Advertising

Vantaggi del Real Time Bidding – Pubblicità Online

Vantaggi del Real Time Bidding

Vantaggi del Real Time Bidding – Pubblicità Online

Questo è il terzo articolo di Monetizzando.com dedicato al Real Time Bidding. Nel primo articolo abbiamo parlato di “Cosa è il Real Time Bidding“, nel secondo articolo “Come funziona il Real Time bidding“, oggi vogliamo analizzare quali sono i vantaggi di una campagna pubblicitaria on line sviluppata sfruttando il Real Time Bidding.

Il primo vantaggio per chi crea una campagna pubblicitaria online sfruttando il Real Time Bidding è dato dalla possibilità di selezionare categorie e siti web sui quali verrà visualizzato il nostro banner.

Il Real Time Bidding, attraverso le Demand Side Platform permettono infatti di selezionare non solo la categoria di siti web ai quali siamo interessati, ma addirittura i domini sui quali vorremmo far comparire la nostra campagna pubblicitaria.

Sono sempre le DSP a permettere di selezionare all’inserzionista non solo un determinato Paese, ma addirittura una regione ed una specifica città.

Questi sistemi ci consentono anche di selezionare i dispositivi ed i browser degli utenti ai quali siamo interessati (ad esempio se sono utenti Apple con Mac OS X, se sono utenti iOS o Android, …).

Sempre tramite DSP è possibile impostare, per una campagna pubblicitaria, le ore del giorno o i giorni durante i quali vogliamo essere presenti, partecipando alle aste, o non partecipare (perchè magari in base ai nostri dati sappiamo che in quei giorni il sito non genera vendite solitamente).

Above the fold o below the fold? Quali spazi comprare? Sarai tu tramite DSP ad impostare anche questo parametro e scegliere se partecipare solamente alle aste per gli invenduti above the fold oppure below (quindi nella prima parte della pagina o anche nella parte finale della pagina).

Possiamo inoltre escludere alcuni Ad-Exchange: se ad esempio stiamo gestendo una campagna su Google AdWords possiamo decidere di non investire in questo circuito e sfruttare gli altri circuiti disponibili (i circuiti più famosi sono Google Ad Exchange, Casale, OpenX, Right Media e Rubicon).

I DSP ci mostrano dei report dettagliati con tutte le informazioni relative ai siti sui quali sono state effettuate e vinte le impressions.

E’ evidente che utilizzare un DSP non è semplice, proprio per questo motivo esistono account “pilotati” dai gestori del DSP ed account che vengono gestiti autonomamente. Per offrire delle performance ottimali ai clienti bisogna dunque testare e studiare a fondo queste piattaforme e questi sistemi che ancora oggi sono poco diffusi in Italia.

Come sempre, se volete lasciare un commento o fare una domanda siete benvenuti su Monetizzando.com,

buon lavoro e buon guadagno on line,

Valerio

Commenti Facebook
Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close