News

Software Gratuiti e Abbonamenti Nascosti: Nuove Truffe Online?

Italia Progrmmi software abbonamentoLa settimana scorsa la società Estesa Limited è stata punita con una multa da 1,5 milioni di  euro per aver raggirato venticinquemila consumatori tramite pratiche commerciali ingannevoli sul sito italia-programmi.net.

La società aveva sperimentato un sistema che permetteva di scaricare dei software apparentemente gratuiti che nascondevano un “giochetto” davvero singolare: per ogni utente che si registrava, al momento dell’inserimento dei dati personali (e non veniva nemmeno richiesto il numero della carta di credito) veniva creato, inconsapevolmente, un contratto di abbonamento che durava due anni per un “canone” annuale da pagarae da novantasei euro.

L’antitrust, dopo aver ricevuto diverse segnalazioni (se consideriamo che sono state “truffate” ben venticinquemila persone è ovvio che siano arrivate copiose le segnalazioni) ha cominciato ad indagare e si è resa conto di questo meccanismo messo in piedi dalla Estesa ed ha girato una copia del provvedimento adottato anche alla Procura della Repubblica di roma che prontamente ha aperto un fascicolo, oltre che alla Guardia di Finanza ed alla Polizia Postale.

E’ da sapere anche che la condotta illecita di questa azienda è stata resa nota non solo nel circuito nazionale ma nel circuito internazionale delle Autorità che lavorano per la tutela dei consumatori poichè questa è una pratica che potrebbe venire riproposta in altri paesi.

Come funzionava questa truffa nel dettaglio?

Template Monster Sconti

Grazie ad un buon posizionamento sui motori di ricerca per diversi nomi prodotto corredati dalla parola “gratis” il motore mostrava come primo risultato Italia-Programmi.net (di Estesa Limited).

Una volta arrivati sul sito l’utente doveva registrarsi per scaricare i software che aveva scelto. Dopo dieci giorni dalla registrazione l’utente ignaro si ritrovava con eMail e lettere per solleciti di pagamento da effettuare su un conto corrente con sede a Cipro.

Occhio sempre ai Termini e Condizioni…

E’ da notare che nella pagina di registrazione erano segnalate tutte cose, inclusi i termini del servizio e dell’abbonamento ma la grafica è stata giudicata dall’Authority (e fortunatamente per tutti i consumatori) non sufficiente per una comprensione immediata del servizio.

Attualmente la società non si è difesa e non ha rilasciato dichiarazioni. Qualora qualcuno volesse aggiungere qualche informazione, come sempre è il benvenuto su Monetizzando.com, il punto di riferimento in Italia per chi vuole lavorare e guadagnare online in maniera onesta,

buon lavoro a tutti,

Valerio.

P.s.

Ad oggi il sito Italia-Programmi.net è ancora raggiungibile e visitabile, solo che adesso, in fase di Download, viene specificato con un testo in grassetto e grande verde, in alto, “Crea il tuo account per soli 8 euro al mese” (96 euro l’anno per l’appunto).

Commenti Facebook
Tags

Related Articles

2 Comments

  1. Sono anche io caduta nella trappola e ora mi chiedo come devo proteggermi.
    La cosa sembra che stia continuando con italiaprogrammi.org.
    Anche io ho pagato 96 euro a febbraio 2012 per togliermeli di mezzo, dando immediatamente disdetta e ora dopo sei mesi mi hanno inviato un altra richiesta per il secondo anno.
    Cosa devo fare ?

    1. Ciao Viviana e grazie per il commento, attualmente non saprei come rispondere alla tua domanda, ne ho parlato per dare visibilità a questa “truffa online”. Se tu hai aggiornamenti lascia perfavore un commento per rendere ancora più utile quest’articolo, io stesso mi documenterò e cercherò di dare seguito a questo articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close