Consigli e Domande

Split Test: Lo strumento per analizzare le pagine?

Split-test-cosa-e-cosa-serveGli esperti di marketing (e spesso anche gli esperti di blogging e lavoro online) utilizzano gli split test per analizzare il layout ed i contenuti del proprio sito. Uno split test è una verifica che il nostro sito assolva alle funzioni per le quali noi abbiamo deciso di crearlo.

Ogni sito infatti dovrebbe avere una mission, un obiettivo (che non dovrebbe propriamente essere un obiettivo del genere: “Scrivo di tutto purchè riesco a guadagnare” o ancora “cerco l’argomento che ottiene più visite, copio qualche articolo e guadagno”) che sia reale e concreto.

Un sito per avere successo deve prima di tutto essere utile per l’utente che atterrerà sulla nostra pagina, l’utile (ovvero il guadagno che poi noi andremo a ricavare) sarà semplicemente un extra che l’utente ci porterà in tasca senza nessuna forzatura nè costrizione, ma semplicemente perchè magari vuole acquistare proprio quel prodotto di cui tu hai parlato, quel servizio di cui hai scritto una recensione oppure quel tuo ebook che è davvero valido.

Cosa è uno split test?

Lo split test consiste nel creare due pagine “gemelle” con alcune modifiche fondamentali per capire quale converte meglio.

In sintesi vengono create due pagine con lo stesso obiettivo (ad esempio acquisire un indirizzo e-mail), dopodichè nelle due pagine vengono modificati il layout, la grandezza dei caratteri, il posizionamento del form per lasciare un indirizzo e-mail (quello dell’acquisizione di un indirizzo e-mail è semplicemente un esempio, lo split test può essere effettuato con ogni prodotto, servizio, e su ogni pagina).

Ovviamente più visite riusciamo ad ottenere su entrambe le pagine più dati avremo a nostra disposizione per analizzare quale delle due pagine converte meglio, quali elementi sono fondamentali ed utili, quali superflui o “distrattori” e cosa va eliminato dalla nostra pagina per renderla più funzionale all’obiettivo.

E’ possibile fare split test con più di due pagine?

Possiamo fare split test con tantissime pagine, in linea di massima il numero di pagine su cui si fanno gli split test sono tre o quattro, anche perchè sarebbe inutile testare ben dieci pagine per il nostro split test e rischieremmo di ritrovarci alla fine del test ancora più confusi (oltre al tempo di realizzazione di dieci pagine delle quali sappiamo già che solo una verrà approvata!).

In quali campi si può utilizzare uno split test?

Uno split test può essere utilizzato in tutti campi! Puoi utilizzare uno split test per migliorare l’usabilità del tuo sito, puoi sfruttare (anzi devi sfruttare) gli split test per verificare l’efficienza delle tue campagne online, incluse le campagne su Google Adwords o le piattaforma di affiliazione, puoi usare gli split test per capire cosa cliccano gli utenti in due pagine simili ma con impostazioni grafiche diverse (per questo ti aiuteranno moltissimo anche le heat map).

Ma gli Split test possono essere utilizzati anche per capire dove performa meglio il nostro annuncio di Adsense ad esempio, o ancora il nostro link a quel prodotto che vogliamo vendere e così via.

Tu hai mai fatto degli split test? Vuoi aggiungere qualche consiglio o qualche informazione a quest’articolo? Lascia adesso il tuo commento!

Commenti Facebook

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close