazione di contenuti “seo oriented”.

Non è invece una buona idea fare “scambio link” e inserire link che puntano a siti di scommesse e casino (ovvero gambling e casino). Il perchè è semplice: bisogna sempre pensare ai nostri utenti, alle persone che visiteranno il nostro sito internet, e dovremmo sempre chiederci se queste persone saranno interessati ad un casino online o ad un sito di scommesse.

Se chiaramente siamo nel ramo del poker e delle scommesse online il discorso è totalmente differente, ma in linea di massima non è molto utile nè per gli utenti, nè per il posizionamento, ricevere link da siti che non trattano un argomento correlato a quello trattato dal nostro sito internet.

Tutti i motori di ricerca hanno un punto in comune: vogliono tutti dare agli utenti il maggior valore, la maggior rilevanza ed i risultati di ricerca migliori. I loro algoritmi possono cambiare, ma questo punto in comune rimarrà sempre lo stesso (anche perchè se un motore di ricerca non dà risultati rilevanti agli utenti saranno gli utenti stessi ad abbandonarlo).

Impariamo a valorizzare la qualità dei link?

Un link è pur sempre un link, poco importa la sua provenienza!

Sbagliato! Questo approccio portava in linea di massima dei benefici nel breve termine, ma i maggiori motori di ricerca (e Google in particolare) sono diventati molto più furbi negli ultimi anni. Avere centinaia di link che puntano al tuo sito internet da siti generalisti o poco tematici potrebbe avere diverse conseguenze:

  • Google potrebbe non contare questi link quando calcola il ranking dei siti internet. Questa è la cosa “migliore” che può succedere se fai spam o usi software automatizzati per la link building (o se inserisci il tuo link ovunque pur di avere una grande quantità di link);
  • Google può pensare (giustamente) che il tuo sito tratta diversi argomenti e trattare di conseguenza il tuo sito internet: questo potrebbe quindi posizionarsi meglio su alcune nicchie e cadere invece di posizione nella nicchia reale che tratti;
  • Con l’aggiornamento dell’algoritmo chiamato “Big Daddy” Google potrebbe decidere che tu stai cercando di sabotare il motore di ricerca e buttarti fuori dai risultati di ricerca;

Google potrebbe decidere di penalizzare (in diversi modi) il tuo sito internet.

Come fare una buona link building allora?

Il modo migliore è sicuramente quello di cercare di tenere a mente sempre i nostri visitatori e gli utenti che visitano il nostro sito internet, anche quando facciamo delle campagne di link building. Proviamo a metterci nei panni dei nostri utenti e capire quali sono le risorse che loro consulterebbero perchè loro le ritengono interessanti.

Utilizzare degli strumenti di analisi come SEOZoomSEMRush può essere di fondamentale importanza per strutturare un lavoro in maniera corretta e organizzata.

Come posso trovare allora dei siti internet ben fatti e correlati al mio?

Ci sono diversi modi per cercare e trovare siti internet sui quali fare una link building “sana”:

  • Fare una ricerca sui maggiori motori di ricerca utilizzando le parole chiave della tua nicchia di riferimento, controllare i risultati, copiare i link dei risultati (le URL) in un voglio di lavoro;
  • Visitare delle buone directory: i link che provengono da directories generalmente sono compilati da persone umane, ed i siti sono suddivisi in categorie. Potresti cercare la tua categoria di riferimento in una directory e vedere se ci sono link a siti tuoi competitor (chiaramente potrai anche inserire il link al tuo sito);
  • Puoi esaminare i tuoi competitor. Per vedere ad esempio da chi viene linkato il sito dei tuoi competitor uno dei modi più semplici è digitare, nella barra di ricerca di google, il comando: link:www.sitodelcompetitor.estensione per vedere google cosa ha indicizzato in termini di link che riceve un sito internet.
  • Puoi sfruttare i gruppi Facebook di compra vendita articoli e guest per far crescere l’autorevolezza del tuo dominio;

L’alternativa proposta da Link Assistant è chiaramente quella di trovare automaticamente i migliori siti per fare link building tramite lo strumento disponibile all’interno della Suite. Ricordo che si può scaricare la versione trial per vedere un pò come funziona la suite.

E tu quali consigli vorresti dare? Hai trovato questo articolo utile? Condividilo sui Social e ricordati di lasciare un commento.

Buon lavoro e buon posizionamento,

Valerio

Nota: Articolo scritto per la prima volta il 4 Marzo 2013 alle 9.30 e revisionato il 6 Giugno 2017.

Commenti Facebook

Related Articles

3 Comments

  1. Ciao Valerio,
    come al solito il tuo post è interessantissimo (questa ormai è l’intro di ogni mio commento ), mi chiedevo se fosse possibile che il comando “link:www.nomesito.estensione” non mostri tutti i siti che rimandano al tuo. In pratica l’ho provato sul mio sito ed ho trovato pochissimi risultati.

    Grazie

    1. Ciao Giuseppe, grazie a te per il commento. L’operatore “link” in realtà mostra solo i link più importanti, ci sono poi servizi avanzati come quello di link assistant o altri che forniscono un report completo. Se vuoi puoi fare un confronto anche tramite alexa!

      Spero di averti aiutato,

      a presto,

      Valerio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close