Programmatic Buying

Il programmatic buying (o, come lo chiamano alcuni, programmatic advertising) è un marketplace di spazi pubblicitari, all’interno del quale si trovano le due parti fondamentali della comunicazione: la domanda e l’offerta.

Nel digital marketing, le campagne pubblicitarie in Programmatic Buying sono quelle campagne che si attivano automaticamente tramite un algoritmo quando si innescano dei meccanismi o degli eventi specificati ed inseriti in un set di regole. Sono necessarie delle competenze umane per avviare una campagna in programmatic (non è possibile avviarla in maniera completamente autonoma) ed i marketers devono pianificare prima le regole per la campagna.

Le forme di programmatic buying più diffuse nel mondo del web marketing sono:

  • Programmatic Buying tramite RTB (Real time bidding)
  • Programmatic tramite Retargeting
  • Campagne email sui carrelli abbandonati in programmatic
  • Product recommendation

 
Mini Glossario del Programmatic Buying:

DMP: Data Management Platform. Sono le piattaforme che raccolgono ed analizzano i dati degli utenti. Questi dati sono fondamentali per gli investitori che possono, grazie a questi dati, ottimizzare gli investimenti integrando i dati con quelli in loro possesso (o in possesso dei trading desk).

DSP: Demand Side Platform. Sono le piattaforme tecnologiche che si occupano di supportare la selezione degli spazi pubblicitari all’interno delle SSP che vengono richiesti dagli advertiser.

SSP: Supply Side Platform. Sono le piattaforme tecnologiche che permettono agli editori di inserire la propria inventory e renderla disponibile sul mercato in modalità automatizzata. Sistema basato sulla singola impression.

TD: Trading Desk. Sono loro che permettono agli investitori di dare l’input alle DSP per l’acquisto di spazi pubblicitari. Generalmente sono all’interno di centri media, ma possono essere anche interni alle piattaforme.

Close
Close